Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

7 vini da scoprire – Collezione Autunno 2020

Una stagione celebrata da pittori, scrittori e poeti, si dice che l’autunno trasmetta una sensazione malinconica e triste ma se ci guardiamo intorno, l’energia dei suoi colori ci sorprenderà. L’arancio, l’ocra, il rosa mattone dei boschi fino a tonalità di rosso scuro dei vigneti. Se proviamo a concentrarci chiudendo gli occhi in un viale alberato o meglio ancora nel bosco ci lasceremo inebriare dal profumo forte e dolce, della terra umida e dei funghi.
Queste sensazioni calde, così come i profumi e sapori dell’autunno le possiamo ritrovare in alcuni vini che proprio in questo periodo vengono apprezzati per la loro elegante espressione, e si prestano a giocare e sperimentare molto con gli abbinamenti.
Ecco qui una selezione di vini da scoprire e gustare durante l’autunno con qualche consiglio di abbinamento

Antica Masseria Jorche – Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG Lo Apu 2018
L’Antica Masseria Jorche ha iniziato a produrre vini già dal XX secolo. Oggi si è giunti alla quinta generazione al femminile della famiglia Gianfreda con Dalila ed Emanuela, figlie di papà Antonio.
Il vino è una quintessenza della Puglia come un’ampolla dei ricordi che emana i profumi di frutta dolce e succosa dei grappoli di Primitivo baciati dal sole, uniti a sensazioni di mora, frutti di bosco amarena e accenni di spezie dolci che arricchiscono il naso donando complessità. Il sorso è pieno, caldo, sostenuto dall’acidità ben calibrata e dal tannino piccolo ed amalgamato. Si abbina con un bel dolce alle castagne con rosmarino.

Barbicaia – Vino Nobile di Montepulciano 2016
Sin da quando era bambino, Marco partecipava alla vita dei campi, andando ad aiutare suo padre in vigna, fra trattori e vendemmie. I suoi 2 ettari e mezzo di vigneto li conosce a menadito al punto che grazie all’esperienza ha capito che i suoi terreni esprimono vini sottili, eleganti e molto profumati.
Il suo Vino Nobile di Montepulciano al naso mostra sontuose note di ciliegia matura, amarena e un bel bouquet floreale arricchito dalle spezie, note di tabacco eleganti e dolci. In bocca l’entrata è morbida, senza eccedere, si allunga nel palato con piacevoli ritorni di spezie mentre il tannino di qualità e vellutato accompagna tutto il sorso in un finale di grande equilibrio, fresco e sapido.
Si abbina bene con la faraona ripiena al tartufo nero e mosto cotto.

Vietti –  Barbera d’Alba Doc “Vigna Scarrone” 2017
Un’azienda storica nel cuore delle Langhe a Castiglione Falletto, vignaioli da quattro generazioni, fu Carlo Vietti a fondare la cantina alla fine del XIX secolo. Questa è una Barbera tra le più romantiche ed uniche nel suo genere, nasce da un singolo Cru, lo Scarrone. Un vino emozionante, succoso nella polpa rossa, elegante nelle note di rosa canina, spezie leggere come il pepe bianco, molto versatile nell’abbinamento, ideale per uno stuzzichino di salumi, formaggi, pane con olio nuovo da gustarsi comodi sul divano, leggendo un buon libro.


Domaine Rène Mosse – Anjou Blanc “Initials BB”2015
Una piccola cantina della Loira a Saint-Lambert-Du-Lattay a sud di Angers gestita dai coniugi Agnès e René Mosse che nel 1999 decidono di acquistare l’azienda ed iniziare così questa nuova avventura seguendo un approccio biodinamico limitando al massimo gli interventi in cantina.
Il loro “Initials BB” è prodotto con i migliori grappoli di Chenin Blanc e regala complesse e articolate sensazioni aromatiche: mela gialla, frutta tropicale, zafferano, camomilla, con note tostate in profondità. Il corpo è ampio e avvolgente i sentori aromatici della frutta si fondono ai preziosi profumi terziari e tostati in grande equilibrio. Ottima la tessitura con un finale appagante. Si degusta al meglio con un filetto di maiale in agrodolce con mele e patate al forno.


Tenuta Cavalier Pepe – Greco di Tufo “Grancare” 2017
Milena Pepe è l’enologa e figlia di Angelo il fondatore dell’azienda che attualmente è considerata tra le icone rappresentative dell’Irpinia, un territorio dalla grande vocazione vitivinicola. Il “Grancare” è un bianco di struttura, dal colore giallo intenso con sfumature dorate, ed al naso mostra note complesse di frutta tropicale pesca gialla, più in profondità troviamo note di frutta candita e leggera tostatura. Sorprende molto nel sorso: la parziale maturazione nel legno gli dona densità e un attacco morbido bilanciato da una gradevole freschezza e sapidità, molto versatile anche negli abbinamenti più articolati. Si degusta bene con gamberi al forno, con pancetta croccante su vellutata di zucca gialla.

Champagne Grongnet Cuvee Carpe Diem NV
Cécile rappresenta la quinta generazione della famiglia Grongnet, vigneron RM (recoltant manipulant) a Étoges Cotes de Blanc. La Cuvee Carpe Diem Brut è uno Champagne di gran classe, seducente e sofisticato come un abito di pizzo. Una cuvée ancora più unica perché oltre all’assemblaggio tradizionale di Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier, l’8% è composto dai cosiddetti vitigni dimenticati “cépages oubliés”. Al naso è complesso, richiama l’autunno con la mela cotogna, il miele, l’arancia candita, il bergamotto ed un sottofondo fumé. Al gusto è ricco e invitante, sul finale arrivano sensazioni di pasticceria sostenute da una tensione acida sorprendente. Un inno al piacere se gustato con il risotto ai funghi porcini.

Masciarelli – Villa Gemma Cerasuolo d’Abruzzo Superiore 2019
Chi ha detto che i rosati non si degustano di autunno? Il Cerasuolo di Villa Gemma, proprietà di Masciarelli, è un’icona, considerato tra i rosati più famosi d’Italia, dove il vitigno Montepulciano spicca per finezza e per gusto. Il colore ricorda quello delle foglie rosse appassite dei vigneti, rosa cerasuolo intenso, al naso si apre con note di melograno, amarena, petali di rosa, ed erbette officinali. Al palato è intenso e materico, un sorso invitante e piacevole, chiude con un finale in equilibrio di grande persistenza. Da scoprire abbinato alla sovracoscia di pollo con cipolla confit e melograno.

Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia