Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Benvenuto Orvieto 2022 – L’Intervista al presidente del Consorzio

Orvieto, in una giornata calda di fine maggio, ma in una location fresca che ti lascia a bocca aperta per la bellezza dei suoi saloni. Stiamo parlando del Teatro Mancinelli, piccolo gioiello al centro della città, oggi location scelta dal Consorzio Vini Orvieto per l’evento “Benvenuto Orvieto 2022”.

Una giornata intensa, fatta di territorio, di storia e di assaggi. Una giornata iniziata in teatro con la presentazione del Consorzio e dei suoi obiettivi. Una DOC nata nel 1971 la cui “fotografia” oggi vede 1956 ettari vitati e una produzione di 11 milioni di bottiglie. Un’area vitivinicola che inizia a nord dalle parti di Fabro e che si estende verso la provincia di Terni, sconfinando anche per qualche chilometro nel Lazio. Più ristretta invece la zona relativa alla denominazione “Orvieto Classico”.

I due terzi di vino doc dell’Umbria sono Orvieto. Un disciplinare per Orvieto e Orvieto Classico che prevede un 60% tra Grechetto e Procanico, più un massimo del 40% da altre uve a bacca bianca da varietà locali.

Dopo un periodo di inevitabile pausa, il Consorzio riparte con energia puntando su un fitto programma di eventi e attività promozionali e su un programma di sperimentazione con l’Università degli Studi della Tuscia iniziato con uno studio sui quattro terroir dell’Orvieto, vulcanico, argilloso, sabbioso, alluvionale. Quattro terroir che sono stati oggetto della prima degustazione, con etichetta “anonima” avvenuta in Teatro.

A completare la giornata un interessante intervento del Prof. Attilio Scienza sulla stretta relazione tra l’evoluzione della viticoltura e la Via Francigena e per concludere, sul potenziale degli “sweet wines” di Orvieto. Si, anche perché la presenza di “muffe nobili” nella zona dell’orvietano potremmo pensarla come una vera ciliegina sulla torta….

Vincenzo Cecci, confermato alla presidenza del Consorzio, in una breve intervista riassume gli obiettivi del Consorzio.

avatar
Scritto da

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso un mondo fatto di idee più stimolanti che spaziano dal teatro all'agricoltura con progetti dedicati all'economia circolare. Appassionato di comunicazione, attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018, writer per passione. Videomaker, ma sempre per passione. Fondatore di Bordolese.it

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2021 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia