Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Le ricette della Dori

Le ricette della Dori: Il Castagnaccio

Inauguriamo con grande piacere una nuova rubrica settimanale all’interno di Vinodabere, questa volta dedicata a ricette della cucina tradizionale italiana, curate personalmente da Doriana Marchi Chef Resident Cortona Resort – Le Terre dei Cavalieri –

Il Castagnaccio

Il Castagnaccio è un piatto “povero” nel vero senso della parola, diffusissimo un tempo nelle zone appenniniche tra Piemonte, Liguria, Toscana ed Umbria, dove le castagne erano alla base dell’alimentazione delle popolazioni contadine. Riscoperto in chiave moderna è oggi un vero protagonista nel periodo autunnale di numerose sagre e feste.

Tempo di preparazione 70 minuti

Tempo di cottura 40 minuti

Difficoltà: facile

Ingredienti per 4 persone:

300 grammi di farina di castagne

Mezzo litro di acqua

1 manciata di uva passa

1 manciata di pinoli

1 manciata di noci sgusciate

1 rametto di rosmarino

6 cucchiai di olio extra vergine di oliva (EVO)

1 presa di sale marino

Preparazione:

Ricordiamo anzitutto che la farina di castagne andrebbe comprata di stagione, poiché altrimenti viene venduta quella dell’anno precedente che ha un sapore totalmente diverso.

Il procedimento del mio castagnaccio prevede una tazza abbondate di acqua calda ove porre l’uva passa in ammollo. Nel frattempo in una zuppiera mettete 300 grammi di farina di castagne dopo averli passati al setaccio, aggiungendo una presa di sale, acqua fredda e mescolando piano con una frusta in modo che si crei un composto abbastanza liquido, omogeneo e senza grumi. Lasciate riposare mezz’ora il tutto e fate soffriggere in una pentola per un minuto tre cucchiai di olio d’oliva insieme ad un rametto di rosmarino in modo da ottenere un olio aromatizzato con cui ungere il fondo della teglia.

Versatevi quindi il composto precedentemente preparato, a cui avrete aggiunto nel frattempo l’uva passa, le noci sgusciate ed i pinoli, aggiungendo al dolce altri tre cucchiai di olio EVO per poi infornarlo 40 minuti a 220 gradi centigradi.

Servire a temperatura ambiente…e buon appetito!

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Dall’assaggio alla cieca la classifica dei 10 migliori panettoni di Roma secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia