Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

FOCUS SUI VINI D’ARAGONA ALLA NUIT DES GRENACHES DU MONDE

Si è conclusa da poco il Concorso Internazionale Grenaches du Monde 2020, con giudici e vini provenienti da tutto il globo. Vi abbiamo già riferito dei risultati e delle relative medaglie (link). Oggi vi presentiamo un’ampia ed esaustiva monografia sui prodotti provenienti dalla regione spagnola dell’Aragona (Aragón), in continua crescita qualitativa nel panorama enologico europeo.
Ben 36 i campioni assaggiati, ne mancano soltanto una decina “sulla via di Damasco”, per stanchezza acclarata del sottoscritto. Vogliamo riportarli interamente, utilizzando una scala compresa tra una e cinque stelle e seguendo un criterio basato unicamente sulla piacevolezza del sorso, su eleganza e bevibilità, a dispetto anche di alcuni canoni utilizzati in gara.
Lo scopo è di aiutare chi si dovesse trovare per la prima volta di fronte ad una delle tante etichette proposte e volesse cimentarsi con vini agili e facilmente apprezzati dalla maggior parte dei palati.
Il territorio prevede quattro distretti, tra cui i rinomati Somontano e Campo de Borja con terreni calcarei e clima continentale dalle forti escursioni.
Veniamo dunque all’elenco

1) Grunon 2015 – Locos por el vino – blend di Garnacha & Shiraz dalle buone sensazioni olfattive che richiamano il lampone, complesso e agrumato nel finale. ⭐⭐⭐⭐

2) Azacan 2016 – Locos por el vino – stesso blend, ma meno intenso del precedente, con note boisè. ⭐⭐⭐

3) Aragus 2017 – Don Ramon – la classica Crianza esageratamente vanigliata e chiusa sia al naso che in bocca. ⭐

4) DC 2019 – Dona Cecilia – Campo de Borja perfetto, da Garnacha in purezza, agrumatissimo. ⭐⭐⭐⭐⭐

5) Don Ramon 2018 – Bodegas Aragonesas – Campo de Borja ricco di spezie e macchia mediterranea. ⭐⭐⭐

6) Coto De Hayas 2017 – Bodegas Aragonesas – Campo de Borja Crianza che è meglio dell’Aragus (ma non eccessivamente). ⭐⭐

7) Penazuela 2019 – Bodegas Ainzon – Campo de Borja – peccato per sensazioni alcoliche coprenti, tuttavia il vino è godibile. ⭐⭐⭐

8) Aragonia 2017 – Bodegas Aragonesas – Selecion Especial in realtà anche qui il legno è troppo marcato e coprente, quasi stancante. ⭐⭐⭐

9) Gregoriano Roble 2018 – Bodegas Picos – altro Campo De Borja in splendida forma, di spessore, spezie scure, tabacco e arancia sanguinella. ⭐⭐⭐⭐⭐

10) La Bella 2018 – Artiga Fustel – Campo de Borja scarico dal buon equilibrio, soltanto corto nel finale. ⭐⭐⭐⭐

11) Bacco 2018 – Artiga Fustel – anche lui da Campo de Borja, elegante e sinuoso, mostruosamente bello e dinamico al sorso. ⭐⭐⭐⭐⭐

12) Gran Gregoriano 2018 – Bodegas Picos – campo de Borja molto marmellatoso. ⭐⭐⭐

13) Heredad 2019 – Bodegas Carlo Valero – garnacha floreale di petali di violetta e delicata in bocca. ⭐⭐⭐⭐

14) Flor de Cayus 2018 – Bodegas Ainzon – Campo de Borja anche lui, lieve e gradevole, senza toni di cottura o note boisè. ⭐⭐⭐⭐

15) Tres Picos 2018 – Borsao – Vaniglia a go go e poco altro. ⭐

16) Coto De hayas 2018 – Bodegas Aragonesas “Garnacha Centenaria” – Lo stile è sempre troppo pesante, materico, surmaturo, quasi da meditazione. ⭐⭐

17) Ecce Homo 2019 – Bodegas Aragonesas Campo De Borja – “Ecce vino” finalmente! Pout-porri di fiori rossi, erbette aromatiche ed amarene. ⭐⭐⭐⭐⭐

18) Veraton 2016 – Alto Moncayo – eccessivo in tutto. Sopratutto di botte. ⭐⭐⭐

19) Valdemilanos 2019 – acidità troppo aggressiva. ⭐⭐

20) Nefer Discovery – Garnacha 2019 – a parte la bellissima etichetta il vino è buonissimo, armonico e rappresentativo del terroir. Total black. ⭐⭐⭐⭐⭐

21) Terra Luna 2019 – Garnacha in purezza magro e di discreta complessità. ⭐⭐⭐

22) Zismero 2018 – Locos por el vino – la complessità aumenta, così come l’amarena sotto spirito e la frutta scura. Mediterraneo. ⭐⭐⭐⭐⭐

23) Vigna Temprana – Bodegas Aragonesas – Old Wines recita l’etichetta, ad intendere la Riserva. Elegante e mai scontato, speziato e tostato nel finale. ⭐⭐⭐⭐

24) Artiga e Fustel – Old Wines – assolutamente squilibrato e nervoso rispetto al campione precedente. ⭐

25) Bolé 2016 – Borsao – di nuovo il blend tra Garnacha & Syrah purtroppo troppo legnoso e pesante sia al naso che al gusto. ⭐

26) Borsao Seleccion 2018 – la poca presenza di sensazioni boisè lo alleggerisce e gli consente una buona beva. ⭐⭐⭐

27) Cabriola 2016 – Borsao – il legno si avverte sempre, ma almeno è ben integrato. Ruffiano, pecca per tannino allappante. ⭐⭐

28) Berola 2016 – Borsao – appena sufficente, nei toni scuri e cioccolatosi. ⭐⭐⭐

29) Godina 2018 – Bodega Pagos Morca – Campo de Borja – che spessore! Perfetto affinamento, da mirtilli e more e note di eucalipto nitide. ⭐⭐⭐⭐⭐

30) Flor de Goda 2019 – Bodegas Morca – etichetta stupenda, vino inferiore per qualità, eccessivamente caldo. ⭐⭐⭐

31) Palmeri Adan 2015 – Palmeri Sicilia – Selecion Familiar da vigneti disposti sui monti. Accattivante, ma ancora troppo acerbo all’assaggio. ⭐⭐

32) Garnacha Imperial 2018 – Don Ramon – gustoso, vibrante e di gran struttura. Cassis e carnaceo in chiusura. ⭐⭐⭐⭐

33) Mosaico 2018 – Vina Casos – da vigne vecchie, parte in riduzione poi si apre a ventaglio su frutta rossa e nera croccante ed essenze di violetta. ⭐⭐⭐⭐⭐

34) Molleda 2019 – Hacienda Molleda – Tosos Saragoza – vigneti a 750 metri sul livello del mare. Eleganza modernista e ottima persistenza. ⭐⭐⭐⭐⭐

35) Huella de Garnacha 2019 – Vegamar – dopo il campione precedente si perde un po’ nel confronto sia al naso che in bocca. ⭐⭐⭐

36) Ultima Granacha 2015 – Panizza – una edizione limitata unica. Densa, saporita e sapida nelle sue scie conclusive. Top! ⭐⭐⭐⭐⭐

 

avatar
Scritto da

Luca Matarazzo Sommelier AIS - Degustatore Ufficiale - Relatore corsi per la Campania. Ha partecipato a numerosi concorsi enologici e seminari di approfondimento. Vincitore del Trofeo Montefalco Sagrantino edizione 2021, Wine Consultant collabora attualmente con testate giornalistiche e blog importanti a livello nazionale

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia