Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Torrevilla

Lombardia

Oltrepò Pavese – Torrevilla acquisisce il brand “Il Montù”

In questo periodo di grande incertezza a causa della pandemia da Covid-19 è necessario ripensare alle strategie produttive e distributive per far fronte ad un mercato del vino in rapido cambiamento. Una delle più importanti cantine dell’Oltrepò Pavese, la cantina Torrevilla, lo fa acquisendo dalla famiglia Tonalini il ramo d’azienda Il Montù con marchio, attrezzature, prodotto e rete commerciale.

L’acquisizione è stata comunicata nel corso di una videoconferenza stampa appositamente convocata. Torrevilla, o per meglio dire la Viticoltori Associati Torrevilla, è una cantina storica oltrepadana nata nel 1907 che oggi conta più di 200 soci conferitori per un totale di circa 700 ettari di cui 70 derivanti da questa operazione.

Guidata dal presidente Massimo Barbieri con la consulenza tecnica, in qualità di enologo ed agronomo, del prof. Leonardo Valenti dell’Università di Milano, la cantina è impegnata in un processo di incremento della qualità globale iniziato con la zonazione dei terreni dedicati alla coltivazione del Pinot Nero e proseguita nel recente periodo con la realizzazione di uno spazio destinato alla produzione del Metodo Classico.

La Cantina Storica Il Montù, nata nel 1902 e che oggi produce circa ottocentomila bottiglie, potrà dare nuova linfa a Torrevilla che completerà così il panorama dei vigneti lavorati e gestiti con il versante d’Oltrepò opposto a quello presidiato storicamente. Conseguentemente la gamma dei prodotti a disposizione si amplierà con il Sangue di Giuda e il Buttafuoco Storico; inoltre Torrevilla potrà accedere alle uve Pinot Nero della Valle Versa.

Torrevilla

Un’acquisizione pensata e realizzata in risposta alle difficoltà derivanti dalla pandemia ma anche in funzione di una visione più ampia della viticoltura in Oltrepò Pavese.
Il progetto infatti, come sottolinea il presidente Barbieri, ha due differenti obiettivi: “Il primo è quello di rafforzare la nostra presenza sui mercati qualificati con un brand di sicuro e consolidato appeal qual è Il Montù; in seconda battuta dimostrare che Torrevilla, che non si è fermata neppure per un giorno da quando è scoppiata la pandemia, sta reagendo e lo fa cercando di alzare il target, rafforzando la qualità e soprattutto la struttura operativa, rete commerciale in primis”.

Altro punto qualificante de Il Montù è l’alta percentuale, oltre il 17%, delle vendite all’estero effettuate rispetto alla media territoriale del 3%. Torrevilla potrà godere quindi di tale buster nonché dell’impegno diretto di Fabio Tonalini per lo sviluppo dei mercati esteri.

Barbieri continua ricordando come sia “nostro obiettivo dare continuità alla produzione con marchio Il Montù garantendo non solo standard qualitativi identici, ma anche per l’utilizzo delle uve di provenienza. Vogliamo che l’Oltrepò venga scelto da consumatori non per il prezzo, ma per la qualità che può e sa rappresentare”.

Fabio Tonalini, Presidente de Il Montù, dichiara: “sono orgoglioso che il marchio venga associato ad un’Azienda che si sta distinguendo nel territorio non solo per la qualità, ma anche per l’assoluta correttezza, serietà e genuinità” e non nega la sua euforia “Sono veramente entusiasta di questo nuova e ampia partnership che rappresenta per la nostra famiglia e Il Montù, a cui mi dedico con grande passione da oltre 25 anni, un’importante possibilità di crescita, proprio perché questa collaborazione unisce tradizione, tecnologia e conoscenza enologica, partendo innanzitutto dalla vigne” vigne che rimangono nella proprietà della famiglia Tonalini che diventa conferitore della Viticoltori Associati godendo così di tutte le risorse, in termini di conoscenza, studi, ricerca, sperimentazione e particolare attenzione alla campagna messe a disposizione da Torrevilla.

Torrevilla

Presidente Barbieri-Torrevilla

avatar
Scritto da

Dopo una trentennale brillante carriera in ambito amministrativo finanziario all’interno di un noto gruppo multinazionale, dal maggio 2018 si dedica totalmente al mondo del vino del quale è appassionato partecipe da oltre quindici anni. Sommelier dal 2005 e degustatore Associazione Italiana Sommelier, assaggiatore di formaggi ONAF, assaggiatore di grappe e acqueviti ANAG e degustatore professionista di birre ADB, è relatore in enologia nei corsi per sommelier. È responsabile redazionale del sito internet della delegazione AIS di Milano e collabora alla stesura delle guide Vitae e Viniplus. È autore per la rivista Viniplus di Lombardia, per la quale cura una rubrica, e per le testate on-line vinodabere.it, aislombardia.it, milanoplatinum.com, aismilano.it.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Dall’assaggio alla cieca la classifica dei 10 migliori panettoni di Roma secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia