Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

L’Avanà un vitigno raro che l’azienda Isiya ha saputo recuperare in Valsusa

Nella Valsusa precisamente a Exilles troviamo una piccola azienda agricola a conduzione familiare. Si tratta di Isiya, dove Roberto ed Enrico Cibonfa si prodigano a valorizzare un vitigno a bacca rossa ormai divenuto raro: l’Avanà.

Un’uva di cui si hanno testimonianze sin dall’anno 1000 con un acino di buccia spessa e pruinosa, di colore blu nero o violetto e una maturazione spesso precoce.

L’azienda agricola Isiya nasce nel 2008 con la voglia di recuperare gli antichi vitigni terrazzati di Exilles , un piccolo comune a 870 metri di altitudine e distante da Torino appena 70 km.

Costituita da appena 2 ettari di vigneti, di cui la metà di antica data ed arroccati sulle rocce grazie a terrazze che trovano la loro data di costruzione nel lontano passato. Insomma parliamo di viticoltura eroica.

Abbiamo potuto assaggiare i loro vini all’evento  organizzato da Vinario4:Due passi in Vigna” svoltosi nei locali sovrastanti il Mercato Centrale in prossimità della Stazione Termini.

Ma parliamo dei vini assaggiati:

Avanà DOC Valsusa rosso 2018

Iniziamo con Avanà DOC Valsusa rosso 2018 ( Avanà 100%)

Dai vigneti di Exilles e Chiomonte a quote tra 650 e 750 metri di altitudine nasce un vino che si contraddistingue per note speziate, balsamiche e di frutti rossi con amarena in evidenza. Un vino di facile beva che spinge la bocca a staccarsi con difficoltà dal bicchiere. Intrigante il finale di mora.

Valsusa Rosso DOC La Cota 2017

Valsusa Rosso DOC La Cota 2017 (Avanà 100%)

Dai vigneti più alti (800 metri di altitudine) e più vecchi ( tra i 30 e i 70 anni) nasce un vino dove il frutto rosso la fa da padrone (mora e ciliegia in grande evidenza). Armonico, pulito con un tannino mai invadente, e con un interessante finale fruttato di notevole persistenza.

 

‘I Glacie vino del ghiaccio 2017

‘I Glacie vino del ghiaccio 2017 (Becuet 100%)

Un vino da uve coltivate ad un altezza di 1000 metri, prodotto con la tecnica degli Ice-Wine. Le uve, dove dopo un appassimento sulla vite, si vendemmiano e si torchiano in inverno quando sono ormai completamente gelate. Si presenta nel bicchiere con un colore ambrato, poi note eteree si fondono a frutta candita e uva passa. L’assaggio ci mostra equilibrio e freschezza, con le note dolci che trovano armonia con accenni amaricanti.

Azienda Agricola Isiya

Via Chattelard 7

10050 – Exilles (TO)

Email: aziendaagricolaesiya@live.it

 

avatar
Scritto da

Ha fondato Vinodabere nel 2014. Laureato in Economia e Commercio specializzazione mercati finanziari, si è dedicato negli ultimi dieci anni anima e corpo al mondo del vino. Assaggiatore internazionale di caffè ha partecipato a diversi corsi di analisi sensoriale del miele, vanta diverse esperienze nell'ambito enologico quali la collaborazione con la guida "I vini d'Italia" de l'Espresso (edizioni 2017 e 2018), e la collaborazione con la guida Slow Wine (edizioni 2015 e 2016).

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia