Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

cucina

Da Ponza le ricette del bravissimo chef Oreste Romagnolo: Gnocchetti alla cacciatora di pesce spada

Vi parliamo di un’altra ricetta del bravissimo Chef Oreste Romagnolo che a Ponza gestisce l’Oresteria e che nel passato recente ha gestito anche il bellissimo Orestorante (link). Oreste inoltre attualmente fa anche consulenza in giro per il mondo su navi da crociera ed in Italia per la cucina sulle navi della Tirrenia (anche Moby) per la Sardegna.

Gnocchetti alla cacciatora di pesce spada

Ingredienti per 4 persone

  • 400 grammi di gnocchi di patate
  • 200 grammi di polpa di pesce spada
  • 300 grammi di patate a pasta gialla
  • 100 grammi di farina 00
  • 1 uovo
  • 200 grammi di parmigiano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 rametti di rosmarino
  • mezzo bicchiere di aceto di vino
  • olio extra vergine di oliva (preferibilmente di varietà Itrana)
  • Sale q.b.

Preparazione

In una pentola bollite le patate. Dopo averle bollite togliete la buccia e schiacciatele con lo schiaccia-patate. In una ciotola mescolate le patate schiacciate con la farina, l’uovo e un pizzico di sale. Da questo impasto ricavate gli gnocchetti e bolliteli in acqua salata. Dal pescivendolo fatevi tagliare una fetta doppia di pesce spada di circa 200 grammi. Tagliate la fetta in cubetti ed infarinateli. In una padella larga rosolate i cubetti di pesce spada infarinati con olio extra vergine e 2 spicchi di aglio e, una volta rosolati, aggiungete il sale, il rosmarino e sfiammate tutto con l’aceto. Gli gnocchi appena bolliti verranno a galla: prendeteli con una schiumarola e saltateli in padella con il pesce spada. Amalgamate con il parmigiano e servite.

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia