Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

SICILIA – AVIDE: Il SAPORE DELLA TERRITORIALITÀ NEL CUORE DELLA DOCG CERASUOLO DI VITTORIA

È una delle belle storie italiane, quella dell’azienda siciliana Avide che unisce cultura, valori, visione e amore per il proprio territorio. Un territorio d’eccezione e non solo, dal punto di vista vitivinicolo quello del ragusano ove da sempre si producono degli ottimi vini, grazie alla tipologia dei suoli – per lo più calcarei e argilloso-sabbiosi – che conferiscono ai vini incredibili doti di longevità, profumo, tenore alcolico, mineralità e una buona acidità, al suo clima tipicamente mediterraneo ed alla varietà di paesaggi che spaziano dal mare alla collina.

È in tale contesto, a Comiso per la precisione, in un’estesa vallata tra i Monti Iblei a circa 17 km da Ragusa che oggi si trova l’azienda Avide (Azienda Vitivinicola Demostene), nata nel 1882 per volere della famiglia Demostene, nota famiglia di cultori di legge (avvocati e notai), ma con la grande passione per la terra e per il vino.

Per tanti anni la produzione delle uve è stata destinata alla vendita locale e le piccole quantità di vino che se ne ricavavano erano dedite esclusivamente al consumo familiare, fino alla svolta avutasi circa un secolo dopo la fondazione, quando la produzione esce dalle mura domestiche e si ampliano le proprietà mediante l’acquisizione di nuovi terreni da destinare a vigneti (Mortilla, Acate, Litteri, Bastonaca). Si razionalizza la produzione, estirpando le vecchie piante e se ne impiantano nuove a controspalliera. Le attuali vigne si estendono ai piedi dell’altopiano ibleo, incastonate tra il mare a venti chilometri e le vette dei monti.

Nero d’Avola, Frappato, Insolia, un po’ di Cabernet Sauvignon e poi ancora piccole percentuali di Grillo e Syrah. Queste le uve sui cui si punta per una produzione spiccatamente territoriale che oggi consta di 12 etichette di cui due spumanti metodo classico e con il Cerasuolo di Vittoria, unica DOCG regionale, a recitare il ruolo di protagonista.

Nuove generazioni, nuove visioni e nuove idee avanzano anche in casa Avide, tanto che oggi l’azienda è guidata da Marco Calcaterra, agronomo ed enologo, che ha impresso alla conduzione un’impronta «ecofriendly» volta alla tutela del territorio e del vigneto e ad una produzione poco interventista, con un occhio sempre attento al risparmio energetico (con l’installazione fotovoltaica l’azienda rasenta l’autosufficienza energetica).

Nel calice i vini degustati appaiono di pregevole fattura, profumati, armonici, dalla intrigante e accattivante beva, con alcuni assaggi che delineano caratteristiche di maggior peso estrattivo che sarebbe interessante seguire nel processo evolutivo.

Queste le nostre impressioni gustative.

«Nutaru» Spumante Brut Metodo Classico. Ottenuto da uve Frappato in purezza, con rifermentazione in bottiglia e permanenza sui lieviti per 36 mesi è stato inizialmente prodotto a fini sperimentali per poi diventare l’emblema della poliedricità espressiva dell’uva Frappato. Dedicato ad uno dei notai dell’azienda, Nanni Demostene, «U Nutaru!».

Alla visiva denota un perlage fine e dalla lunga persistenza, poi quando si avvicina il calice al naso i profumi iniziano a «raccontare» di note rinfrescanti, dall’ampio ventaglio fruttato e floreale e poi erbe aromatiche, crosta di pane, intense percezioni minerali. All’assaggio è di buon corpo, succoso, scorrevole, con una buona progressione fresco sapida. La chiusura è piacevole e ricca di ritorni varietali. Invitante

«Maria Stella» Insolia IGT Terre Siciliane 2018

«Maria Stella» Insolia IGT Terre Siciliane 2018. Insolia in purezza dedicato a Maria Stella Demostene co-fondatrice dell’azienda. Paglierino con nuance dorate, si concede all’olfatto con delicati sentori floreali e poi cedro, ananas, mandorla fresca. In bocca è piacevole e di facile beva, sorretto da vivida freschezza e da una discreta spinta sapida che lo conduce ad un finale dai ritorni fruttati. Solo acciaio.

«Riflessi di Sole» Terre Siciliane Insolia IGT 2017

«Riflessi di Sole» Terre Siciliane Insolia IGT 2017

Fermentato ed affinato in piccole botti di legno di rovere tostato, mostra al naso sentori di vaniglia, frutta tropicale, erbe aromatiche e una ricca vena minerale. Al palato è pieno, corposo, con una buona sinergia tra freschezza e sapidità ed un finale davvero lungo su note fruttate. Interessante risentirlo tra qualche tempo per apprezzare lo sviluppo della coesione tra frutto e legno.

«1607» Terre Siciliane Frappato Rosso IGT 2018

«1607» Terre Siciliane Frappato Rosso IGT 2018

100% Frappato allevato nella zona di Bastonaca (terra rossa) e affinato in acciaio. Un vino che reca in etichetta una data evocativa, quella del (1607), anno in cui fu fondata la città di Vittoria. Fresco, immediato, quotidiano, di piacevolissima beva, al naso esprime aromi fragranti di ciliegia, melograno, accenni erbacei e balsamici. In bocca la freschezza la fa da padrone ben seguita da note sapide e ritorni fruttati. Gastronomico.

«Etichetta Nera» Cerasuolo di Vittoria classico DOCG 2016

«Etichetta Nera» Cerasuolo di Vittoria classico DOCG 2016

50% Nero d’Avola e 50% Frappato per questo vino affinato in acciaio e contraddistinto nel packaging da una rosa rossa a voler rappresentare l’eleganza e la morbidezza del frappato sulla struttura profonda e piena del Nero d’Avola. L’assaggio è estremamente convincente per schiettezza e dinamismo gustativo con un frutto rosso in evidenza (melograno, frutti di bosco), contornato da note balsamiche. Il tutto in una cornice di vivace freschezza che ne stimola la beva e piacevole morbidezza che conduce ad un lungo finale.

«Barocco» Cerasuolo di Vittoria Classico DOCG 2014

«Barocco» Cerasuolo di Vittoria Classico DOCG 2014

Ottenuto da uve (70% Nero d’Avola, 30% Frappato) provenienti da vigneti impiantati ad alta densità di ceppi per ettaro, affina in barriques per un periodo compreso tra i 16/20 mesi per poi riposare in bottiglia un ulteriore anno. Concentrato, pieno e di gran corpo al naso si mostra nella sua complessità. Frutto rosso maturo, spezie dolci, richiami balsamici e accenni terrosi precedono un sorso di notevole peso estrattivo, caldo, morbido e dai ritorni fruttati. Lungo il finale su note sapide. Dalla grande potenzialità di invecchiamento.

 

Avide Vigneti & Cantine

Contrada Mastrella, 346 Km 81,27

97013 Comiso (RG)

www.avide.it

“Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.” In queste parole la condivisione di una nostra passione e la voglia di comunicarla. Salvatore Del Vasto, laureato in Giurisprudenza e da sempre appassionato di vino, diventa prima sommelier, poi frequenta il Bibenda Executive Wine Master di Fis e poi consegue il diploma di Master presso l’Università di Tor Vergata in “Cultura dell’alimentazione e delle tradizioni enogastronomiche”. Sabrina Signoretti, laureata in Scienze Politiche, coltiva la sua passione diventando sommelier del vino, assaggiatrice di oli di oliva vergini ed extra vergini e sommelier dell’olio extravergine di oliva dell’AISO. Una delle qualità nascoste, la spiccata attitudine per la fotografia.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Dall’assaggio alla cieca la classifica dei 10 migliori panettoni di Roma secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia