Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

ANTEPRIMA VINI DELLA COSTA TOSCANA A LUCCA IL 4 E 5 MAGGIO 2019

 COMUNICATO STAMPA
Torna a Lucca, il 4 e 5 maggio, l’appuntamento per scoprire, in anteprima, le produzioni vinicole 2018 e per degustare le annate migliori dei vini nati lungo la costa Toscana.

Ben più di 800 etichette per un totale di oltre 100 viticoltori, provenienti dalle province toscane bagnate dal mar Tirreno. Vini da assaggiare in anteprima e annate che hanno fatto la storia per un percorso enologico unico che porta a Lucca tutte le produzioni migliori del territorio toscano costiero. Sono questi i numeri della 18esima edizione di Anteprima Vini della Costa Toscana, l’attesissimo evento, organizzato dai Grandi Cru della Costa Toscana e da Event Service Tuscany, che richiamerà all’ex Real Collegio di Lucca, il 4 e 5 maggio, moltissimi appassionati e addetti ai lavori per degustare l’esclusiva produzione dei vigneron delle province di Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara. Un appuntamento che quest’anno si arricchisce di ulteriori novità, la più importante dels quali è rappresentata dalla rassegna “Artisans of Taste”, il percorso gastronomico (a ingresso gratuito) che si svilupperà al piano terra proponendo prodotti, cibi e combinazioni preparati da veri e propri artigiani del gusto.

IL PROGRAMMA.

Nei saloni del piano nobile sarà allestito un gran gala di banchi di assaggio dove poter incontrare direttamente l’artigiano del vino. Una sala riservata agli addetti ai lavori esplorerà la vendemmia 2018: occasione unica per degustare i campioni in botte dell’annata appena trascorsa. Anteprima Vini presenterà una galleria di produzioni della Costa, da Massa Carrara fino a Grosseto passando per Lucca, Pisa e Livorno. Non solo le più note etichette che contribuiscono a confermare la reputazione della Toscana nel mondo, ma anche giovani aziende che scelgono una strada di autenticità nelle proprie produzioni, esplorano i temi del biologico e del biodinamico e decidono di presentarsi attraverso i volti dei vigneron che personalmente raccontano le loro storie d’impresa.

Non mancheranno le masterclass (link) sempre più prestigiose. Torna anche quest’anno, dopo il successo dell’edizione 2018, il Sassicaia, l’eccellenza più famosa e universalmente apprezzata, nell’orizzontale “2015: la grande vendemmia”. E per proseguire con grandi cantine e grandi annate, chi vorrà partecipare alla orizzontale di “Bordeaux vendemmia 1998” sarà accompagnato alla scoperta dell’invecchiamento dei nobili vini francesi. Due verticali per raccontare due storie di prestigiose aziende e prestigiosi rossi toscani. La verticale di costa “Nambrot. 1996-2016. 20 vendemmie” di Tenuta di Ghizzano; “Trefiano: il vino di Vittorio, annate 1999-2015” della Tenuta di Capezzana. Infine uno sguardo attento sarà rivolto alla produzione biodinamica francese, in particolare alle grande aziende che da sempre hanno operato in biodinamica divenendo riferimenti stilistici e produttivi per il mondo enologico. Ospiti nazionali e internazionali ci accompagneranno nel viaggio di degustazione, supportati dalla professionalità dei sommelier della Fisar.

ARTISANS OF TASTE. Al piano terra, nel chiostro, spazio invece a una nuova rassegna a ingresso gratuito: “Artisans of Taste”, un rinnovato giardino dei sapori che si affianca alla degustazione del vino, ideato e prodotto da Event Service Tuscany e sviluppato da Carlo Baducci, Il Cuore Ricevimenti. Un viaggio nell’Italia delle eccellenze, che creano ogni giorno originali proposte gastronomiche capaci di unire la tradizione con la ricerca, il biologico con la garanzia di qualità. Dai formaggi ai salumi, dalla biscotteria ai dolci e all’arte della pasticceria, dal riso alle castagne e alle farine. E poi ancora birre artigianali di Costa toscana e degustazioni guidate alla scoperta dei segreti dei prodotti presentati. Gli amanti del sigaro ritroveranno il tradizionale salotto Fumoir arricchito di proposte di distillati e dai cocktail di Mauro Picchi.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

avatar
Scritto da

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d'Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Ma è giusto pagare l'acqua del rubinetto al ristorante?

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia