Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Cocktail ispirati al cinema: drink LOGAN (film “X-Men: Dark Phoenix”) di Simone Mina

Continuiamo il nostro viaggio tra i cocktail ispirati al cinema.

Stavolta vi parliamo del DRINK: LOGAN
(ispirato al film “
X-Men: Dark Phoenix”, di Simon Kinberg, 2019)

BARMAN: Simone Mina del Ch 18 87, il Cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma (bar segnalato dall’app Guida ai Migliori Cocktail bar d’Italia di BlueBlazer)

INGREDIENTI:

6 cl whisky Laphroaig 10yo
1,5 cl Mistrà caffè
3 cl lime
3 cl succo di ananas
3 cl té Lampsang Souchong
2 cl albume
1,5 cl orzata

Bicchiere: Highball
Garnish: foglie di tè Lampsang Souchong

 

PREPARAZIONE:
Con la tecnica del shake and double strain, versare tutti gli ingredienti nella metà più piccola di shaker a due pezzi. Colmare di ghiaccio la metà più grande, shakerare energicamente e filtrare due volte con l’ausilio di un colino da ghiaccio e uno a maglia fina in un bicchiere highball colmo di ghiaccio. Infine, guarnire con alcune foglie di tè Lampsang Souchong galleggianti sulla spuma del drink.

ISPIRAZIONE:
In questo drink ispirato a Wolverine, uno dei personaggi più iconici dell’universo Marvel, iconico e controverso, un vero antieroe dal carattere tutt’altro che facile. Nella trasposizione cinematografica del personaggio, Wolverine viene visto spesso bere whisky o birra e mentre fuma un sigaro. L’idea del cocktail é quella di creare un drink fresco ma dal carattere forte e affumicato, reso grazie al whisky torbato scozzese Laphroaig 10 anni, mascherato in un bicchiere di birra e con il Mistrà Caffè, liquore al caffè che nasce dalla prelibata unione del Mistrà con il 35% di purissimo infuso di caffè.

 

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Ma è giusto pagare l'acqua del rubinetto al ristorante?

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia