Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Le origini del Franciacorta

News

Le origini del Franciacorta

Se è vero che il fenomeno Franciacorta è stato creato dallo spirito imprenditoriale degli industriali bresciani negli ultimi decenni del secolo scorso, è altrettanto vero che la vocazione viticola della zona ha origini ben più remote.

E proprio con l’intento di far conoscere il pregresso storico di questo territorio il Consorzio Franciacorta, nell’ambito delle sue attività istituzionali di promozione, ha pubblicato un saggio dal titolo “Le origini del Franciacorta nel Rinascimento Italiano”.

Il volume, che gode della prefazione di Andrea Grignaffini, è stato redatto dal prof. Gabriele Archetti, ordinario di storia medievale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Le origini del Franciacorta

Questa opera è una sintesi, divulgabile agli operatori e agli appassionati, di un volume di ben più alto spessore: “Tempus vindemie” nel quale sempre il prof. Archetti analizza nel dettaglio la storia del territorio franciacortino dall’epoca romana ad oggi e il connubio con la vite che ha trovato in questa zona le condizioni pedoclimatiche ideali per la coltivazione.

Il Presidente del Consorzio Silvano Brescianini, che da appassionato di storia del territorio ha fortemente voluto questa opera, sottolinea come “Le testimonianze, in particolare del Gallo e del Conforti, datano al 500 il “brindar Mordace” in uso nelle nobili famiglie Bresciane, ma dallo stesso testo apprendiamo quanto fosse rilevante la produzione di vino in età Longobarda e di come il vescovo di Brescia classificasse per villaggio i vini che riceveva con le decime”.

L’autore, prof. Gabriele Archetti, tiene a precisare che “Sono poche le regioni che nel contesto europeo possono vantare una continuità culturale, specializzata e di qualità, come quella Franciacortina. Festeggiare questo traguardo, guardato con ammirazione da tutto il mondo è per il Consorzio Franciacorta il modo migliore per mettere al centro il lavoro di tante generazioni, la loro capacità di plasmare la terra e l’ingegno a creare un fermentato che, oggi, è sinonimo del luogo stesso in cui lo si produce. Una bella storia dove passato e presente sono già parte del futuro che viene”.

Il libro, dalla elegante copertina telata, è ricco di fotografie e riproduzioni di documenti storici. La lettura è veloce e piacevole. Non ha finalità commerciali ma divulgative e viene distribuito dal Consorzio.

Le Origini del Franciacorta

avatar
Scritto da

Dopo una trentennale brillante carriera in ambito amministrativo finanziario all’interno di un noto gruppo multinazionale, dal maggio 2018 si dedica totalmente al mondo del vino del quale è appassionato partecipe da oltre quindici anni. Sommelier dal 2005 e degustatore Associazione Italiana Sommelier, assaggiatore di formaggi ONAF, assaggiatore di grappe e acqueviti ANAG e degustatore professionista di birre ADB, è relatore in enologia nei corsi per sommelier. È responsabile redazionale del sito internet della delegazione AIS di Milano e collabora alla stesura delle guide Vitae e Viniplus. È autore per la rivista Viniplus di Lombardia, per la quale cura una rubrica, e per le testate on-line vinodabere.it, aislombardia.it, milanoplatinum.com, aismilano.it.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia