Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Il Giniu 517 di Silvio Carta, un Gin da più 300 euro, è una interminabile esplosione di profumi di Sardegna

Abbiamo parlato più volte dell’estro e della genialità di Elio Carta, figlio di Silvio Carta (link1,link2,  link3,) della distilleria e della produzione di grandi Vernaccia, distillati e liquori (Il mirto Ricetta Storica è in testa alla nostra classifica link).

Elio Carta

Inoltre vi avevamo anche descritto un ottimo Gin prodotto da Ginepro sardo e da altre sette essenze isolane dalla ricetta segreta: il Giniu (link).

Silvio Carta ormai da diversi mesi ha presentato una nuova riserva del Giniu in versione limitata, che sarà presente nella gamma insieme al Giniu “base” (si fa per dire, anche perchè anche questa è una bottiglia che supera i 140 euro).

Si tratta del Giniu 517, contenuto in una bottiglia vestita di platino, quasi a significare l’alto valore della bottiglia (che per la cronaca supera i 300 euro a scaffale enoteca).

517 indica contemporaneamente l’appezzamento (un cru dove le botaniche, principalmente ginepro sardo, vengono raccolte a circa 1500 metri d’altezza) e la gradazione alcolica (51,7%)

Lo abbiamo assaggiato due volte a distanza di mesi, durante Life of Wine, nell’ottobre scorso, quando la sala era inebriata da questo straordinario profumo di ginepro e macchia mediterranea e pochi giorni fa in una visita nella distilleria a Zeddiani.

Il Gin 517 rappresenta una straordinaria ed interminabile esplosione dei profumi della Sardegna, con macchia mediterranea ed erbe officinali in assoluta evidenza. Se volete portare con voi un ricordo di questa magica e straordinaria regione, prendetene una bottiglia da centellinare, a volte basta anche “abberere” (girare ed aprire in sardo, come scritto sulla bottiglia), cioè togliere il pesante e prestigioso tappo e già con il respiro siete in Sardegna.

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia