Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Le ricette della Dori

#iorestoacasa – 19 marzo festa del papà – la ricetta toscana delle frittelle di riso di San Giuseppe

San Giuseppe festa del papà.
Mille tradizioni culinarie sparse per la nostra magnifica Italia.
Qui in Toscana proponiamo le frittelle di riso, un delizioso bocconcino dolce che crea davvero una sorta di “dipendenza”.

Ecco la mia ricetta:

Ingredienti:
200 ml Latte
100 ml Acqua
80 grammi Riso
80 grammi Zucchero
80 grammi Farina 00
1 uovo
1 Scorza di limone
1 Scorza d’arancia
1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci
Olio di semi di arachide
Zucchero a velo

Preparazione:

Mettete il latte e l’acqua sul fuoco insieme al riso e alla scorza di un limone grattugiato e la scorza dell’arancia tagliata (evitando la parte bianca altrimenti risulterà amara).

Fate cuocere il riso e il latte per 15 minuti circa fino a che non avrà assorbito tutto il liquido.

Fate raffreddare il riso al latte.

Togliete la scorza dell’arancia e unite l’uovo intero, lo zucchero, la farina e il lievito per dolci e mescolate bene con un cucchiaio in modo da amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti.

Inumiditevi le mani con un pochino di acqua e create tante palline che metterete su un piatto.

Mettete l’olio di semi di arachidi in una pentola stretta e dai bordi alti e fatelo scaldare.

Controllate la temperatura dell’olio con uno stuzzicadenti, se l’olio inizia a sfrigolare, sarà della temperatura giusta per la frittura.

Mettete a friggere due o tre frittelle di riso dolci alla volta in modo che non abbassino eccessivamente la temperatura dell’olio.

Scolate le frittelle di riso dolci e mettetele su carta assorbente.

Spolverizzate tutte le frittelle di riso dolci con zucchero a velo.

Auguri a tutti i papà (anche al mio che mi guarda da lassù).

 

La Redazione di Vinodabere consiglia in abbinamento un passito citato nella nostra piccola Guida dei vini della Sardegna (link):

Moscato di Sardegna Passito 2014 – Cantine di Dolianova  94,1/100 (territorio/zona: Parteolla) prezzo a scaffale enoteca 35 euro (bottiglia da 0,375 litri)

Quando la freschezza e la sapidità rappresentano il giusto contraltare alla dolcezza il gioco è fatto. Struttura, avvolgenza ed un lungo finale iodato e “marino” completano il già ricco quadro organolettico.

L’azienda: Cantine di Dolianova

CANTINA SOCIALE DI DOLIANOVA S.C.A.

Località Sant’Esu S.S. 387 km. 17+150

09041 Dolianova (CA) Tel: +39.070744101

mail: info@cantinedidolianova.it

Uno dei vari esempi di come in Sardegna i modelli cooperativi producano dei buoni risultati. Parliamo di una cantina sociale nel Sud-Est della Sardegna nella regione del Parteolla. Ed i numeri sono abbastanza rilevanti: 1200 ettari vitati e 4 milioni di bottiglie prodotte. La gamma aziendale presenta in generale vini di ottimo rapporto qualità-prezzo.

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia