Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Guida ai Migliori Vini della Sardegna 2022 di Vinodabere – La Classifica dei Migliori Cannonau

Dopo avervi raccontato dei migliori Vermentino di Sardegna della edizione 2022 della nostra Guida (link), dei migliori Nuragus di Cagliari (link), dei migliori Vermentino della Gallura (link), dei migliori Bovale (link), dei migliori Mandrolisai (link), dei migliori Monica di Sardegna (link),  dei migliori Cagnulari (link), dei migliori Vini Rosati (link), dei migliori Carignano (link),  è il momento di passare alla Classifica dei Migliori Cannonau.

 

Vi ricordiamo quanto precisato nell’introduzione:

Metodologia

Iniziamo dall’impostazione che vede confermate le scelte principali. L’obiettivo rimane quello di rivolgersi al consumatore finale, ai ristoratori e tutti gli esercenti dei circuiti commerciali che ruotano attorno al vino. Che abbiamo dunque messo al centro del nostro lavoro, creando delle classifiche per tipologia ed insiemi omogenei, provando a rispondere alle esigenze di chi vuole orientarsi nell’acquisto di una bottiglia o nella costruzione di una cantina o anche di una carta dei vini se titolare di un locale. Non mancano le descrizioni delle aziende e le loro storie, ma solo dopo ciascun vino recensito; per questo alcune – quelle di cantine presenti con più vini – saranno ripetute per non costringere il lettore ad andare a cercarle altrove nella Guida.

Utilizziamo alcuni simboli per spiegare ancora meglio le differenze qualitative tra i vini recensiti.

 

Abbiamo attribuito 1 applauso  a quelle etichette che si attestano tra i 90 ed i 94,9 centesimi (vini decisamente buoni), 2 applausi tra i 95 ed i 97,9 (vini ottimi), e la standing ovation  tra 98 e 100 (vini eccellenti). I punteggi, essendo frutto di una media di degustazione in panel, possono prevedere anche i decimi di punto. Le  classifiche sono in ordine inverso (si parte dall’ultima posizione per arrivare alla prima).

Per rendere più compiutamente comprensibili e trasparenti le nostre valutazioni vi ricordiamo che abbiamo usato una scala di punteggio internazionale (quindi mediamente più alta di quelle in uso in Italia) e che tutti gli assaggi sono stati svolti rigorosamente alla cieca.

Qualora almeno la metà del panel abbia attribuito il punteggio di 100/100 ad un campione, si è provveduto ad un riassaggio per confermare o meno questo punteggio massimo.

La Squadra

Curatori: Maurizio Valeriani e Antonio Paolini.

I testi che leggerete in Guida sono di: Carlo Bertilaccio, Nicola Campanile, Salvatore Del Vasto, Paolo Frugoni, Federico Gabriele,  Maurizio Gabriele, Claudia Marocchi, Luca Matarazzo, Daniele Moroni, Gianmarco Nulli Gennari, Antonio Paolini, Emanuela Pistoni, Franco Santini, Marco Sciarrini, Gianni Travaglini, Maurizio Valeriani.

La Classifica dei migliori Cannonau

 

 

Continua inarrestabile il percorso di miglioramento qualitativo del Cannonau, che ormai a pieno titolo compete per eleganza e complessità con i vini realizzati con vitigni della famiglia della Grenache di tutto il mondo (i risultati raggiunti dai campioni sardi nel Concorso Internazionale Grenaches du Monde, ne sono la dimostrazione). Ottimi segnali vengono anche dalla distribuzione geografica sul territorio, con sorprese anche dalla Gallura o da zone meno note per la coltivazione di questa uva. Ne consegue un numero decisamente elevato di vini contenuti nella nostra classifica, ben 53 (che hanno superato ampiamente la soglia dei 90 centesimi), di cui 15 hanno ottenuto la nostra Standing Ovation.

Sono compresi in questa classifica i vini prodotti con prevalenza di Cannonau indipendentemente dalla denominazione.

53

Cannonau di Sardegna  S’Ena Manna 2019 – Cantina Ladu 92,3/100  (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca  30 euro circa.

Quando il frutto diventa il protagonista assoluto: è il ritratto di questo vino dalle note olfattive nitide quanto delicate, dai petali di viola mammola alla ciliegia. Un sottofondo di spezie rende il bouquet piacevole e appagante. Il sorso è saporito, elegante e soffuso come la luce di un abat-jour.

L’Azienda: Giovanni Ladu

La Cantina Giovanni Ladu è una giovane azienda che fonda le sue radici sulla famiglia e sul passato. Con la fortuna – come spiega il titolare – di trovarsi in un territorio vocato e di vinificare ormai da tre generazioni. La sede è a Mamoiada, in località S’Ena Manna. La superficie vitata è misurata, circa 2 ettari, su terreni granitici a un’altitudine media di 620 metri. Si lavora in maniera tradizionale. Le uve scelte sono Cannonau e poche piante di Granazza. Grazie al microclima favorevole i trattamenti, quando necessari, sono limitati al solo utilizzo di rame e zolfo.

 

52

Cannonau di Sardegna Riserva Kuéntu 2016 – Atha Ruja 92,5/100  (territorio/zona:  Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 26 euro circa.

 

 

Cannonau piacevole e ricco, caratterizzato da sensazioni di frutti rossi e neri molto intensi. Un vino di struttura, dotato di una bella trama tannica nonché di una leggera speziatura e di una carica glicerica che rendono la beva estremamente piacevole e scorrevole. Un lungo finale su note di macchia mediterranea completa il quadro organolettico.

L’Azienda: Atha Ruja

 

 

Via Oddoene, Dorgali (NU) ITALY

email:info@viniatharuja.com

Tel. +39 347 8693936

La Cantina Atha Ruja Poderi di Dorgali nasce nei primi anni ‘90, dalla condivisione del sogno di Pietro Pittalis e Annita Salis. La storia non ha avuto il percorso lineare dei filari dei vigneti, non è stato un “amore a prima vista”, ma l’elaborazione di una tradizione di viticoltori da due generazioni. Insieme all’enologo Marco Bernabei,  i due hanno iniziato quest’avventura con l’entusiasmo di quando da bambini raccoglievano l’uva della vendemmia sui piccoli cesti di incannucciato. Oggi tutte le fasi e i processi, dalla raccolta dei grappoli alla fermentazione e maturazione, vengono costantemente monitorati grazie a protocolli interni di controllo qualità.

51

Cannonau di Sardegna Vinera 2019 – Antonio Mele 92,8/100  (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca  20 euro circa.

 

Interessante Cannonau da uno dei tanti nuovi artigiani che si affacciano sull’ormai affollato panorama mamoiadino. Il Vinera nasce da vigne di circa 80 anni situate a 650 metri di altitudine e con rese bassissime. Olfatto molto fine, frutto scuro, pepe, inchiostro, note balsamiche di macchia e iodio. Sorso dinamico, intenso, succoso, bella polpa, tannini fitti e densi, frutto definito, acidità in primo piano. Buone la persistenza e la sapidità. Un vino che in prospettiva dovrebbe ancora crescere.

L’Azienda: Antonio Mele

Via E. Berlinguer, 25 08024 Mamoiada (NU)
+39 347 0559522
cantinaantoniomele@gmail.com

La Cantina Antonio Mele, gestita dai fratelli Antonio e Salvatore, nasce a Mamoiada nel 2017 con l’appoggio decisivo dell’associazione Mamojà. Le vigne, interamente coltivate a Cannonau, sono lavorate in modo tradizionale e biologico. I vigneti si trovano a “Su hastru e su orvu” ovvero “La fortezza del corvo”, immagine figurativa a cui si ispira il logo della Cantina, e in località “Tarasunele”. Nel 2020 è stato impiantato 1 ettaro di Granazza, in una zona chiamata “Sa Cuculia” a 690 metri s.l.m. “Vinera è la nostra prima bottiglia, l’inizio di un nuovo percorso che vogliamo perseguire con rispetto della tradizione e del territorio”.

50

Nigheddu 2019 – Vinzas Artas 93/100  (territorio/zona:Mamoiada ) prezzo a scaffale enoteca 23 euro circa.

Vino che presenta da una parte la forza dell’arancia sanguinella, dall’altra un lampone goloso e zuccherino. Intorno tanta macchia mediterranea, con i classici effluvi balsamici di rosmarino e mirto. Convincente dal primo all’ultimo sorso.

 

L’Azienda: Vinzas Artas

via San Cosimo 2 – 08024 – Mamoiada Sardegna

Tel 3203754341

Giorgio Gaia collabora sin da ragazzo nelle vigne di famiglia dove si produceva Cannonau per lo stretto consumo familiare. Dopo una esperienza lavorativa dal 2003 al 2009 presso una rinomata cantina della zona ha preso coraggio per espiantare e reimpiantare le viti di proprietà che erano ormai poco produttive e a partire dal 2016 inizia a imbottigliare il vino rosso “Nigheddu” con una produzione limitata di 1500 bottiglie. Nel 2019 ha acquistato un vigneto quasi centenario adiacente ad una delle sue vigne. Piercarlo Sotgiu nella vita si è sempre occupato di tutt’altro, è titolare di un’azienda di impiantistica ma, avvicinatosi a mondo della viticoltura, ne è rimasto affascinato e nel 2016 ha acquistato il suo primo vigneto, circa mille piante degli anni 70 circa. Poco tempo dopo acquista un altro di terreno di circa un ettaro dove ha impiantato 2000 piante di granatza e 3000 di cannonau. Nel 2021 Giorgio e Piercarlo, fondano la nuova Società Agricola Vinzas Artas S.s.- Vignaioli in Mamoiada.

49

Cannonau di Sardegna Serenata 2019 – Silvio Carta 93,1/100 (territorio/zona: Alghero ) prezzo a scaffale enoteca 15 euro.

Un Cannonau succoso e speziato che gioca le sue carte sull’eleganza e bevibilità, senza rinunciare a struttura e complessità. Il sorso è sapido e fresco e chiude su ricordi di frutti rossi e di macchia mediterranea.

 

 

L’azienda:  Silvio Carta

S.P. 12 km 7,800 , 09070 Zeddiani (OR) Sardegna – Italia

email: info@silviocarta.it

tel. +39 0783.410314

Fondata nel 1929 a Baratili San Pietro (OR), la cantina di Silvio Carta – oggi guidata dal figlio Elio – è nata con lo scopo di valorizzare la Vernaccia, il suo vino bandiera, di cui è uno dei massimi rappresentanti in Sardegna. Parallelamente ha sviluppato una gamma di vini e spirits derivati da vitigni (vermentino, cannonau, monica, cagnulari) e bacche locali (mirto e ginepro in primis). I vini rossi provengono da uve della zona di Alghero.

48

Terra Sorella 2019 – Atha Ruja 93,2/100  (territorio/zona: Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

Un vero e proprio tuffo nei profumi del territorio per questo assaggio caratterizzato da sentori di macchia mediterranea, mirto, accenni speziati, richiami agrumati e piacevoli percezioni minerali.  In bocca sorprende per la lunga progressione fresco sapida ed un tannino gentile, in perfetto equilibrio con una discreta morbidezza e una buona dotazione alcolica. Armonico e accattivante.

 

L’Azienda: Atha Ruja

 

 

Via Oddoene, Dorgali (NU) ITALY

email:info@viniatharuja.com

Tel. +39 347 8693936

La Cantina Atha Ruja Poderi di Dorgali nasce nei primi anni ‘90, dalla condivisione del sogno di Pietro Pittalis e Annita Salis. La storia non ha avuto il percorso lineare dei filari dei vigneti, non è stato un “amore a prima vista”, ma l’elaborazione di una tradizione di viticoltori da due generazioni. Insieme all’enologo Marco Bernabei,  i due hanno iniziato quest’avventura con l’entusiasmo di quando da bambini raccoglievano l’uva della vendemmia sui piccoli cesti di incannucciato. Oggi tutte le fasi e i processi, dalla raccolta dei grappoli alla fermentazione e maturazione, vengono costantemente monitorati grazie a protocolli interni di controllo qualità.

47

Cannonau di Sardegna Riserva Kannu na’um 2014 – Cantina Ogliastra 93,5/100 (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca  50 euro circa.

Kannu na’um in assiro-babilonese significa alberello antico. Questo vino proviene infatti da un’attenta selezione delle migliori uve provenienti da ceppi secolari che la Cantina di Ogliastra ha il merito di salvaguardare e valorizzare. Una storia, quella della cantina, che ha oltre sessant’anni, e che, in questo vino, ha trasferito tutta l’esperienza di un così lungo periodo di lavoro. Al naso si presenta molto intenso, con una carica fruttata e speziata di tutto rispetto. Frutti rossi e neri si alternano, in un gioco chiaroscuro molto affascinante. In bocca ha equilibrio e morbidezza, con un finale quasi balsamico che gli dà un ulteriore tocco di leggiadria.

 

L’Azienda: Cantina Ogliastra 


Via Baccasara 36 08048 Tortolì (NU – Italia)
Tel. 0782/623228
info@cantinaogliastra.it

Dal 1959, anno della sua fondazione, la Cantina, che ha sede a Tortolì, capoluogo dell’Ogliastra, è un riferimento per tutto il territorio, tradizionalmente vocato per la coltivazione del Cannonau. I soci curano circa 200 ettari di vigne nelle colline ai piedi del Gennargentu e lungo le valli che degradano verso il mare, a sud del Golfo di Orosei. I terreni, di origine vulcanica, il clima mediterraneo e ventilato, l’esposizione a est danno ai vini un carattere spiccato, una buona sapidità e una notevole capacità di evoluzione.

46

Cannonau di Sardegna Riviera 2018 – Vigne Rada 93,7/100  (territorio/zona: Alghero) prezzo a scaffale enoteca  19 euro circa.

Il Riviera è un Cannonau raffinato, un vino tra terra e mare con i suoi aromi di macchia mediterranea e sbuffi di brezza marina. Elegante come un Pinot nero e “terreno” come un Cabernet Franc, al naso presenta profumi di mirtilli, mora, rosmarino, carruba e rosa canina. In bocca è succoso, mai eccessivamente potente con un finale lungo e pulito.

 

L’Azienda: Vigne Rada

Monte Pedrosu Baratz snc – 0741 – Alghero

Tel. +39 327 4259136

info@vignerada.com

Siamo vicino alla bellissima Alghero, lungo la costa nord-occidentale della Sardegna. Vigne Rada prende il nome dalla splendida baia comunemente chiamata Rada di Alghero. È un nome che cerca di evocare il forte legame tra terra e mare, che ha segnato la storia di questa città e le antiche e preziose tradizioni della sua comunità. L’azienda lavora esclusivamente con i tipici vitigni autoctoni sardi, sia rossi che bianchi su due tenute principali: Monte Pedrosu, che, come è facile intuire, offre un terreno scarno e prevalentemente sassoso, e Cubalciada, un mix di calcare e argilla che dona grande finezza aromatica.

45

Cannonau di Sardegna Riserva Nùrule 2018 – Cantina Dorgali 94/100  (territorio/zona: Dorgali ) prezzo a scaffale enoteca 17 euro circa.

Un piccolo gioiello dorgalese ottenuto da vigneti allevati nella vallata di Isalle a 350 metri s.l.m. Il naso, di spiccata e piacevole complessità, regala profumi intensi di confettura di piccoli frutti rossi, spezie dolci, note balsamiche e accenni vegetali. In bocca è pieno, avvolgente, intenso, morbido di grande struttura e con una trama tannica pregevolmente integrata. Grande lunghezza gustativa che conduce ad un finale con ritorni fruttati. In barriques per 12 mesi e per 6 mesi in bottiglia.

L’Azienda: Cantina Dorgali

Via Piemonte, 11, 08022 Dorgali (NU)

email: info@cantinadorgali.com

Tel.: 0784 96143

Un’eccellente realtà che testimonia la qualità produttiva e organizzativa delle cantine sociali in Sardegna. Fondata nel 1953, consta di 660 ettari appartenenti a 220 soci. I terreni, di origine granitica e vulcanica, si estendono dalla valle dell’Oddoene fin quasi al mare di Cala Cartoe, costituendo un terroir diversificato che dà origine ad una ampia gamma di vini, di cui però il Cannonau, trovandosi nella sua zona di elezione, è il principale beneficiario e protagonista assoluto.

44

Cannonau di Sardegna Bruncu Boeli 2019 – Osvaldo Soddu 94,1/100  (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 40 euro circa.

Alcune leggere spigolosità  lo rendono un vino dal carattere decisamente “artigianale”. Proprio questa è la sua bellezza ed originalità. Scuro, denso e deciso dai tannini vibranti e dalle freschezze di mirtilli rossi americani, lamponi acerbi e pompelmo rosa. Una nota floreale di rosa rossa quasi appassita fa da cornice ad una tela dipinta dal Cannonau.

L’Azienda: Osvaldo Soddu

Loc. Badu Orgolesu snc – 08024 Mamoiada (NU)

Tel.: +39 3485264170
email: info@osvaldosoddu.it

La cantina Osvaldo Soddu si trova a 1 km dal paese di Mamoiada in una zona chiamata Bruncu Boeli a 630 metri s.l.m. Osvaldo, il penultimo di otto figli, cresciuto in una famiglia legata più alla pastorizia che alla coltivazione della vite, da ragazzo, non amava occuparsi dei lavori nel vigneto di famiglia. Scopre questa passione solo nel 2004, quando riceve in eredità dal padre un ettaro di terreno, dove si trovava un vigneto di ottant’anni ormai dismesso. A trent’anni ricomincia ad avvicinarsi al mondo del vino con uno spirito diverso: impianta il nuovo vigneto a Cannonau, ristruttura un’antica casa di campagna e costruisce la sua cantina proprio davanti alla vigna. Cresce il legame con la terra, le sue viti e la passione per il vino. Con l’annata 2019, il primo imbottigliamento ufficiale, circa 5000 bottiglie di Cannonau in purezza, vinificato in tre versioni: rosato, rosso e Riserva. I vini sono ottenuti come da tradizione, da uve sane, lavorate in biologico, fermentazioni spontanee, pochi solfiti aggiunti.

43

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Carros 2017 – Fratelli Puddu 94,3/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

 

Dagli assaggi effettuati nel 2018 ecco la Piccola Guida completa dei migliori vini della Sardegna per Vinodabere – VINODABERE – Esperienze nel mondo del vino, della gastronomia e della ristorazione

Carros è uno dei prodotti più rappresentativi della cantina Fratelli Puddu di Oliena. Nepente (di Oliena), appellativo dato da Gabriele D’Annunzio, è una delle sottozone del Cannonau di Sardegna doc. Il vino nasce da vigneti di Orbiddai, ai piedi del monte Corrasi, da vigne a bassissima resa che crescono su un suolo granitico. Mineralità e freschezza si ritrovano quindi nel bicchiere, dove il frutto è vivo e croccante, intenso. Una buona struttura si accompagna ad un sorso che scorre senza gradini, amichevole e conviviale. Un figlio della migliore tradizione isolana, che non strizza l’occhio alle mode e che convince così com’è.

L’Azienda: Fratelli Puddu

Località Orbuddai – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784 288457
email: info@aziendapuddu.it

Nina Puddu con tenacia e determinazione porta avanti il progetto di famiglia: produrre cioè Cannonau fedeli alla storia della vocatissima zona di Oliena. I vini riescono a convincere contemporaneamente modernisti e tradizionalisti.

42

Cannonau di Sardegna Brigantes 2017 – Cantina Ogliastra 94,5/100  (territorio/zona: Ogliastra ) prezzo a scaffale enoteca 10 euro circa.

Brigantes è il vino che la cantina sociale dell’Ogliastra produce dai vigneti più giovani dei circa 200 soci conferitori. Alla vista si presenta di un bel rosso porpora con riflessi granati; in bocca predominano le note di ribes, lampone, mora e viola. Al palato risulta fresco, sapido e di medio corpo.

L’Azienda: Cantina Ogliastra 


Via Baccasara 36 08048 Tortolì (NU – Italia)
Tel. 0782/623228
info@cantinaogliastra.it

Dal 1959, anno della sua fondazione, la Cantina, che ha sede a Tortolì, capoluogo dell’Ogliastra, è un riferimento per tutto il territorio, tradizionalmente vocato per la coltivazione del Cannonau. I soci curano circa 200 ettari di vigne nelle colline ai piedi del Gennargentu e lungo le valli che degradano verso il mare, a sud del Golfo di Orosei. I terreni, di origine vulcanica, il clima mediterraneo e ventilato, l’esposizione a est danno ai vini un carattere spiccato, una buona sapidità e una notevole capacità di evoluzione.

41

Nero di Orgosa 2020 – Orgosa 94,6/100  (territorio/zona: Orgosolo) prezzo a scaffale enoteca  14 euro circa.

Siamo ad Orgosolo, nel cuore della Barbagia e qui Giuseppe Musina produce questo splendido vino da uve Cannonau, Pascale, Carignano e Sangue di Cristo. In vigna si seguono i dettami della biodinamica; in cantina solo lieviti indigeni con fermentazioni spontanee e nessun filtraggio o chiarifica. Gli aromi di frutti neri croccanti, pepe nero e macchia mediterranea sono immediati ed intensi. Il sorso è dinamico e fresco con buon equilibrio e ottima persistenza.

L’Azienda:  Orgosa

Loc. Lucuriò – 08027 Orgosolo (NU)

Tel.: +39 3397784958
email: mgorgosolo@tiscali.it

L’azienda Vitivinicola  Orgosa è stata la prima azienda a produrre vino in bottiglia a Orgosolo. Nasce nel 2002 grazie all’intuizione di Giuseppe Musina che, recuperando i vigneti di famiglia, si  reinventa agricoltore ed artigiano, riuscendo nell’impresa di produrre vini dal carattere marcatamente territoriale, spontanei, sinceri, dal frutto fragrante e di beva irresistibile. I vigneti sono situati nella valle di Locoe, su terreni composti da sabbione da disfacimento granitico, dove è sita anche la cantina e nella valle Sorasi, alle falde del Supramonte, con terreno prevalentemente calcareo. Il principale vitigno allevato è il Cannonau a cui si aggiungono in piccole quantità il Carignano, il Pascale e il Sangue di Cristo.

40

Cannonau di Sardegna Mamò  2018 – Cantina Marco Canneddu 94,8/100  (territorio/zona: Mamoiada ) prezzo a scaffale enoteca 16 euro circa.

 

Vino di grande carattere, con attacco su rabarbaro, bacche di mirto, liquirizia e torrefazione. Giunge in seguito un frutto nitido dal gusto di visciola matura, arricchito da pepe nero in grani. Finale di bocca su liquirizia e garrigue.

L’Azienda: Cantina Marco Canneddu

Via G. Manno 69 – Mamoiada (NU)

Tel.: +39 3496852916
email: cantinacanneddu@gmail.com

L’azienda della famiglia Canneddu si trova in uno dei luoghi più vocati per la coltivazione del Cannonau, a Mamoiada in provincia di Nuoro. Il microclima dettato dalla peculiare allocazione delle vigne – tra 650 e 900 metri s.l.m. esposte al sole e al vento, con grandi escursioni termiche notte/giorno – mantiene le piante e le uve sane, al riparo da malattie senza bisogno di interventi chimici. Ma tutta la filiera produttiva dell’azienda, certificata biologica, è improntata all’ecosostenibilità: in vigna si ara con i buoi, si lavora e si vendemmia solo manualmente, in cantina si usano lieviti indigeni e le fermentazioni sono spontanee.

39

Cannonau di Sardegna Su’Anima 2019 – Su’Entu 95/100 (territorio/zona: Marmilla) prezzo a scaffale enoteca 14 euro circa.

Cannonau di ingresso della cantina Su’ Entu, nasce dalle vigne più giovani di questa bella azienda del Medio Campidano. I profumi sono immediatamente invitanti con piccoli frutti rossi, violetta e resina in evidenza. In bocca si distingue per la facilità di beva e freschezza con tannini soffici e fini.

L’Azienda: Su’Entu

SP 48 Km 1,8 (Strada Sanluri-Lunamatrona)
09025 Sanluri (CA)
tel. Cantina +39 (070) 935 71 206

email: info@cantinesuentu.com

Il progetto della famiglia Pilloni è uno di quelli di cui si parla molto nell’isola. Con l’obiettivo di valorizzare un territorio poco conosciuto e incontaminato, la Marmilla, in pochi anni hanno messo su una cantina, una struttura ricettiva e una produzione vitivinicola di prima classe. I vigneti stanno diventando più maturi ed equilibrati, e ciò si riflette in una qualità media della produzione in continua crescita.

38

Cannonau di Sardegna Riserva ‘Inu 2017 – Contini  95,1/100  (territorio/zona: Oristano) prezzo a scaffale enoteca 16 euro circa.

Ematico e succoso, sorprende per un carattere speziato ed un ampio corredo di erbe aromatiche, dall’onnipresente mirto al delicato elicriso. Ed infatti la liquirizia è la coda finale gustosa e saporita di un vino piacevole e persistente.

L’Azienda: Contini 

Via Genova, n. 48-50, 09072 Cabras – Oristano

tel. 39 0783290806

email: info@vinicontini.com

Contini in Sardegna è sinonimo di Vernaccia di Oristano. Facendo una visita in azienda è possibile rimanere senza parole di fronte a diverse Vernaccia senza tempo, capaci di emozionare anche il bevitore più esperto. Qui però si prende tutto sul serio, e quindi anche quando ci si è cimentati con il Cannonau, il risultato è stato subito eccellente.

37

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Riserva Sos Usos 2015 – Gostolai 95,2/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

 

100% Cannonau di Sardegna. 15 giorni di macerazione, evoluzione in barriques per 12 mesi e 6 mesi di affinamento in bottiglia. Allevamento ad alberello. Colore rosso rubino cardinalizio di spessore con riflessi granati, brillante e luminoso, al naso frutti rossi freschi, peperone dolce, cotognata e asfodelo, finale intenso e lungo, al palato corpo intenso e pieno, buona complessità da tannini rotondi e leggermente amari, molto persistente.

L’Azienda: Gostolai

Via Friuli Venezia Giulia 24 – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784288417
email: info@gostolai.it

L’azienda di Tonino Arcadu merita attenzione e rispetto. Perché se è vero che la maggior parte dell’uva lavorata viene acquistata, è anche vero che Tonino è un acutissimo selezionatore dei migliori grappoli di Oliena, che usa per produrre un Cannonau fedele alla tradizione e alla storia del Nepente di Oliena.

36

Cannonau di Sardegna Naniha 2019 – Tenute Perdarubia 95,4/100 (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

 

 

Nasce da viti a piede franco di circa vent’anni su terreni d’origine granitica. Solo mosto fiore, solo acciaio. Naso ricco, frutti di bosco, ciliegie, spezie (pepe), sensazioni agrumate e salmastre. Sorso fresco e avvolgente, di buona dinamica, armonico, tannini succosi. La chiusura è su toni di ribes e macchia mediterranea, con sfumature minerali. Un Cannonau ricco, moderno ma al tempo stesso tipico, di ottima bevibilità.

 

L’Azienda: Tenute Perdarubia

Via Asproni 29, 08100 Nuoro NU

info@tenuteperdarubia.com

Nel 1945 nasce Perda Rubia, da un’idea del commendator Mario Mereu, e vedrà la prima vendemmia nel 1949, Renato Mereu, figlio di Mario, porta avanti l’attività di famiglia, impiantando nel 1971 nuovi vigneti a piede franco con una nuova concezione di tipo colturale. Nel 2014 la terza generazione della famiglia Mereu dà avvio ad un’importante opera di rinnovamento e rilancio introducendo la nuova etichetta Naniha, con l’obiettivo di presentare il Cannonau “in purezza” sui nuovi mercati internazionali, pur nel rispetto dei tradizionali metodi di lavorazione, tramandati nel corso della settantennale attività. Oggi l’azienda dispone di circa 600 ettari di superficie, tutti condotti in biologico, di cui 20 ettari destinati a vigneto.

35

Cannonau di Sardegna Riserva Sincaru 2017 – Surrau 95,5/100  (territorio/zona: Gallura) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

 

Non solo Vermentino: Surrau dimostra che ci sa fare anche con il rosso più tradizionale dell’isola, proponendo un Cannonau di Gallura esemplare. Questa Riserva fermenta con lieviti indigeni e matura per 12-18 mesi in botti di rovere di medie dimensioni e poi in cemento. Naso elegante di frutta rossa in confettura, caffè, cacao, spezie dolci come cannella, con sfumature di carne cruda e di erbe aromatiche (timo). In bocca è succoso e profondo, caldo e speziato, morbido ma al tempo stesso di gran carattere e decisione. Buona persistenza su toni ancora speziati e agrumati. Un vino che può crescere negli anni.

L’azienda: Surrau

 

 

 

 

Località Chilvagghja, Strada Provinciale Arzachena, Km 1, 07021 Porto Cervo (OT)

tel. 0789 82933

email: info@vignesurrau.it

Le Cantine Surrau possiedono oltre 50 ettari di terreno, occupato in parte da vigneti, nella zona più orientale della Gallura, in vallate soleggiate accarezzate dal vento di maestrale e poste di fronte alle bocche di Bonifacio. I suoli sono composti da sabbie granitiche delle colline di Jannisolu e Capichera e argille delle pianure di Pastura e Cascioni. La cantina, dal design moderno, si trova all’inizio della strada che da Arzachena conduce a Porto Cervo ed è frutto di un progetto architettonico​ integrato nella natura.

34

Sa Lahana 2019 – Vinzas Artas 95,6/100  (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 25 euro circa.

Tutto il carattere di Mamoiada nel calice, con sentori speziati e balsamici che si uniscono a ricordi di frutti rossi e macchia mediterranea. Il sorso è avvolgente, fresco, sapido e succoso ed invita al riassaggio.

 

L’Azienda: Vinzas Artas

via San Cosimo 2 – 08024 – Mamoiada Sardegna

Tel 3203754341

Giorgio Gaia collabora sin da ragazzo nelle vigne di famiglia dove si produceva Cannonau per lo stretto consumo familiare. Dopo una esperienza lavorativa dal 2003 al 2009 presso una rinomata cantina della zona ha preso coraggio per espiantare e reimpiantare le viti di proprietà che erano ormai poco produttive e a partire dal 2016 inizia a imbottigliare il vino rosso “Nigheddu” con una produzione limitata di 1500 bottiglie. Nel 2019 ha acquistato un vigneto quasi centenario adiacente ad una delle sue vigne. Piercarlo Sotgiu nella vita si è sempre occupato di tutt’altro, è titolare di un’azienda di impiantistica ma, avvicinatosi a mondo della viticoltura, ne è rimasto affascinato e nel 2016 ha acquistato il suo primo vigneto, circa mille piante degli anni 70 circa. Poco tempo dopo acquista un altro di terreno di circa un ettaro dove ha impiantato 2000 piante di granatza e 3000 di cannonau. Nel 2021 Giorgio e Piercarlo, fondano la nuova Società Agricola Vinzas Artas S.s.- Vignaioli in Mamoiada.

33

Cannonau di Sardegna Classico D53 2017 – Cantina Dorgali 95,7/100  (territorio/zona: Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

Accattivante Cannonau dal naso cadenzato da sentori agrumati, frutti rossi, richiami balsamici e intrigante e marcata speziatura. Succoso in bocca, scorre generoso, ampio con trama tannica elegante e coesa. Davvero lungo e appagante il finale su ritorni iodati.

L’Azienda: Cantina Dorgali

Via Piemonte, 11, 08022 Dorgali (NU)

Tel.: 0784 96143

email: info@cantinadorgali.com

Un’eccellente realtà che testimonia la qualità produttiva e organizzativa delle cantine sociali in Sardegna. Fondata nel 1953, consta di 660 ettari appartenenti a 220 soci. I terreni, di origine granitica e vulcanica, si estendono dalla valle dell’Oddoene fin quasi al mare di Cala Cartoe, costituendo un terroir diversificato che dà origine ad una ampia gamma di vini, di cui però il Cannonau, trovandosi nella sua zona di elezione, è il principale beneficiario e protagonista assoluto.

32

Cannonau di Sardegna Riserva 2017 – Pala 95,8/100  (territorio/zona:  Is Crabius, Serdiana) prezzo a scaffale enoteca 19 euro circa.

Il quadro olfattivo è caratterizzato da sentori di frutti rossi che virano verso la confettura e note calde da spezia, cuoio e leggeri richiami di tabacco dolce. In bocca il vino è morbido, opulento, e di indubbia lunghezza per un finale interminabile su ricordi speziati e di macchia mediterranea.

L’Azienda:Pala

Via Verdi, 7 09040 Serdiana

Tel +39 070 740284

E-mail: info@pala.it

Mario Pala rappresenta la quarta generazione di una famiglia da sempre dedita alla viticoltura e inscindibilmente legata alla terra di Sardegna. Nel 1950, con la prima vendemmia, iniziava la storia aziendale che oggi vede Mario affiancato dalla moglie Rita e dai figli Massimiliano, Maria Antonietta ed Elisabetta sempre più attenti a produrre  vini che siano fortemente espressivi del territorio, nel pieno rispetto tradizioni vitivinicole tramandate. Nel 2020 si sono spente le candeline per festeggiare la settantesima vendemmia.

31

Cannonau di Sardegna Violante 2016 – Cantina Ogliastra 96/100  (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

Da viti di 20-30 anni, affina per qualche mese in botti grandi, poi in cemento prima di essere imbottigliato. Olfatto delizioso, floreale, fragole, balsamico (mirto), speziato (pepe e curcuma). Sorso ricco e pieno, deciso, sostanzioso ma di buona finezza e precisione, i tannini ben estratti assecondano una beva scorrevole e molto piacevole. Un Cannonau semplice ma riuscito, rispettoso della tradizione.

L’Azienda:Cantina Ogliastra 


Via Baccasara 36 08048 Tortolì (NU – Italia)
Tel. 0782/623228
info@cantinaogliastra.it

Dal 1959, anno della sua fondazione, la Cantina, che ha sede a Tortolì, capoluogo dell’Ogliastra, è un riferimento per tutto il territorio, tradizionalmente vocato per la coltivazione del Cannonau. I soci curano circa 200 ettari di vigne nelle colline ai piedi del Gennargentu e lungo le valli che degradano verso il mare, a sud del Golfo di Orosei. I terreni, di origine vulcanica, il clima mediterraneo e ventilato, l’esposizione a est danno ai vini un carattere spiccato, una buona sapidità e una notevole capacità di evoluzione.

30

Cannonau di Sardegna Thurcalesu 2019 – Berritta 96,1/100  (territorio/zona: Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

 

Il colore è un rosso rubino brillante. Profilo olfattivo intenso ed ampio, avvolgente, con profumi tipici di frutti rossi maturi, erbe di macchia mediterranea (timo e mirto), incisiva speziatura di pepe, a tratti balsamico, in fine equilibrio. Corpo pieno, elegante, morbido, di grande intensità, con tannini ben levigati. Ottima freschezza e persistenza. Sentori di rabarbaro e cola, con ritorno degli aromi di frutta. Soffio iodato e balsamico mentolato che ricorda l’eucalipto, gli aghi di pino e la resina. Un vino territoriale, a tratti selvaggio ma di una rara eleganza.

L’azienda: Berritta

 

 

 

 

 

Viale Kennedy 108, 08022 Dorgali NU Sardegna

tel. +39 0784 95372, +39 377 325 6459

email: info@cantinaberritta.it,

Azienda che si estende su una decina di ettari vocati a vigneto con circa il 75% di Cannonau e per la restante percentuale di Syrah, Vermentino e Panzale (raro vitigno autoctono a bacca bianca). I terreni si estendono nella vallata di Oddoene nell’agro di Dorgali. Dal 2019 è presente in etichetta la certificazione biologica, a rimarcare che le vigne vengono coltivate rispettando le piante, l’ambiente, il terreno e le tradizioni.

29

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Purpura 2018 – Gostolai 96,2/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 13 euro circa.

 

Anima espressiva di un territorio davvero unico. Un Cannonau di Sardegna con struttura, carattere e personalità. Succoso, ricco dei tipici sentori di macchia mediterranea ed humus boschivo. Al palato rivela una buona progressione sapida, in linea con la tipologia. Prezzo sorprendente.

L’Azienda: Gostolai

Via Friuli Venezia Giulia 24 – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784288417

email: info@gostolai.it

L’azienda di Tonino Arcadu merita attenzione e rispetto. Perché se è vero che la maggior parte dell’uva lavorata viene acquistata, è anche vero che Tonino è un acutissimo selezionatore dei migliori grappoli di Oliena, che usa per produrre un Cannonau fedele alla tradizione e alla storia del Nepente di Oliena.

28

Cannonau di Sardegna 2020 – Orgosa 96,3/100  (territorio/zona: Orgosolo) prezzo a scaffale enoteca 16 euro circa.

Profilo diretto e senza fronzoli, grande bevibilità, piacere puro di bocca per un Cannonau che fa della materia fruttata e della trama antocianica integrata il suo green pass verso il palato di chiunque lo assaggi. Interessante, infine, il rapporto qualità-prezzo.

 

L’Azienda:  Orgosa

Loc. Lucuriò – 08027 Orgosolo (NU)

Tel.: +39 3397784958
email: mgorgosolo@tiscali.it

L’azienda Vitivinicola  Orgosa è stata la prima azienda a produrre vino in bottiglia a Orgosolo. Nasce nel 2002 grazie all’intuizione di Giuseppe Musina che, recuperando i vigneti di famiglia, si  reinventa agricoltore ed artigiano, riuscendo nell’impresa di produrre vini dal carattere marcatamente territoriale, spontanei, sinceri, dal frutto fragrante e di beva irresistibile. I vigneti sono situati nella valle di Locoe, su terreni composti da sabbione da disfacimento granitico, dove è sita anche la cantina e nella valle Sorasi, alle falde del Supramonte, con terreno prevalentemente calcareo. Il principale vitigno allevato è il Cannonau a cui si aggiungono in piccole quantità il Carignano, il Pascale e il Sangue di Cristo.

27

Cannonau di Sardegna Jerzu Riserva Cardedo 2018 – Alberto Loi 96,4/100  (territorio/zona: Ogliastra ) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

Il profilo olfattivo è caratterizzato da sentori di frutti rossi maturi e spezie. Il sorso è ricco ed avvolgente, sapido e succoso, con tannini levigati, ed un ottimo equilibrio tra sensazioni morbide e dure. Il lungo finale su ricordi di macchia mediterranea completa il composito quadro organolettico.

 

L’Azienda: Alberto Loi

Tenute e Cantina
SS 125 Km.124,1 Cardedu (NU)

Tel. +39 070240866

Per risalire alla  storia della famiglia Loi è necessario tornare indietro di quattro generazioni quando agli inizi del ‘900 inizia la produzione dei propri vini a Cardedu in Ogliastra , nella provincia di Nuoro. I vigneti sono posti tra il Gennargentu ed il mare in posizione pedecollinare, una delle zone più vocate per la produzione del Cannonau.

26

Cannonau di Sardegna Sardo 2018 – Tenute Soletta 96,5/100  (territorio/zona: Codrongianos/Florinas) prezzo a scaffale enoteca 14 euro circa.

 

Superba interpretazione di Cannonau, la cui etichetta riproduce la pianta di un villaggio nuragico, connotata da un complesso ventaglio olfattivo. Ciliegia, melograno, accenni floreali, macchia mediterranea, richiami speziati, anticipano un sorso caldo, succoso equilibrato, morbido con una trama tannica perfettamente integrata. Lungo e appagante il finale con richiami a sentori balsamici.

L’Azienda: Tenute Soletta

Località Regione Signor’Anna – Codrongianos (SS)

Tel +39 079 435067

e-mail: info@tenutesoletta.it

Umberto Soletta, dopo la passione giovanile per i motori e per il rally, e dopo aver lavorato nell’azienda di famiglia, ha dato vita a metà anni ’90 a questa splendida realtà nella provincia di Sassari. Ed il lavoro in vigna è costante ed imponente. Ad aiutarlo c’è anche la moglie Caterina e la sorella Pina ed ogni tanto fa capolino il padre che ha superato i 99 anni. Da poco è disponibile anche un Wine Resort presso l’azienda.

25

Cannonau di Sardegna Riserva Senes 2017 – Argiolas 96,6/100  (territorio/zona: Tenuta di Sisini, a nord di Cagliari) prezzo a scaffale enoteca 20 euro circa.

Cannonau in purezza da vecchie vigne selezionate, cresciute su terreni argillosi calcarei con presenza di ciottoli di media e piccola dimensione, nella tenuta di Sisini, a nord di Cagliari. Prima cemento, poi piccole botti legno e infine qualche mese di vetro, prima di andare in commercio. Il nome “senes” – che in latino indica la vecchiaia, concentrato di saggezza – vuole evocare un racconto che parla di maturità, di equilibrio, di profondità, che si riscontrano anche nel calice, e, insieme ad esse, un frutto concentrato, con note terziare di terra, di tabacco da sigaro, di spezie. Il tannino è fine ed elegante, la progressione al palato coinvolgente e sapida, il finale discretamente fresco.

L’azienda: Argiolas

Via Roma, 28/30 – 09040 Serdiana (CA)
email: info@argiolas.it
tel. +39 070740606

Fondata alla fine degli anni trenta da Antonio Argiolas, questa cantina è una delle più grandi e prestigiose della Sardegna (e d’Italia). Un nome che ha fatto conoscere i vini sardi nel mondo, il Turriga (un vino di fama internazionale creato dal celebre enologo Giacomo Tachis) su tutti. I terreni si trovano nel sud della Sardegna, nelle subregioni della Trexenta e del Sulcis. Una vasta gamma di etichette prodotte, tutte di assoluto valore, derivanti da vitigni come il Cannonau, il Vermentino, il Bovale, il Nasco e diversi altri oltre al Carignano.

24

Cannonau di Sardegna Riserva Fòla 2018 – Siddura 96,8/100 (territorio/zona: Gallura) prezzo a scaffale enoteca 22 euro circa.

 

Un vino che parla una lingua sarda inconfondibile, solare e mediterranea, dove spezie dolci si integrano a sfumature balsamiche di macchia. Nasce nel cuore della Gallura, da terreni sabbiosi a circa 300 metri di altitudine, ovviamente coltivati ad alberello. Affina 12 mesi in botti di diverso passaggio. Il nome “Fòla”, che in sardo significa ‘favola’, sottolinea la natura quasi magica di questa particolare espressione del Cannonau. Il sorso è morbido, ricco, con un frutto concentrato e puro, che dura a lungo e lascia un palato pulito e appagato.

L’Azienda: Siddura

 

 

Località Siddura,07020, Luogosanto

Telefono: 079 657 3027

email: amministrazione@siddura.com

L’azienda è nata con l’ambizione di “rifondare” e restaurare i vigneti nei pressi del borgo medievale di Luogosanto in piena Gallura. I lavori di scasso hanno portato una decina di anni fa alla nascita di un vero e proprio punto di riferimento per la produzione locale. L’approccio punta alla valorizzazione dei vitigni locali attraverso un uso sapiente della tecnologia, in modo da produrre vini che siano espressione pura del territorio e, allo stesso tempo, facili da posizionare sul mercato. I progressi sono evidenti di anno in anno, con prodotti sempre più a fuoco.

23

Cannonau di Sardegna Tiscali 2019 – Fratelli Puddu 96,9/100  (territorio/zona:Oliena) prezzo a scaffale enoteca 14 euro circa.

Dai vigneti allevati nella vallata ai piedi del monte Corrasi, tra olivi e mandorli, nasce questo sorprendente Cannonau caratterizzato da intense percezioni di frutti rossi, mirto, erbe aromatiche, macchia mediterranea, armonicamente inserite in una cornice di piacevole speziatura. Sorso appagante, succoso, dal piacevole equilibrio fresco sapido che conduce ad un lungo finale dai ritorni fruttati. Fine ed elegante.

L’Azienda: Fratelli Puddu

Località Orbuddai – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784 288457
email: info@aziendapuddu.it

Nina Puddu con tenacia e determinazione porta avanti il progetto di famiglia: produrre cioè Cannonau fedeli alla storia della vocatissima zona di Oliena. I vini riescono a convincere contemporaneamente modernisti e tradizionalisti.

22

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena S’Incontru 2018 – Vignaioli di Oliena 97/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

Colore rosso rubino, con intense e note fragranti di lavanda, ciliegie, gelsi e lamponi. Il quadro olfattivo è inoltre caratterizzato da sentori di macchia mediterranea e di erbe aromatiche, tenui cenni di elicriso, peonia, fiori e bacche di mirto, timo, legno di rosmarino e ginepro. Il sorso presenta un tannino già rotondo, per nulla aggressivo, con una nota alcolica ben integrata e ben bilanciata dalla componente acido-sapida, che restituisce una beva gradevole con un finale equilibrato e succoso marcatamente fruttato.

L’Azienda: Vignaioli di Oliena

Via XX Settembre 39
08025 Oliena (NU) – Sardegna

Gianni Giobbe +39 349 786 4319
Antonello Puligheddu +39 347 1209382
Badore Congiu +39 339 473 8841

email: vignaiolioliena@gmail.com

Una cooperativa nata da poco che va ad aggiungersi a quella già esistente e ben conosciuta da tanti anni. I primi risultati evidenziano che la direzione intrapresa è quella giusta con la produzione di vini molto territoriali e di ottimo livello qualitativo.

 

21

Cannonau di Sardegna Arcanos 2016 – Murales 97,1/100  (territorio/zona:  Gallura) prezzo a scaffale enoteca 30 euro circa.

 

Elegante interpretazione di Cannonau connotata da intensi profumi di ribes nero, ciliegia, accenni speziati, macchia mediterranea e poi tabacco e richiami di liquirizia. L’assaggio è appagante e ricco, tutto giocato su freschezza e sapidità che sembrano quasi rincorrersi fino a condurre ad un finale di lunghissima persistenza su ricordi di piccoli frutti rossi.

L’Azienda: Murales

Localita Piliezzu, 1,

07026 Olbia SS

Tel. +39 393 923 1011

email: info@vinimurales.com

Piero Canopoli, enologo e sommelier, e la moglie Giuliana Dalla Longa, si sono trasferiti quasi 20 anni fa, da Varese in Gallura per dar vita a questa azienda che spazia a tutto tondo tra diverse varietà sarde (soprattutto Vermentino, Cannonau e Carignano) e internazionali (Viognier, Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah). Molto originali ed esteticamente curate sono le etichette che riprendono appunto il concetto dei murales. Se vi recate in azienda non perdete l’occasione di fermarvi a pranzo alla Locanda Murales.

20

Cannonau di Sardegna 2018 – Atha Ruja 97,2/100  (territorio/zona: Dorgali ) prezzo a scaffale enoteca  15 euro circa.

Fermentazione sulle bucce per 15/20 giorni, matura in tonneaux di rovere francese per almeno 12 mesi, seguono ulteriori 6 mesi in bottiglia coricata. Colore rosso rubino luminoso con note violacee, al naso freschi profumi di macchia mediterranea, rosmarino con note di frutta rossa e bacche, marasca e mirto accompagnati da note speziate. In bocca l’impatto caldo è seguito da un’importante freschezza, da una spiccata sapidità e da una elegante trama di tannini che ben si integrano nella struttura morbida e vellutata. Buona intensità e persistenza.

L’Azienda: Atha Ruja

 

Via Oddoene, Dorgali (NU) ITALY

email:info@viniatharuja.com

Tel. +39 347 8693936

La Cantina Atha Ruja Poderi di Dorgali nasce nei primi anni ‘90, dalla condivisione del sogno di Pietro Pittalis e Annita Salis. La storia non ha avuto il percorso lineare dei filari dei vigneti, non è stato un “amore a prima vista”, ma l’elaborazione di una tradizione di viticoltori da due generazioni. Insieme all’enologo Marco Bernabei,  i due hanno iniziato quest’avventura con l’entusiasmo di quando da bambini raccoglievano l’uva della vendemmia sui piccoli cesti di incannucciato. Oggi tutte le fasi e i processi, dalla raccolta dei grappoli alla fermentazione e maturazione, vengono costantemente monitorati grazie a protocolli interni di controllo qualità.

19

Cannonau di Sardegna 2019 – Nuraghe Crabioni 97,3/100  (territorio/zona: Sorso) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

 

Un Cannonau sempre affidabile, che gioca le sue carte sulla succosità e scorrevolezza del sorso senza rinunciare a materia e complessità. Note di spezie e frutti rossi, anticipano un lungo finale su ricordi agrumati e di macchia mediterranea.

L’azienda: Nuraghe Crabioni

Località Lu Crabioni 07037 Sorso (Sassari)

email: info@nuraghecrabioni.com

tel. 3402742056

Augusto Seghene, con l’aiuto del cugino Tonino Spanu fonda l’azienda a Sorso nel 2003. Nel giro di pochi anni, prima con le selezioni di Vermentino (Kanimari e Sussinku), poi con lo stesso Cannonau e con il tipico Moscato della zona, e da ultimo anche con il Cagnulari (etichetta Sussinku Rosso), la cantina si afferma tra le più importanti della Romangia. Circa 35 ettari coltivati davanti al mare, la cui salsedine spesso ricopre l’uva con la sua patina bianca e suggerisce quasi una trasmissione di sapori. I figli di Augusto (Alessandra e Maurizio) seguono gli aspetti commerciali mentre la direzione tecnica è del bravissimo enologo Mauro Murgia.

18

Cannonau di Sardegna Nerosmeraldo 2018 – Unmaredivino di Gioacchino Sini 97,5/100  (territorio/zona: Berchidda) prezzo a scaffale enoteca 22 euro circa.

 

Miscela sapiente di sensazioni fresche e potenza gustativa. Un pugno di agrumi in una cornice balsamica piena di mirtilli e frutti di bosco. In bocca continua l’alternanza tra materia glicerica e sapidità salmastra simile al vento del mare. Chiude su note di liquirizia e cassis.

L’azienda: Unmaredivino di Gioacchino Sini

SP138, 12, 07022 Berchidda (OT)

tel. 079 709436

mob. +39 3288395 166

L’azienda Unmaredivino, oggi guidata da Gioacchino Sini junior, classe 1968 con un diploma di perito agrario e studi al corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia a Oristano, nasce nel 1949 a Berchidda, nell’area di Olbia-Tempio, un areale estremamente vocato alla produzione di Vermentino. Un progetto meditato dopo un accurato studio sulla composizione dei terreni ha portato ad arricchire la base ampelografica aziendale, puntando, oltre che sul Vermentino, anche su Carignano, Merlot, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Sangiovese.

17

Cannonau di Sardegna Mamaioa 2019 – Contini 97,6/100 (territorio/zona:  Oristano) prezzo a scaffale enoteca 15 euro circa.

Affinato in acciaio, cemento ed in bottiglia per alcuni mesi, si concede al naso con intensi sentori di lamponi, ribes, accenni balsamici in una cornice di piacevole speziatura. L’assaggio appagante, morbido, sorprende per l’incisiva progressione fresco-sapida ed il lungo ed energico finale di grande lunghezza iodata. Una sorprendente ed elegante interpretazione di Cannonau da uve biologiche certificate.

L’azienda: Contini

Via Genova, n. 48-50, 09072 Cabras – Oristano

email: info@vinicontini.com

tel. 39 0783290806

Contini in Sardegna è sinonimo di Vernaccia di Oristano. Facendo una visita in azienda è possibile rimanere senza parole di fronte a diverse Vernaccia senza tempo, capaci di emozionare anche il bevitore più esperto. Qui però si prende tutto sul serio, e quindi anche quando ci si è cimentati con il Cannonau o con il Vermentino, il risultato è stato subito eccellente.

16

Cannonau di Sardegna I Fiori 2019 – Pala 97,8/100  (territorio/zona: Is Crabilis – Serdiana) prezzo a scaffale enoteca 10 euro circa.

 

Naso intrigante connotato da intense percezioni di agrumi, more, accenni speziati, frutta secca e richiami di macchia mediterranea. L’assaggio, pienamente corrispondente all’impronta olfattiva è fresco, succoso, di gran corpo e con una intrigante progressione iodata. Davvero lungo il finale con richiami di frutti rossi. Un Cannonau di grande eleganza e piacevolezza gustativa.

L’Azienda: Pala

Via Verdi, 7

09040 Serdiana

Tel +39 070 740284

E-mail: info@pala.it

Mario Pala rappresenta la quarta generazione di una famiglia da sempre dedita alla viticoltura e inscindibilmente legata alla terra di Sardegna. Nel 1950, con la prima vendemmia, iniziava la storia aziendale che oggi vede Mario affiancato dalla moglie Rita e dai figli Massimiliano, Maria Antonietta ed Elisabetta sempre più attenti a produrre  vini che siano fortemente espressivi del territorio, nel pieno rispetto tradizioni vitivinicole tramandate. Nel 2020 si sono spente le candeline per festeggiare la settantesima vendemmia.

15

Cannonau di Sardegna Zibbo 2019 – Cantina Marco Canneddu 98/100  (territorio/zona: Mamoiada ) prezzo a scaffale enoteca 20 euro circa.

Perfetta sintesi di eleganza e carattere, di struttura e finezza lo Zibbo 2019 parla perfettamente la lingua mamoiadina attraverso sentori di macchia mediterranea, frutti rossi e nuances agrumate. Il sorso è ricco, sapido, fresco e chiude con ricordi speziati e di erbe aromatiche. Merita appieno la nostra Standing Ovation.

L’azienda:  Cantina Marco Canneddu

 

 

 

 

 

 

 

Via Manno 69, Mamoiada (NU)

email: cantinacanneddu@gmail.com

tel. Grazia +39 349 6852916; Marco +39 340 2872307

L’azienda della famiglia Canneddu si trova in uno dei luoghi più vocati per la coltivazione del Cannonau, a Mamoiada in provincia di Nuoro. Il microclima dettato dalla peculiare allocazione delle vigne – tra 650 e 900 metri s.l.m. esposte al sole e al vento, con grandi escursioni termiche notte/giorno – mantiene le piante e le uve sane, al riparo da malattie senza bisogno di interventi chimici. Ma tutta la filiera produttiva dell’azienda, certificata biologica, è improntata all’ecosostenibilità: in vigna si ara con i buoi, si lavora e si vendemmia solo manualmente, in cantina si usano lieviti indigeni e le fermentazioni sono spontanee.

 

14

Turriga 2017 – Argiolas 98,2/100  (territorio/zona: Serdiana) prezzo a scaffale enoteca  70 euro circa.

Un vino che non ha bisogno di troppe presentazioni, essendo un simbolo internazionale dell’enologia sarda da ormai molti anni. Vinificato in acciaio e lasciato maturare per quasi due anni in piccoli fusti di rovere francese, ha struttura ed eleganza, potenza e slancio, materia e progressione. C’è tutto in questo rosso capace, per di più, di evolvere nel tempo come pochi altri. Al naso le classiche note scure, di prugna, frutti neri, tabacco, cuoio e spezie dolci. In bocca ha equilibrio e spessore, chiudendo lunghissimo su toni di macchia mediterranea.

L’azienda: Argiolas

Via Roma, 28/30 – 09040 Serdiana (CA)
email: info@argiolas.it
tel. +39 070740606

Fondata alla fine degli anni trenta da Antonio Argiolas, questa cantina è una delle più grandi e prestigiose della Sardegna (e d’Italia). Un nome che ha fatto conoscere i vini sardi nel mondo, il Turriga (un vino di fama internazionale creato dal celebre enologo Giacomo Tachis) su tutti. I terreni si trovano nel sud della Sardegna, nelle subregioni della Trexenta e del Sulcis. Una vasta gamma di etichette prodotte, tutte di assoluto valore, derivanti da vitigni come il Cannonau, il Vermentino, il Bovale, il Nasco e diversi altri oltre al Carignano.

13

Cannonau di Sardegna Sartiglia 2019 – Contini 98,4/100  (territorio/zona: Oristano) prezzo a scaffale enoteca  13 euro circa.

 

 

Da terreno in parte di origine vulcanica, ed in parte sabbioso leggermente argilloso. Impianti a spalliera (cordone speronato). Fermentazione con macerazione delle bucce per 10 giorni, affinamento in acciaio, 6 mesi barrique di secondo passaggio e alcuni mesi in bottiglia. Colore rosso rubino carico con sfumature granato, al naso intenso ed elegante con ampie note di frutti rossi, note balsamiche, chiude con ricordi di mirto e macchia mediterranea. Al palato il sorso è deciso, persistente nelle sue note fruttate, ricco di tannini avvolgenti e levigati.

L’azienda: Contini

Via Genova, n. 48-50, 09072 Cabras – Oristano

email: info@vinicontini.com

tel. 39 0783290806

Contini in Sardegna è sinonimo di Vernaccia di Oristano. Facendo una visita in azienda è possibile rimanere senza parole di fronte a diverse Vernaccia senza tempo, capaci di emozionare anche il bevitore più esperto. Qui però si prende tutto sul serio, e quindi anche quando ci si è cimentati con il Cannonau o con il Vermentino, il risultato è stato subito eccellente.

12

Cannonau di Sardegna Ghirada Fittiloghe 2019 – Vike Vike 98,5/100  (territorio/zona:  Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 23 euro circa.

 

Immediato e verticale. Molto diretto, dalle sensazioni agrumate e di frutti di bosco acerba, fino al mirto declinato in tante varianti. Sorso minerale, ricco di tannini potenti che promettono un lunghissimo riposo in cantina. Coniuga alla perfezione eleganza e profondità di beva.

L’azienda: Vike Vike

Via Marsala 19-21, 08024 Mamoiada (NU)

email:cantinavikevike@gmail.com

tel.+39 3482290179

Da alcuni anni Simone Sedilesu, giovane enologo, esponente della famiglia che ha per prima valorizzato il Cannonau di Mamoiada, ha creato una cantina tutta sua: Vike Vike (Guarda Guarda in lingua sarda). La filosofia aziendale è quella contemporanea: grande attenzione in vigna e poco interventismo in cantina, con fermentazioni spontanee e basso apporto di solfiti. Oltre al rosso si producono un rosato, un dolce da Moscato, un bianco da Granazza e una Riserva.

11

Cannonau di Sardegna Ghirada Cara’Gonare 2019 – Teularju 98,6/100  (territorio/zona:  Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 55 euro.

 

Presenta ricordi di spezie dolci uniti a sensazioni di frutti rossi che anticipano freschezza e sapidità accompagnate da un tannino ancora vibrante. Il lungo finale insiste piacevolmente su toni di macchia mediterranea. Ancora giovane, darà il meglio di sé tra qualche tempo ma già vale la nostra Standing Ovation.

L’Azienda: Teularju 

Una delle ultime nate a Mamoiada è l’azienda vinicola Teularju, condotta da Francesco Sedilesu (già noto per essere stato il vero motore primo del fermento mamoiadino) e Rosa Muggittu insieme ai loro figli, Giovanni, sua moglie Elisabetta, Vincenza e Giuseppe. Nata nel 2017 con l’impianto di nuovo vigneto, interamente coltivato a Cannonau che solo nel 2019 ha dato luogo alla prima vendemmia e la vinificazione dei primi due Ghiradas (i cru), l’Ocruarana e la Cara’Gonare, mentre nel 2020 nascono i vini delle altre due Ghiradas, l’Erula e la Rizza.

10

Cannonau di Sardegna Riserva Gràssia 2017 – Giuseppe Sedilesu 98,7/100  (territorio/zona:  Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 30 euro circa.

 

Ottenuto da vecchi alberelli (da 60 a oltre 100 anni d’età) in località Garaunele a 650 metri di altitudine, su terreni sabbiosi da disfacimento granitico, è uno dei vini dallo stile più tradizionale dell’azienda. Due anni di affinamento in botti grandi. Naso speziato e balsamico, con note di frutta rossa e scura (visciola e prugna). Sorso potente, esuberante, caldo, tannini eleganti, alcool perfettamente bilanciato da una vena fresca e agrumata; finale lunghissimo, travolgente, intenso, dalle nitide sensazioni di frutta matura. Ottima gestione di un’annata calda e siccitosa. Matrimonio d’amore con il porceddu e i pecorini stagionati.

L’Azienda: Giuseppe Sedilesu

Via V. Emanuele II, 64, 08024 Mamoiada (NU)

email:giuseppesedilesu@gmail.com

tel: +39 078456791

Sedilesu è un nome ormai noto a tutti gli appassionati del buon bere. Un dei pochi “brand” capace di sdoganarsi al di fuori dei confini isolani, ottenendo anche un ragguardevole successo commerciale, senza mai snaturarsi e restando sempre sardo fino al midollo. I vigneti si trovano ad oltre 600 metri di quota, in quella aspra e fantastica terra da vino che è Mamoiada. Dai ceppi di alberello accuditi con cura e lavorati in maniera artigianale in cantina, escono fuori ogni anni rossi succosi, sapidi e sempre coinvolgenti.

9

Cannonau di Sardegna Ghirada Elisi 2019 – Francesco Cadinu 98,8/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 40 euro circa.


Caldo, strutturato e ricco di materia. Un campione di bontà, con aromi dalla macchia mediterranea, nitidissima, alla frutta di bosco scura e balsamica. Le erbe mediterranee accompagnano anche il sorso, sapido in chiusura e sorretto da una trama tannica integrata. Circa mille bottiglie da una singola vigna (in sardo questa tipologia di Cru viene chiamata “Ghirada”) situata in zona Elisi.

L’Azienda: Francesco Cadinu

Via Vittorio Emanuele II, 37 – 08024 Mamoiada (NU)

Tel.: +39 3290906997
email: cantinafrancescocadinu@gmail.com

Da soli cinque anni Francesco Cadinu etichetta i suoi vini, eppure è già da considerare uno dei leader della vivace scena di Mamoiada, animata dalla meritoria Associazione Mamojà (di cui è presidente). Naturalmente il Cannonau fa parte da sempre della vita della sua famiglia (e di quella della moglie Simonetta). I vigneti di proprietà si estendono per 6 ettari, con un’età che varia dai 20 ai 120 anni, coltivati ad alberello con metodi tradizionali: si pratica ancora l’aratura con i buoi. Già dalla vendemmia 2020 la consulenza enologica è affidata al bravissimo Emiliano Falsini.

8

Cannonau di Sardegna Riserva Pro Vois 2015 – Fratelli Puddu 98,9/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 30 euro circa.

 

Un vino marcato dall’inizio alla fine da una incisiva vena minerale. Teso e seducente, con freschezze agrumate da arancia matura e ribes rosso, ha toni dinamici e succosi anche al sorso, con un finale decisamente speziato e balsamico.

L’Azienda: Fratelli Puddu

Località Orbuddai – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784 288457
email: info@aziendapuddu.it

Nina Puddu con tenacia e determinazione porta avanti il progetto di famiglia: produrre cioè Cannonau fedeli alla storia della vocatissima zona di Oliena. I vini riescono a convincere contemporaneamente modernisti e tradizionalisti.

7

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena 2016 – Cantina Oliena 99/100  (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 13 euro circa.

 

Vino semplicemente fantastico, quasi metafisico nei suoi richiami ematici, di mirto e di elicriso. Da manuale al palato, con riverberi di more selvatiche, pepe nero in grani e un tannino che eguaglia le migliori espressioni del territorio. Sorso pieno, appagante, ricco di ricordi di macchia mediterranea e dalla lunga scia sapida finale. Prezzo semplicemente commovente.

L’Azienda: Cantina Oliena

Via Nuoro 112 – 08025 Oliena (NU)

Tel.: +39 0784 287509
email: infoo@cantinasocialeoliena.it

Dal lontano 1950, anno di fondazione, la cooperativa punta tutto sulla qualità delle uve Cannonau coltivate in zona, ed è tra le poche ad avvalersi di specifica sotto-denominazione. Il Nepente di Oliena celebrato da D’Annunzio è tornato a essere, dopo qualche anno di appannamento, uno dei rossi più caratterizzati dell’isola: e ora non mancano le bottiglie di grande qualità. La consulenza enologica è del bravissimo Daniele Manca.

6

Cannonau di Sardegna Su Soi 2019 – Murales 99,1/100  (territorio/zona: Gallura) prezzo a scaffale enoteca 14 euro circa.

Un Cannonau di Gallura molto interessante, che gioca le sue carte su eleganza e bevibilità senza rinunciare a struttura e complessità. Il sorso è avvolgente  e scorrevole allo stesso tempo, sapido, fresco ed è integrato a sentori minerali e speziati. Piacevolissima è la chiusura su ricordi di macchia mediterranea ed agrumi. Una meritata Standing Ovation.

 

L’Azienda: Murales

Localita Piliezzu, 1,

07026 Olbia SS

Tel. +39 393 923 1011

email: info@vinimurales.com

Piero Canopoli, enologo e sommelier, e la moglie Giuliana Dalla Longa, si sono trasferiti quasi 20 anni fa, da Varese in Gallura per dar vita a questa azienda che spazia a tutto tondo tra diverse varietà sarde (soprattutto Vermentino, Cannonau e Carignano) e internazionali (Viognier, Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah). Molto originali ed esteticamente curate sono le etichette che riprendono appunto il concetto dei murales.  Se vi recate in azienda non perdete l’occasione di fermarvi a pranzo alla Locanda Murales.

5

Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Vostè 2018 – Iolei – Nois 99,2/100 (territorio/zona:Oliena ) prezzo a scaffale enoteca 18 euro circa.

Terreni ciottolosi e calcarei quasi di ispirazione dolomitica e disfacimento granitico sono le basi su cui poggia la vigna che origina questo Cannonau dall’impatto visivo luminoso e vivido, pur se non scarico di colore, e dai leggeri riflessi granati. Al naso il mirto è l’ospite d’onore, sottofondo e punteggiatura di un ampio ventaglio che va dalla visciola alla macchia mediterranea (richiami di rosmarino piacevolmente pungente), ginepro e pepe nero. In bocca ecco la nota balsamica che allunga, la spezia che allarga, la frutta che riempie, la sapidità che provoca e ancora il mirto, quasi a dire:”Benvenuti in Sardegna!” Vostè (Voi, Vossia) avrà lunga vita e merita quindi la nostra Standing Ovation.

L’Azienda: Iolei – Nois

 

Azienda

Iolei

Via Nuoro – 08025 Oliena

mail: info@iolei.it

tel: + 39 3488863219

Azienda dinamica e ormai alla terza generazione. Tre ettari vitati, con produzione che si attesta intorno alle 15 mila bottiglie: vini realizzati con le uve tradizionali, Cannonau e Vermentino. E di forte impronta territoriale, conseguenza di scelte ben precise, con basso intervento in vigna, vinificazione e affinamento in acciaio (solo per la riserva si utilizza la botte) ad esaltare frutto, bevibilità e tipicità.

4

Cannonau di Sardegna Riserva 2018 – Orgosa 99,4/100  (territorio/zona: Orgosolo) prezzo a scaffale enoteca  26 euro.

Vale la pena pazientare qualche minuto, magari chiacchierando amabilmente davanti al calice, per dare il tempo necessario per esprimersi al meglio a questo piccolo capolavoro sardo. L’impatto olfattivo è declinato su un frutto scuro, denso, che ricorda l’amarena sotto spirito e su spezie pepate. Il tannino è avvolgente e presente lungo una progressione gustativa dal ritmo sostenuto e una pulizia quasi divina. Un grande vino che vale la nostra Standing Ovation.

 

L’azienda: Orgosa

Loc.Lucuriò 08027 Orgosolo (Nuoro)

email: mgorgosolo@tiscali.it

tel. +39 3397784958

L’azienda Vitivinicola  Orgosa è stata la prima azienda a produrre vino in bottiglia a Orgosolo. Nasce nel 2002 grazie all’intuizione di Giuseppe Musina che, recuperando i vigneti di famiglia, si  reinventa agricoltore ed artigiano, riuscendo nell’impresa di produrre vini dal carattere marcatamente territoriale, spontanei, sinceri, dal frutto fragrante e di beva irresistibile. I vigneti sono situati nella valle di Locoe, su terreni composti da sabbione da disfacimento granitico, dove è sita anche la cantina e nella valle Sorasi, alle falde del Supramonte, con terreno prevalentemente calcareo. Il principale vitigno allevato è il Cannonau a cui si aggiungono in piccole quantità il Carignano, il Pascale e il Sangue di Cristo.

3

Cannonau di Sardegna Ghirada Ocruarana 2019 – Teularju 99,5/100  (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 50 euro circa.

 

 

Note di mirto, macchia mediterranea, fiori (con la viola in evidenza), e spezie dolci riescono a imprimere nella nostra mente quella sensazione di “libertà” che solo i vini di questo territorio sanno dare. L’eleganza e la complessita ci portano con il pensiero al meglio del Rodano. Un vino che dimostra come con grande attenzione in vigna ed in cantina, in un territorio particolarmente vocato come questo, si possa produrre un vino straordinario senza sbavature e di grande carattere, e che la personalità non debba necessariamente emergere con delle imprecisioni.

L’Azienda: Teularju 

Una delle ultime nate a Mamoiada è l’azienda vinicola Teularju, condotta da Francesco Sedilesu (già noto per essere stato il vero motore primo del fermento mamoiadino) e Rosa Muggittu insieme ai loro figli, Giovanni, sua moglie Elisabetta, Vincenza e Giuseppe. Nata nel 2017 con l’impianto di nuovo vigneto, interamente coltivato a Cannonau che solo nel 2019 ha dato luogo alla prima vendemmia e la vinificazione dei primi due Ghiradas (i cru), l’Ocruarana e la Cara’Gonare, mentre nel 2020 nascono i vini delle altre due Ghiradas, l’Erula e la Rizza.

2

Cannonau di Sardegna Classico Soroi 2018 – Cantine di Orgosolo 99,7/100  (territorio/zona: Orgosolo) prezzo a scaffale enoteca  27 euro circa.

Non sempre potenza è sinonimo di eleganza. In questo Cannonau la vera forza si chiama freschezza, che aiuta il palato a non stancarsi. Il Soroi gioca bene su note agrumate e mediterranee, dall’arancia rossa al pompelmo rosa, per finire su essenze di chinotto. Il meraviglioso percorso sensoriale si chiude infine su note di mirto, rosmarino ed eucalipto. Lungo, quasi eterno, il sorso. Una Standing Ovation meritatissima.

L’Aziende: Cantine di Orgosolo

Via E. Mattana, Zona P.I.P. – 08027 Orgosolo (NU)

Tel.: +39 0784 403096
email: info@cantinediorgosolo.it

Un gruppo di piccoli produttori, ciascuno con una propria storia ed esperienza produttiva alle spalle, costituiscono nel 2007 la società Cantine di Orgosolo e da allora selezionano le migliori uve Cannonau provenienti dai propri vigneti, per produrre in maniera artigianale dei vini rossi autentici, complessi, fortemente legati alla tradizione del luogo. L’impresa nasce ad Orgosolo, importante centro della Barbagia famoso per i suoi murales ed il Supramonte, caratterizzato da una realtà viticola formata da piccoli appezzamenti. La cantina è posta all’ingresso del centro abitato, per chi viene da Nuoro. Realizzata con tecniche e materiali ed attrezzature di nuova concezione, risulta essere molto funzionale ed adatta alle operazioni di trasformazione ed alla ricezione degli ospiti che intendono degustare i vini della cantina.

1

Cannonau di Sardegna Perda Rubia 2018 – Tenute Perda Rubia 100/100  (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca  30 euro circa.

 

 

 

Ritorno col botto per un vino di enorme importanza storica, uno dei primi Cannonau a essere imbottigliato, negli anni ‘50. Supera con facilità impressionante i confini stilistici del vitigno sardo per eccellenza, coniugando splendidamente eleganza, tipicità, potenza e facilità di beva. Nasce da vecchie vigne allevate a piede franco, affina a lungo in grandi botti di rovere. Naso di estrema raffinatezza, che evoca i migliori rossi del Rodano: ematico, speziato (chiodi di garofano), fruttato (ciliegie rosse), con sfumature floreali, di cuoio e tabacco. Sorso rotondo e verticale, strutturato e succoso, magnifica accelerazione gustativa e persistenza misurabile in minuti. Un autentico capolavoro, che vale la Standing Ovation ed il nostro unanime !00/100.

L’azienda: Tenute Perda Rubia 

 

Via Asproni 29, 08100 Nuoro NU

tel. +39 3296333122

email: info@tenuteperdarubia.com

Nel 1945 nasce Perda Rubia,  da un’idea del commendator Mario Mereu, e vedrà la prima vendemmia nel 1949, Renato Mereu, figlio di Mario, porta avanti l’attività di famiglia, impiantando nel 1971 nuovi vigneti a piede franco con una nuova concezione di tipo colturale. Nel 2014 la terza generazione della famiglia Mereu dà avvio ad un’importante opera di rinnovamento e rilancio introducendo la nuova etichetta Naniha, con l’obiettivo di presentare il Cannonau “in purezza” sui nuovi mercati internazionali, pur nel rispetto dei tradizionali metodi di lavorazione, tramandati nel corso della settantennale attività. Oggi l’azienda dispone di circa 600 ettari di superficie, tutti condotti in biologico, di cui 20 ettari destinati a vigneto.

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2021 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia