Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Le ricette della Dori

La ricetta storica delle uova in trippa

Quando alla tavola dei contadini la carne era un bene di lusso, per fortuna, non mancava la fantasia.

Le uova in trippa nascono così, come camouflage della carne che non c’è anche se potrebbe sembrare di sì.

Ingredienti
Uova 5
Passata di pomodoro 300 grammi
60 grammi di latte
Parmigiano 60 grammi
Basilico q.b.
Olio extravergine d’oliva                Burro q.b.
Acqua un mestolo o brodo vegetale

PROCEDIMENTO
In una ciotola rompete le uova con una forchetta, aggiungete olio, latte, formaggio grattugiato, un pizzico di sale.

Versatele in un padella, dove in precedenza avrete sciolto un po’ di burro con dell’olio.

Cuocete la frittata a fiamma bassa e tegame coperto.

Potete anche non girarla, a patto che la parte a contatto con la padella sia ben cotta e muovendo la frittata nel tegame, si stacchi senza problemi.

In un altro tegame, versate la passata in una padella, aggiungete un po’ di olio e burro e l’acqua, un pizzico di sale e il basilico lavato.

Cuocete per 10-15 minuti, mescolando, su fiamma medio bassa.

Tagliate la frittata a strisce, aggiungete le uova al pomodoro e mescolate su fiamma media per un paio di minuti.

Spegnete il fornello, aggiungete altro basilico fresco sminuzzato e lasciate riposare coperto per 5 minuti prima di servire.

La Redazione di Vinodabere consiglia in abbinamento un vino che abbiamo descritto nella Guida ai Migliori Vini della Sardegna 2021 (link):

Mandrolisai Rosato Roseu 2019 – Demuru 93/100 (territorio/zona: Meana Sardo) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

Nel cuore dell’isola, a Meana Sardo, la cantina Demuru produce con metodi tradizionali pochissime bottiglie di questo piacevole rosato. L’uvaggio è quello classico della denominazione: Bovale Sardo, Cannonau e Monica. All’olfatto sentori di rosa fresca e un sottofondo dolce che ricorda le caramelle alla frutta. Al gusto, un sorso piacevole ed equilibrato. Non bisogna aspettarsi complessità e lunghezza, non è pensato per questo. Piuttosto una beva snella e spensierata, all’insegna di una convivialità che speriamo torni presto sulle nostre tavole.

L’Azienda: Demuru

 

 

 

 

 

 

VIA LEONARDO DA VINCI, 17 – MEANA SARDO (NU)
Tel. +39 329 754 9141
INFO@CANTINADEMURU.IT

Esordio in guida per questa piccola realtà nel cuore della denominazione. La cantina si trova immersa in un contesto naturale  incontaminato, ancora intatto e poco sfruttato. Il vigneto è condotto prevalentemente con i metodi dell’agricoltura biologica. L’approccio in cantina è di quelli poco “interventisti”. Il microclima favorevole di questa area collinare, porta alla naturale limitazione delle problematiche agronomiche e l’escursione termica che si realizza tra giorno e notte regala profumi di rilevante complessità aromatica. Sono vini, quelli di Demuru, di buona struttura e con un’impronta “territoriale” molto marcata. Da seguire con interesse.

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia