Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Cantina Pedres, la Gallura nel calice

La curiosità è quel desiderio di sapere per apprendere ed accrescere le proprie conoscenze. In un proprio libro Luciano De Crescenzo, raccontava di un aneddoto che gli era realmente accaduto e che poneva il punto interrogativo “?”, come salvezza del mondo, sotto una duplice veste, sia per il porsi sempre delle domande per incrementare il proprio sapere e sia per non avere (quasi mai) la sicurezza in termini assolutistici, che può portare facilmente a prendere le cose sotto gamba, facendo sì che lo sbaglio sia dietro l’angolo. Proprio a seguito della curiosità, provo ad assaggiare tre vini della Cantina Pedres, sita in Sardegna , in  Gallura. Una cassetta con tre vini (un bianco e due rossi), desta le dovute curiosità, visto e considerato che viene racchiusa in esse una parte del Nord Sardegna. Un Vermentino di Gallura Superiore, un Cannonau ed un Colli del Limbara.

La Cantina Pedres ha i propri vigneti vicino a Olbia, in Gallura, dove il padrone incontrastato nelle vigne è il Vermentino. Nel caso in questione parliamo del Vermentino di Gallura Superiore, il Thilibas. È un Vermentino di Gallura Superiore D. O. C. G. (il che significa da Disciplinare che il 95% deve essere Vermentino proveniente dal territorio della Gallura e con una resa per ettaro pari a non più di 9 tonnellate). Il Thilibas 2019  si annuncia con accenni di frutta esotica, notaeiodate, ricordi di mela golden e conclude con sentori di camomilla. Ricco e succoso all’assaggio con una scia sapida finale che viene accompagnata dalla freschezza. Ben strutturato e con una buona persistenza. La corrispondenza gusto – olfattiva è il suo punto di forza.

Passando al Cannonau, anche se non è nella zona della zona della Sardegna più vocata per il vitigno a bacca rossa simbolo dell’isola sarda, la Cantina Pedres produce un Cannonau di tutto rispetto. Il Cannonau di Sardegna Cerasio 2019 , che è anche nella nostra Guida ai Migliori Vini della Sardegna (link),  ha un corredo aromatico composto da frutta acerba  (ciliegia in particolar modo), terra bagnata, accenni di carrubbo e ricordi lievi di mandarancio. Sorso dinamico e verticale per nulla stancante con una buona freschezza e tannini fini a corredo. Ben strutturato ed armonico è un vino con una beva agile e scattante, oltre che minerale. La progressione regala una buona persistenza, oltre ad essere appagante alla beva.

Per completare (almeno in parte, l’azienda ha un’ampia gamma di prodotti) un I. G. T. Colli di Limbara, perchè per avere una giusta espansione fuori dai confini, come dettato dalla linea di innovazione data dalla figlia di Giovanni Mancini, Antonella che ha puntato anche sui mercati internazionali, necessita di avere dei vini rossi sardi che siano polivalenti e tramite quello che permette il Disciplinare Colli di Limbara, si ha la territorialità della Sardegna, avendo la possibilità di utilizzare più vitigni ed ottenere dei vini più ad ampio raggio a livello commerciale. Il Muros 2019 – I. G. T. Colli di Limbara è caratterizzato da sentori di pietra focaia, la nota di mirto e di ciliegia, accenni di biancospino e qualche ricordo di cardamomo, conclude con una lieve nota floreale. Considerando che ha appena un anno la sua beva è piacevole e dinamica, e conserva una bella freschezza , mostrando  tannini morbidi. La progressione e la persistenza sono buone. Uso sapiente della botte.

avatar
Scritto da

Come per tutte le cose importanti si inizia per gioco e poi... si fa sul serio. È dal 2006 che mi sono appassionato e sono stato introdotto nel mondo del vino, GRAZIE a MIO PADRE. Poi per capire qualcosa in più ho seguito un corso e..... nel 2013 ho conseguito il diploma di sommelier. A tutti coloro che sono appassionati di vino, dico che bisogna sempre provare e degustare vini diversi, cercando di capire quello che il vino ci trasmette, perché il vino non va bevuto! Il vino va degustato!!

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia