Rimani in contatto con noi
[the_ad id="81458"]

ISCRIVITI

News

Tenute Soletta – Verticale di otto annate del Cannonau “Keramos”, alla scoperta del terroir della Sardegna Nord Occidentale

Umberto Soletta, portando avanti una consolidata tradizione famigliare iniziata ai primi del ‘900, fonda l’azienda Tenute Soletta nel 1996 a Florinas in provincia di Sassari, Sardegna nordoccidentale, nella valle a ridosso dei colli del Logudoro, dove la conformazione del territorio ha permesso la presenza della vite e dell’ulivo fin dall’età del Bronzo (XV-XIV sec. a.C.). Umberto eredita la sua passione per la terra e la vita nei campi dal nonno Samuele, dal quale, facendo propri gli insegnamenti e i valori, ha imparato a conoscere e rispettare la natura, ad ottenere i suoi prodotti traendone un insegnamento importante: ciò che la natura ci dà oggi dobbiamo conservarlo per chi arriverà domani. L’approccio alla coltivazione e tutte le operazioni in vigna vengono eseguite rispettando l’ecosistema, ogni attività per la produzione di vino, in vigna o in cantina, è portata avanti in un’ottica di “economia circolare” – energia prodotta da impianto di pannelli fotovoltaici, riciclo degli scarti vegetali nel processo produttivo, caldaia che utilizza tali scartiper mantenere il più possibile intatto l’equilibrio e l’armonia tra natura e intervento dell’uomo. Recentemente è stato realizzato un Wine Resort e un accogliente Show Room dove vengono organizzati eventi e degustazioni.

Umberto e Caterina Soletta

 

Umberto Soletta gestisce l’azienda con la moglie Caterina, con l’idea di produrre dei vini nei quali la ricerca dell’alta qualità non vada a discapito di un approccio coscienzioso verso le risorse naturali. La filosofia di cantina prevede che la materia prima in arrivo dai vigneti venga accompagnata nella sua naturale evoluzione in vino cercando di rispettarla il più possibile, per mettere in bottiglia un prodotto che rispecchi al massimo il terroir.

L’estensione totale della superficie vitata è di circa 12 ettari, distribuiti in tre diverse zone.  I terreni sono di tipo calcareo e calcareo arenoso, abbastanza profondi, con prevalenza di argille e sabbie; l’esposizione varia da est a sud-ovest. L’allevamento della vite avviene in prevalenza a cordone speronato. Un ettaro di vigneto si trova nel comune di Codrongianos (Sassari) dove è ubicata la sede operativa, gli altri sono situati nell’agro del comune di Florinas (Sassari), piccolo comune collinare dell’entroterra del nord ovest Sardegna, a circa 400 metri di altezza e a pochi chilometri dalla sede della cantina. Il corpo centrale, di circa 7 ettari e di più recente impianto, è situato in località Su Frigadore, mentre altri due ettari di vigneto sono ubicati sulle pendici della collina chiamata Corona Majore e il suo impianto risale al 1965.

Tra i diversi vitigni allevati dall’azienda vi sono gli autoctoni, Cannonau, Vermentino e Moscato insieme a varietà importate come Incrocio Manzoni e Cabernet Sauvignon. Il sistema di allevamento è a spalliera, con potatura a cordone speronato e guyot. Gli interventi in vigna sono estremamente contenuti, con una conduzione agronomica in linea con il disciplinare della lotta integrata che limita fortemente l’utilizzo di fitosanitari e prodotti di sintesi chimica. Grande impegno è posto per la conservazione della biodiversità dell’ambiente agronomico e rurale, un concetto che va oltre il metodo di coltivazione senza pesticidi e concimi chimici, e che significa rispettare, proteggere ed incentivare un habitat delicato e complesso. Un ettaro, dei complessivi 25 appartenenti all’azienda, piantato anch’esso nel 1965, è dedicato alla produzione di olio extravergine di oliva.

La cantina, di recente ristrutturazione e ampliamento, è dotata delle ultime tecnologie per quanto riguarda la vinificazione e l’affinamento dei vini. Accanto alle botti in acciaio e cemento di varia capacità e termo controllate, dove viene svolta la vinificazione, si trova anche una grande bottaia con barrique di rovere per l’affinamento dei vini rossi e di alcuni bianchi prodotti in azienda. Le fasi di vinificazione sono seguite accuratamente da Umberto Soletta coadiuvato da un consulente enologo esterno, vengono effettuati rimontaggi e délestage per i rossi in fermentazione con le bucce, lunghe permanenze sui lieviti e continui bâtonnage durante l’affinamento.

Tenute Soletta fa parte delle realtà vitivinicole più importanti della provincia di Sassari, con una produzione di circa 70.000 bottiglie suddivise su 11 tipologie appartenenti a quattro diverse linee commerciali. La cantina produce circa 20.000 bottiglie del vino “Cannonau Riserva Keramos”, appartenente alla linea dei vini premium (che hanno nomi caratterizzati dagli etimi greci), a testimoniare l’importanza che tale vino riveste nel contesto della produzione aziendale.

Il Cannonau “Keramos” è composto da uve 90% Cannonau di Sardegna e 10% uve rosse autoctone. L’ubicazione dei vigneti è a Corona Majore – Su Frigadore, Florinas (SS), con esposizione Est/sud e altitudine 400 metri. Il terreno è di tipo arenario, calcareo e sabbioso. La forma di allevamento a cordone speronato. La densità d’impianto è 5.000 piante per ettaro; l’anno d’impianto 1965-1975 e resa per ettaro 60-80 quintali. Vinificazione in rosso e macerazione con bucce per 20 giorni; affinamento 46 mesi, di cui 24 sui lieviti in botti di rovere e 12 mesi in bottiglia. Il nome in greco vuol dire “argilla” e dall’omonimo termine ha origine anche il nome del comune di Florinas.

Abbiamo avuto l’occasione di degustare otto annate del Keramos, potendo “verificare” in questo modo la tipicità e il potenziale di invecchiamento che il Cannonau assume in queste zone, oltre alla cifra stilistica con cui l’azienda caratterizza questo vino. Di seguito le nostre impressioni.

Cannonau Riserva “Keramos” 2004 – Profumi ariosi e di macchia mediterranea, bocca ancora in gran forma con aromi di frutta dolce (visciola, prugna). Di stile classico, sincero, tannino rotondo, sorso ricco e saporito. Dopo più di 18 anni un vino di grande integrità, come  il resto dei vini della verticale.93/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2006 – sentori scuri (mirtilli, more, pepe nero), boschivi, al gusto ancora fresco e con margini di sviluppo. Frutto di grande integrità. Tannino fine, chiude con un irradiante finale sapido e balsamico. 95/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2007 – l’annata calda regala una beva polposa, tenera, piacevole, più verticale e con meno slancio e contrasto delle precedenti. Di stile molto classico, simile al 2004. 89/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2008 – naso nitido, fine, con sfumature di sottobosco (corteccia) e cenni carnacei. Al gusto emerge un frutto solare, che domina la lunga persistenza. L’eleganza tiene a bada il calore dell’alcol. 89/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2009 – di stile più moderno, naso scuro (china, spezie); il legno di elevazione si avverte un po’ di più con sentori di spezie dolci (cannella, noce moscata). Bocca di grande integrità e ottima freschezza, sorso scorrevole e amaricante. 91/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2010 – stile moderno sulla falsariga del precedente, in particolare all’olfatto con nuances floreali (viola) e di frutta scura (amarena, gelso). Nel palato emerge un bel frutto dolce, ancora tannico ma anche sapido e saporito. 90/100

Cannonau Riserva “Keramos” 2011 – annata calda che propizia il ritorno ad uno stile più classico, con sentori balsamici e iodati di macchia mediterranea. Beva distesa, sostanziosa ma in grande equilibrio nonostante il calore. Cannonau molto identitario. 94/100

Isola dei Nuraghi Rosso “Keramos”2015 – (cambia la denominazione ma i vitigni utilizzati sono gli stessi). Profumi balsamici, di menta, liquirizia ed erbe amare. Sorso di bella concentrazione, chiusura di cioccolato amaro. Un ottimo vino a chiudere la verticale. 91/100

 

Tenute Soletta

Località Signoranna 07040 Codrongianos (SS) – Italia

Tel: +39 079435067

E-Mail: info@tenutesoletta.com

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2021 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia