Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Cali di Zucchero

Un bignè …..croccante!

Un bignè croccante? Eh si! sembrerebbe un ossimoro, un accostamento di due termini completamente opposti.

Ma provate ad assaggiarlo, e capirete che non c’è niente che si amalgami meglio di questi due tipi di pasta:
la pasta choux o pasta bignè, e la pasta frolla.

Una che accoglie l’altra e che, contemporaneamente, ne esalta le caratteristiche.

Se poi aggiungete all’interno della crema pasticcera….allora non riuscirete più a distinguere dove inizia un sapore e dove finisce l’altro.

Vi piacerà e non saprete dare un’esatta spiegazione del perchè.

Ma in fondo…. funziona cosi per tutto ciò che ci piace davvero: se iniziamo a voler spiegare dettagliatamente perchè ci attira qualcosa o qualcuno, perdiamo il piacere della scoperta.

Ma veniamo alla ricetta.

dose per circa 20 bignè croccanti:

per la pasta bignè:

Acqua: 200 g
Burro 70 g
Zucchero 5 g
Farina 00 – 140 g
Uova 3

per la pasta frolla:

Burro 70 g
Zucchero 70 g
Farina 00 – 70 g

per la crema pasticcera:

Tuorli 4
Zucchero 4 cucchiai
Farina 1 cucchiaio
Latte 230 g
Buccia di un limone biologico.

Iniziamo preparando la crema pasticcera:

mescoliamo zucchero,tuorli e farina. Aggiungiamo il latte e la buccia di limone e mettiamo sul fuoco. Portiamo a bollore mescolando di continuo, fino a che la crema raggiungerà la giusta compattezza. A questo punto lasciamo riposare.

Passiamo poi ai bignè:

Facciamo bollire l’ acqua con il burro e lo zucchero. Quando l’acqua arriva a bollore, uniremo la farina e terremo sul fuoco per 5 minuti finchè la pasta farà massa. A questo punto toglieremo dal fuoco e aggiungeremo le uova intere una alla volta, avendo cura che uno venga ben assorbito dall’impasto prima di aggiungere l altro.

Bignè non ancora cotti

Con il saccapoche daremo all’impasto una forma tonda su una teglia ricoperta da carta forno, e terremo da parte.

Nel frattempo impasteremo una pasta frolla con burro zucchero e farina indicati in ricetta, e le daremo la forma di dischetti di diametro pari a quello dei bignè.

Dischetti di pasta frolla sovrapposti sui bignè

Sovrapporremo  poi i dischetti sui bignè e cuoceremo in forno ventilato per 10 minuti a 190°, e per i restanti 15 minuti a 180°.

bignè sfornati

Una volta sfornati, sempre con il saccapoche, farciremo  i bignè con la crema pasticcera preparata precedentemente.

I bignè a questo punto dovranno solo essere mangiati.

La croccantezza della pasta frolla insieme al cuore morbido del bignè e alla cremosità del ripieno, stupiranno piacevolmente chi li assaggerà!

Un consiglio: scegliete con cura chi li dovrà assaggiare, ma, soprattutto, chi prima o poi guarderà voi come guarda i bigne’

Buon dolce a tutti!

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

avatar
Scritto da

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d'Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Ma è giusto pagare l'acqua del rubinetto al ristorante?

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia