Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Degustazione

Un nuovo calice per il Moscato di Scanzo, la più piccola DOCG d’Italia

Il Consorzio del Moscato di Scanzo, la più piccola DOCG d’Italia, ha recentemente presentato il calice ottimale per la degustazione dei propri vini.

L’idea di identificare uno specifico calice che potesse esprimere al meglio le qualità di questo nobile vino della bergamasca stuzzicava da anni i produttori. Dopo aver infatti definito, 23 anni fa, una bottiglia particolare che facesse riconoscere il Moscato di Scanzo, era necessario anche uno strumento che ne esaltasse le caratteristiche organolettiche.

Paolo Russo, Presidente del Consorzio Moscato di Scanzo

Come ricorda il Presidente del Consorzio Paolo Russo, “Dopo diversi anni investiti nella ricerca di quale potesse essere il bicchiere più adatto alla degustazione di questo prodotto unico, si è convenuti alla scelta di un calice unico nella sua forma che possa essere contraddistinto tra i tanti bicchieri da passito esistenti.”

La scelta è ricaduta su una rivisitazione in chiave moderna di uno storico bicchiere da vini passiti. Un calice dalla forma ampia, con un bevante allargato sul fondo che chiude verso l’alto.

“Il bicchiere ufficiale non è solo un oggetto utile alla degustazione appropriata e corretta, ma deve diventare un simbolo che esalti il prodotto e che lo identifichi” continua Paolo Russo.

Dal punto di vista della degustazione, questo bicchiere consente di ossigenare adeguatamente il Moscato di Scanzo anche mediante la semplicità con cui è possibile effettuare, anche per i meno esperti, un’ampia rotazione del vino nel calice. Questo facilita il dischiudersi dei profumi che raggiungono il naso in modo deciso.

avatar
Scritto da

Dopo una trentennale brillante carriera in ambito amministrativo finanziario all’interno di un noto gruppo multinazionale, dal maggio 2018 si dedica totalmente al mondo del vino del quale è appassionato partecipe da oltre quindici anni. Sommelier dal 2005 e degustatore Associazione Italiana Sommelier, assaggiatore di formaggi ONAF, assaggiatore di grappe e acqueviti ANAG e degustatore professionista di birre ADB, è relatore in enologia nei corsi per sommelier. È responsabile redazionale del sito internet della delegazione AIS di Milano e collabora alla stesura delle guide Vitae e Viniplus. È autore per la rivista Viniplus di Lombardia, per la quale cura una rubrica, e per le testate on-line vinodabere.it, aislombardia.it, milanoplatinum.com, aismilano.it.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia