Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Bruno Vespa ha presentato il nuovo vino Terre Giunte, metà Amarone e metà Primitivo e Cotarella ha il coraggio di parlare di territorialità

In questo agosto così turbolento dal punto di vista politico succedono anche altre cose quantomeno curiose. Accade che Bruno Vespa presenti a Cortina un nuovo vino, “Terre Giunte“, insieme a Sandro Boscaini (presidente dell’azienda Masi e presidente nazionale di Ferdervini), e alla presenza dei presidenti della Regione Veneto, Luca Zaia, e della Regione Puglia, Michele Emiliano.  Terre Giunte (definito perfino Vino d’Italia) nasce dal blend di Amarone (della Valpolicella) e Primitivo (di Manduria). E Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e consulente di Bruno Vespa, intervistato da un giornalista de Il Messaggero così si esprime: “In questo incontro tra due uve e due vini abbiamo cercato di mantenere il più possibile espressività e territorialità, ma senza spingere troppo, preferendo equilibrio ed eleganza” . Il vino costerà più di 100 euro e sicuramente sarà anche buono. Ma non staremo un po’ esagerando a parlare di territorialità?

Credits: foto di copertina di quotidiano.net

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia