Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

L’Avanà un vitigno raro che l’azienda Isiya ha saputo recuperare in Valsusa

Nella Valsusa precisamente a Exilles troviamo una piccola azienda agricola a conduzione familiare. Si tratta di Isiya, dove Roberto ed Enrico Cibonfa si prodigano a valorizzare un vitigno a bacca rossa ormai divenuto raro: l’Avanà.

Un’uva di cui si hanno testimonianze sin dall’anno 1000 con un acino di buccia spessa e pruinosa, di colore blu nero o violetto e una maturazione spesso precoce.

L’azienda agricola Isiya nasce nel 2008 con la voglia di recuperare gli antichi vitigni terrazzati di Exilles , un piccolo comune a 870 metri di altitudine e distante da Torino appena 70 km.

Costituita da appena 2 ettari di vigneti, di cui la metà di antica data ed arroccati sulle rocce grazie a terrazze che trovano la loro data di costruzione nel lontano passato. Insomma parliamo di viticoltura eroica.

Abbiamo potuto assaggiare i loro vini all’evento  organizzato da Vinario4:Due passi in Vigna” svoltosi nei locali sovrastanti il Mercato Centrale in prossimità della Stazione Termini.

Ma parliamo dei vini assaggiati:

Avanà DOC Valsusa rosso 2018

Iniziamo con Avanà DOC Valsusa rosso 2018 ( Avanà 100%)

Dai vigneti di Exilles e Chiomonte a quote tra 650 e 750 metri di altitudine nasce un vino che si contraddistingue per note speziate, balsamiche e di frutti rossi con amarena in evidenza. Un vino di facile beva che spinge la bocca a staccarsi con difficoltà dal bicchiere. Intrigante il finale di mora.

Valsusa Rosso DOC La Cota 2017

Valsusa Rosso DOC La Cota 2017 (Avanà 100%)

Dai vigneti più alti (800 metri di altitudine) e più vecchi ( tra i 30 e i 70 anni) nasce un vino dove il frutto rosso la fa da padrone (mora e ciliegia in grande evidenza). Armonico, pulito con un tannino mai invadente, e con un interessante finale fruttato di notevole persistenza.

 

‘I Glacie vino del ghiaccio 2017

‘I Glacie vino del ghiaccio 2017 (Becuet 100%)

Un vino da uve coltivate ad un altezza di 1000 metri, prodotto con la tecnica degli Ice-Wine. Le uve, dove dopo un appassimento sulla vite, si vendemmiano e si torchiano in inverno quando sono ormai completamente gelate. Si presenta nel bicchiere con un colore ambrato, poi note eteree si fondono a frutta candita e uva passa. L’assaggio ci mostra equilibrio e freschezza, con le note dolci che trovano armonia con accenni amaricanti.

Azienda Agricola Isiya

Via Chattelard 7

10050 – Exilles (TO)

Email: aziendaagricolaesiya@live.it

 

avatar
Scritto da

Ha fondato Vinodabere nel 2014. Laureato in Economia e Commercio specializzazione mercati finanziari, si è dedicato negli ultimi dieci anni anima e corpo al mondo del vino. Assaggiatore internazionale di caffè ha partecipato a diversi corsi di analisi sensoriale del miele, vanta diverse esperienze nell'ambito enologico quali la collaborazione con la guida "I vini d'Italia" de l'Espresso (edizioni 2017 e 2018), e la collaborazione con la guida Slow Wine (edizioni 2015 e 2016).

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Dall’assaggio alla cieca la classifica dei 10 migliori panettoni di Roma secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia