Rimani in contatto con noi
[the_ad id="81458"]

ISCRIVITI

News

La PanPastiera della pasticceria Andreotti di Roma: per Pasqua il connubio ideale tra pastiera e colomba

La Pasticceria, quella con la P maiuscola, è passione, studio ma soprattutto creatività, un concentrato di estro che trova in un’idea la spinta a mettere in mostra tutte le proprie conoscenze e tecniche.

Così quando per caso ci imbattiamo in qualcosa di nuovo dobbiamo sempre essere curiosi, cercare quelle nuove sensazioni che ci debbono generare un’emozione forte, sia che essa risulti negativa che positiva, perché è  questo il cibo di cui la nostra mente si nutre.

Giunti, quasi per caso nella Pasticceria Andreotti in via Ostiense 54/56 a Roma , ci imbattiamo in un prodotto mai visto ma che solletica la nostra fantasia: la PanPastiera.

 

Chiediamo lumi al creatore di questo particolare prodotto Marco Andreotti  che ci racconta che voleva essere il connubio tra due dolci tipicamente pasquali, la pastiera napoletana e la colomba.

Uno studio per far sì che un dolce lievitato recepisca nel miglior modo possibile i due ingredienti caratteristici della pastiera; il grano e la ricotta, ben accompagnati da quei profumi di fiori di arancio tipici.

Il risultato: molto interessante.

Una bellissima alveolatura si incornicia in profumi che ci trasportano nella tradizione napoletana e non solo.

Un’umidità garantita dalla presenza di grano e ricotta che rendono la PanPastiera morbida e gradevole allo stesso tempo e una persistenza infinita con gli elementi principali che rimangono sul palato per un tempo lunghissimo.

Una grande intuizione quella di Marco, che ha saputo creare un dolce che non sfigura affatto tra gli stereotipi della Pasqualità.

Ve ne forniamo gli ingredienti per apprezzarne appieno la complessità:

Farina
Lievito madre
Tuorli
Burro
Miele
Zucchero
Ricotta
Grano
Pasta arancio
Aromi naturali/vaniglia
Scorza arancio candita
Aroma fiori d’arancio

A questo punto ci concediamo lanciando un ultimo ringraziamento a Marco per averci nuovamente stupito in un mondo, quello della pasticceria, in continuo divenire.

La Redazione di Vinodabere suggerisce in abbinamento l’Alladium Erbaluce di Caluso Passito Docg 2013, descritto  mirabilmente da Marco Sciarrini sulla nostra testata (link):

Alladium Erbaluce di Caluso Passito Docg 2013 – Cieck
Al naso ampio spettro olfattivo che denota note fruttate di uvetta appassita, fico secco, e una lieve nota speziata, ai quali si aggiungono sentori, di miele di castagno, mallo di noce, e pesca sciroppata. Al palato dolcezza e acidità rendono il sorso armonioso che conduce ad un lungo e persistente finale. 14% vol.

 

avatar
Scritto da

Ha fondato Vinodabere nel 2014. Laureato in Economia e Commercio specializzazione mercati finanziari, si è dedicato negli ultimi dieci anni anima e corpo al mondo del vino. Vanta diverse esperienze nell'ambito enologico quali la collaborazione con la guida "I vini d'Italia" de l'Espresso (edizioni 2017 e 2018), e la collaborazione con la guida Slow Wine (edizioni 2015 e 2016). Assaggiatore internazionale di caffè ha partecipato a diversi corsi di analisi sensoriale del miele. Aver collaborato nella pasticceria di famiglia per un lunghissimo periodo gli garantisce una notevole professionalità in questo ambito.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2021 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia