Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Piccola Guida della Sardegna – dagli assaggi effettuati nel 2018 la classifica dei migliori Cannonau per Vinodabere

Le temperature di questi giorni ci dicono che ormai è arrivata l’estate, con qualche giorno di anticipo, compensando l’assenza della primavera. È tempo dunque di darvi un po’ di informazioni sugli assaggi dei vini sardi che Vinodabere ha effettuato nel 2018 al fine di fornire ai lettori una piccola guida sulla Sardegna enoica.

Per capire meglio le nostre valutazioni vi ricordiamo che abbiamo usato una scala di punteggio internazionale (quindi mediamente più alta di quelle in uso in Italia) e che gli assaggi sono stati svolti rigorosamente alla cieca dal panel di Vinodabere (Carlo Bertilaccio, Salvatore Del Vasto, Daniele Moroni, Gianmarco Nulli Gennari, Antonio Paolini, Giuseppe Picconi, Sabrina Signoretti, Gianni Travaglini, Paolo Valentini, Maurizio Valeriani). Ricordiamo inoltre che tutti i vini di cui parleremo vanno dall’ottimo all’eccellente.

Iniziamo dai Cannonau (testi di Gianmarco Nulli Gennari, Antonio Paolini e Maurizio Valeriani).

Ecco la classifica dei migliori Cannonau secondo Vinodabere (relativa agli assaggi effettuati nel 2018):

1. Cannonau di Sardegna 2014 Nepente di Oliena Classico Carros – Fratelli Puddu 97,2/100 (territorio/zona: Oliena)

Un tannino vellutato ed una grande struttura sono al centro dell’assaggio di questo vino straordinario, che mette in evidenza tutto il suo carattere attraverso incisivi richiami alle spezie ed alla macchia mediterranea. Profondità di beva e succosità chiudono un già ricco quadro organolettico.

L’azienda: Fratelli Puddu

Località Orbuddai 08025 Oliena (Nuoro)

email: info@aziendapuddu.it

tel. +39 0784288457

Nina Puddu con tenacia e determinazione porta avanti il progetto di famiglia: produrre cioè Cannonau fedeli alla storia della vocatissima zona di Oliena. I vini riescono a convincere contemporaneamente modernisti e tradizionalisti.

———————————————————————————————————————————

2. Cannonau di Sardegna 2016 – Nuraghe Crabioni 97/100 (territorio/zona: Sorso)prezzo a scaffale enoteca 13 euro

Ottenuto da un clone tipico della zona di Sorso, il Retagliadu, da vigne letteralmente a due passi dal mare. Campione dal naso struggente, con note selvatiche che si intrecciano a spezie e agrumi. Anche al palato il vino è un piccolo capolavoro di equilibrio ed eleganza; la struttura è considerevole, ma il dialogo tra sale, acidità e frutto succoso lo slancia verso un lungo finale.

L’azienda: Nuraghe Crabioni

Località Lu Crabioni 07037 Sorso (Sassari)

email: info@nuraghecrabioni.com

tel. 3402742056

Nel giro di 15 anni, grazie all’impegno della famiglia Seghene, del factotum Tonino Spanu, questa cantina è diventata un punto di riferimento imprescindibile per i vini della Romangia. Anzitutto grazie ai bianchi da Vermentino, in particolare la selezione Sussinku, che si è affermata fin dalle prime edizioni. Ultimamente, però, anche il Cannonau sembra aver trovato una messa a fuoco di grande qualità. Da poco ha assunto la direzione tecnica dell’azienda l’enologo Mauro Murgia.

———————————————————————————————————————————–

3. Cannonau di Sardegna Perdas Longas 2017 – Francesco Cadinu 96,9/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo 28 euro a scaffale enoteca

Note di spezie e frutti rossi si fondono a ricordi di macchia mediterranea e arancia sanguinella, ed anticipano materia e lunghezza gustativa, senza rinunce a freschezza e sapidità. Una grande rappresentazione del Cannonau di Mamoiada.

L’azienda: Francesco Cadinu

Via Vittorio Emanuele II, 37, 08024 Mamoiada (Nuoro)

email: cantinafrancescocadinu@gmail.com

tel. +39 329 090 6997

L’Associazione Mamojà nata da pochi anni per veicolare la produzione di vini verso la qualità in un territorio vocatissimo come quello di Mamoiada comincia a dare i suoi frutti. E alcuni nuovi produttori iniziano ad imbottigliare, con risultati straordinari. Uno di questi è senz’altro Francesco Cadinu, da poco presidente dell’associazione, sotto la lente già da qualche anno, e autore di veri e propri gioielli enoici legati indissolubilmente al territorio di appartenenza.

———————————————————————————————————————————-

4. Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Classico 2013 – Gostolai 96,8/100 (territorio/zona: Oliena) prezzo 17 euro a scaffale enoteca

Ancora prodigo di sentori floreali e fruttati, coniuga note di macchia mediterranea con toni speziati ed agrumati. Struttura, eleganza e lunghissima persistenza, completano il profilo di questo brillantissimo Nepente di Oliena.

L’azienda: Gostolai

Zona P.I.P. , Oliena (Nuoro)

email: info@gostolai.it

tel. +39 0784 288417

L’azienda di Tonino Arcadu merita attenzione e rispetto. Perché se è vero che la maggior parte dell’uva lavorata viene acquistata, è anche vero che Tonino è un acutissimo selezionatore dei migliori grappoli di Oliena, che usa per produrre un Cannonau fedele alla tradizione e alla storia del Nepente di Oliena.

——————————————————————————————————————–

5. Cannonau di Sardegna 2017 – Orgosa 96,7/100 (territorio/zona: Orgosolo) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

Vigne lavorate in biodinamica, una cantina senza corrente elettrica, pochi solfiti, niente filtrazioni. Odora di gelsi neri, susine, mirto, liquirizia il risultato del processo. Il sorso è struggente e voluttuoso: tannini finissimi, alcol tenuto sotto controllo dal succo e dall’acidità, esuberanza, balsamicità, chiusura ricca e golosa. Tradizione e rispetto per la natura fusi in un bicchiere.

L’azienda: Orgosa

Loc.Lucuriò 08027 Orgosolo (Nuoro)

email: mgorgosolo@tiscali.it

tel. +39 3397784958

L’azienda di Giuseppe Musina, che dopo una vita spesa tra navi da crociera e ristoranti londinesi si è reinventato artigiano e “garagiste”, è stata la prima ad imbottigliare un proprio vino ad Orgosolo, ricavato da vigne piantate su terreni di disfacimento granitico sotto il Supramonte. Ne nascono rossi davvero spontanei, come le fermentazioni, dal frutto fragrante e di beva irresistibile. Da seguire anche il nuovo progetto aziendale sulla Granazza.

———————————————————————————————————————————

6. Cannonau di Sardegna Zojosu 2016 96,6/100 (territorio/zona: Gallura) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

Espressione di un vigneto giovane, 150 metri sul livello del mare, franco di piede e con resa di 40 quintali per ettaro, vede solo acciaio e vetro. Ha profumi di ciliegia sotto spirito, prugna, chiodi di garofano, macchia mediterranea. In bocca è davvero “gioioso”, tonico, di grande freschezza e sapidità nella lunga persistenza, con nuance lievemente ammandorlata.

L’azienda: Masone Mannu

Loc. S.S. 199 km 48, 07026 Monti (Olbia – Tempio)

email: info@masonemannu.it

tel.+39 0789 47140

Grande proprietà di nome e di fatto (questo significa Masone Mannu in logudorese), coi suoi 60 ettari a Monti, in Gallura, a 10 km dall’aeroporto della Costa Smeralda. Da sempre si punta molto qui, oltre che sul Vermentino (e ci mancherebbe…), sui rossi, fino a qualche anno fa però confezionati in evidente stile internazionale. Oggi, per fortuna, la direzione sembra cambiata: ed è auspicabile che venga mantenuta anche dopo il recente cambio di proprietà.

———————————————————————————————————————————-

7. Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Riserva Corrasi 2013 96,4/100 (territorio/zona: Oliena) prezzo a scaffale enoteca 18

L’unico difetto rilevabile è la lunghezza del nome… È ricavato da vecchie vigne ad alberello, con basse rese e altissima qualità. Un anno di affinamento tra botti grandi e barriques regala un naso elegante, segnato da tabacco dolce, cacao in polvere, fiori appassiti, frutti rossi e neri, resina, incenso; il sorso è rotondo, generoso e profondo.

L’azienda: Cantina Oliena

Via Nuoro, 112 CAP 08025 OLIENA (NUORO)

email: info@cantinasocialeoliena.it

tel. +39.0784.287509

Dal lontano 1950, anno di fondazione, la cooperativa punta tutto sulla qualità delle uve Cannonau coltivate in zona, ed è tra le poche ad avvalersi di specifica sotto-denominazione. Il Nepente di Oliena celebrato da D’Annunzio è tornato a essere, dopo qualche anno di appannamento, uno dei rossi più caratterizzati dell’isola: e ora non mancano le bottiglie di grande qualità. La consulenza enologica è del bravissimo Daniele Manca.

————————————————————————————————————————————

8. Cannonau di Sardegna Riserva Berteru Vecchie Vigne 2016Luca Gungui 96,3/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 50 euro

Un vero e proprio capolavoro, con note minerali e fumé che si uniscono a ricordi di spezie e macchia mediterranea. Struttura ed eleganza fuse in un connubio fantastico. Berteru in sardo significa veritiero.

L’azienda: Luca Gungui

Corso Vittorio Emanuele 21, 08024 Mamoiada (Nuoro)

email: cantinagungui@tiscali.it

tel.+39 3473320735

Luca Gungui, 34 anni, dopo una laurea in Scienze della Pubblica Amministrazione col massimo dei voti e varie esperienze lavorative nel settore pubblico, nel 2015 ha scelto di tornare alle radici, e alla gestione dell’azienda familiare a Mamoiada, aderendo all’associazione Mamojà, che raduna i produttori di questo straordinario Comune. Grazie ad attenzione e cura maniacale della vigna ha ottenuto risultati subito eccellenti, con vini che parlano schiettamente di territorio.

——————————————————————————————————————————–

9. Cannonau di Sardegna Bobotti 2017 – Sannas 96,2/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 28 euro

Parla sardo schietto già dalla prima olfazione, tra macchia mediterranea, cisto, mirto e frutti rossi. Il sorso è ricco, pieno, progressivo, e la chiusura piacevolmente sapido-iodata. Un Cannonau che coniuga carattere ed eleganza, struttura e freschezza. Bobotti in sardo sarebbe un orco cattivo che si aggirerebbe nei paesi di notte alla ricerca di bambini cattivi e capricciosi.

L’azienda: Sannas

Via Piave 14, 08024 Mamoiada (Nuoro)

email: piergraziano.sanna@gmail.com

tel. +39 339 1331395

Una delle nuove aziende di Mamoiada che, grazie all’associazione Mamojà, si affaccia con successo alla produzione di vini già molto territoriali. Piergraziano Sanna con meticolosità segue la vigna come fosse un e vero e proprio figlio. I risultati sono eccellenti, e contribuiscono con grande efficacia alla reputazione di un terroir unico com’è Mamoiada.

————————————————————————————————————————————-

10. Cannonau di Sardegna 2017 – Audarya 96/100 (territorio/zona: Serdiana) prezzo a scaffale enoteca 14 euro

Sapidità, succosità e ricordi di spezie e frutti rossi per un Cannonau che viene da terreni calcareo-argillosi a 160 metri sul livello del mare. Un perfetto connubio tra bevibilità e struttura, tra eleganza e complessità.

L’azienda: Audarya

09040 Serdiana | Cagliari | Sardegna | Italy Loc. Sa Perdera | SS 466 km. 10,100

email: info@audarya.it

tel. +39 070 740437

Ormai nel piccolo comune Serdiana c’è una schiera di aziende che fanno vini di qualità. A nomi come Argiolas e Pala da pochi anni si è aggiunta anche questa cantina, dove Salvatore Pala segue scrupolosamente la vigna e le attività di vinificazione. E i suoi vini – monitorati da chi scrive nel corso degli anni – manifestano un progresso continuo e sempre più evidente.

————————————————————————————————————————————–

11. Cannonau di Sardegna Riserva Inu 2014 – Contini 95,8/100 (zona/territorio: provincia di Oristano) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

Uno dei vini che ci fa capire che in Sardegna la 2014, a differenza della gran parte della penisola italiana, è stata un’annata straordinaria. Struttura, freschezza, sorso dinamico e progressivo, ricordi di spezie e di macchia mediterranea, lunghezza balsamica e chiusura sapido-iodata, configurano il profilo organolettico.

L’azienda: Contini

Via Genova, n. 48-50, 09072 Cabras – Oristano

email: info@vinicontini.com

tel. 39 0783290806

La cantina, attiva dall’inizio del Novecento, è celebre per le sue selezioni di Vernaccia di Oristano, in primis il monumentale “Antico Gregori”, ma da diversi anni (anche, ahimé, per esigenze di mercato, che ha decretato la marginalità dei vini ossidativi) punta sui vini secchi bianchi e rossi, da Vermentino, Nieddera e Cannonau, con ottimi risultati. Per un totale di ben 22 etichette!

————————————————————————————————————————————–

12. Cannonau di Sardegna 2015 – Atha Ruja 95,6/100 (territorio/zona: Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 15 euro

12 mesi in tonneaux di rovere francese non alterano affatto il carattere e la territorialità di un vino che appare ricco, avvolgente, sapido, agrumato e che presenta un lunghissimo finale di spezie e macchia mediterranea.

L’azienda: Atha Ruja

Via Emilia, 45 Dorgali (NU)

email: info@atharuja.com

tel. +39.347.5387127

Azienda nata a Dorgali nei primi anni Novanta grazie alla passione e all’impegno di Pietro Pittalis e Annita Salis, Atha Ruja nel giro di poco tempo è entrata nella cerchia stretta dei produttori sardi di riferimento. Le vigne, tra il Gennargentu e il Tuluj, non lontani dal mare di Cala Gonone, sono coltivate artigianalmente e in parte a piede franco, con esemplari che raggiungono i cinquant’anni di età. Rese limitatissime.

————————————————————————————————————————————

13. Cannonau di Sardegna Passito Lichittu 2015Li Seddi (vino dolce) 95,4/100 (territorio/zona: Badesi) prezzo a scaffale enoteca 27 euro (bottiglia da 0,375 litri)

Straordinario il bilanciamento tra freschezza e dolcezza, tra sapidità ed alcool, tra complessità ed eleganza. Il resto è un meraviglioso gioco tra sentori di spezie, note di macchia mediterranea e ricordi di frutti rossi.

L’azienda: Li Seddi

Via Mare, 29, 07030 Badesi (OT)

email: amministrazione@cantinaliseddi.it

tel. +39 3492467604

A Badesi, nella zona nord – ovest della Sardegna troviamo questa azienda, che ha tutti vigneti a piede franco su terreni letteralmente sabbiosi. Così Vermentino e Cannonau assumono una connotazione particolarmente territoriale, tirando fuori carattere e personalità.

————————————————————————————————————————————–

14. Cannonau di Sardegna Zibbo 2017 95,2/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 35 euro (n.d.r.: la foto è dell’annata 2015 ma abbiamo assaggiato la 2017)

Sentori di fiori si uniscono a toni speziati e di macchia mediterranea. Freschezza e sapidità sono in evidenza e garantiscono, a dispetto di materia e carica alcolica, una grandiosa bevibilità ed armonia.

L’azienda: Marco Canneddu

Via Manno, 69, 08024 Mamoiada (NU)

email: cantinacanneddu@gmail.com

tel. +39 3476253616

Il giovane Marco Canneddu, con l’aiuto del padre e della sorella, e dell’Associazione Mamojà, è riuscito in breve tempo a produrre vini che rappresentano l’anima del terroir di Mamoiada, che gode di un contesto territoriale unico. Parliamo di vini d’altura (con vigneti che sono sopra i 600 metri d’altezza) che mettono al centro freschezza e sapidità, insieme ad uno straordinario carattere.

————————————————————————————————————————————–

15. Cannonau di Sardegna Pensamentu 2016Sorres 95,1/100 (territorio/zona: Romangia) prezzo a scaffale enoteca 18 euro

Ottenuto da un impianto recente e lavorato interamente in acciaio. Profumi floreali e di frutti di bosco, macchia mediterranea, anche sassoso e speziato. In bocca è equilibrato, elegante, molto succoso e fresco per la tipologia; l’estrazione tannica è impeccabile e regala un bel dinamismo. Chiude lungo con ricordi di salsedine e spezie orientali.

L’azienda: Sorres

Via G. La Pira 16/2 07036 Sennori

email: info@cantinasorres.com

tel. +39 3421021577

Sorres in sardo significa sorelle: come le titolari di questa cantina della Romangia, Laura e Delia Fiori. Dopo varie esperienze in Italia e all’estero, hanno rilevato la piccola azienda di famiglia (tre ettari) e sono passate dallo sfuso alle bottiglie nel 2013. Per ora tutte le energie si concentrano su un’unica etichetta di Cannonau, che qui a Nordovest, davanti al Golfo dell’Asinara, dà vini diversi da quelli della zona classica.

————————————————————————————————————————————–

16. Cannonau di Sardegna Donosu 2017 – Cantina Tani 94,9/100 (territorio/zona: Gallura) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

È la dimostrazione di come si possa ottenere un ottimo Cannonau anche in Gallura. E le caratteristiche di un grande vino non mancano affatto, con materia, sapidità e freschezza che si coniugano con eleganza, complessità ed un bellissimo finale di macchia mediterranea.

L’azienda: Cantina Tani

Loc. Conca Sa Raighina 07020 Monti (OT)

email: info@cantinatani.it

tel. +39 335472221

Tonino Tani e le figlie Angelica e Roberta, hanno dato vita a questa cantina con annesso agriturismo (che vale la sosta). Siamo a Monti, nel cuore della produzione del Vermentino di Gallura. Ma si producono anche con successo vini a base di Nebbiolo e di Cannonau.

———————————————————————————————————————————–

17. Cannonau di Sardegna Costera 2016 – Argiolas 94,7/100 (territorio/zona: Serdiana) prezzo a scaffale enoteca 13 euro

Il Cannonau d’ingresso di Argiolas, è sempre molto affidabile e rappresenta uno dei migliori vini per rapporto qualità/prezzo dell’isola. Non manca né polpa, né avvolgenza del sorso, né tantomeno la lunghezza gustativa che si esprime su toni balsamici e speziati.

L’azienda: Argiolas

Via Roma, 28/30 – 09040 Serdiana (CA)

email: info@argiolas.it

tel. +39 070740606

È un’azienda che si presenta da sola ed ha il grande merito di aver fatto conoscere i vini sardi in tutto il mondo. Il Cannonau è il vitigno porta-bandiera ed ancora oggi è sempre sulla cresta dell’onda con una gamma di assoluto valore che spazia anche sul Vermentino, sul Bovale (da poco il Korem è rientrato nella relativa doc) e sul Nasco (l’Angialis è uno dei grandi vini dolci italiani).

———————————————————————————————————————————–

18. Cannonau di Sardegna Riviera 2016 – Vigne Rada 94,3/100 (territorio/zona: Alghero) prezzo a scaffale enoteca 19 euro

Potature corte, rese contenute, uve raccolte a mano e poste a fermentare in fusti d’acciaio prima di un parziale affinamento (il 20% circa) in botti di rovere. Olfatto elegante, speziato, floreale, con ricordi di macchia mediterranea, frutti rossi e salsedine; sorso avvolgente, caldo ma armonico, succoso, proporzionato, bell’allungo, mandorla dolce in persistenza.

L’azienda: Vigne Rada

Loc. Guardia Grande, pod.12 07041 Alghero

email: infovignerada@gmail.com

tel. +39 3662723480

L’azienda nasce ad Alghero nel 2012 grazie alla passione della famiglia Bardino per i boschi e per il mare che caratterizzano l’intero territorio. Ventuno ettari, adiacenti alla storica cantina sociale di Santa Maria La Palma, circondati da mirto, corbezzolo e querce, dedicati ai tradizionali vitigni autoctoni della zona (Vermentino, Cagnulari e Cannonau) e coltivati con spirito artigiano.

———————————————————————————————————————————–

19. Cannonau di Sardegna Naniha 2015 – Perda Rubia (Velmer) 93,7 (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca 18 euro

Nasce da viti a piede franco, così come lo storico fratello maggiore “Perda Rubia”. Solo mosto fiore, solo acciaio. Note iodate e marine accompagnano sensazioni speziate e fruttate (pesca). Il finale è succoso e salino.

L’azienda: Perda Rubia (Velmer)

Via Asproni 29, 08100 Nuoro NU

email: info@tenuteperdarubia.com

tel. +39 3296333122

Cantina leggendaria, immortalata già cinquant’anni fa da Mario Soldati nel suo imperdibile “viaggio in Italia” alla ricerca del vino genuino. Nasce nel lontano 1949 in Ogliastra grazie al commendator Mario Mereu, rapito dall’Anonima sarda negli anni Settanta. La sua opera è proseguita col figlio Renato e ora con il nipote, stesso nome del nonno, nonostante un devastante incendio doloso nel 2011, che però non ha impedito la ripresa delle viti a piede franco, impiantate da Renato nel lontano 1971.

———————————————————————————————————————————–

20. Cannonau di Sardegna CNS Memorie di Vite 2016 – Quartomoro 93,3/100 prezzo a scaffale enoteca 20 euro

Macchia mediterranea e toni speziati sono al centro dell’assaggio, seguiti da freschezza, avvolgenza del sorso e da una bellissima scia sapido – iodata. La succosità completa il ricco quadro organolettico.

L’azienda: Quartomoro

Via Dino Poli 31, 09092 Arborea OR

email: info@quartomoro.it

tel. +39 346764 3522

Piero Cella è uno degli enologi di riferimento in Sardegna, e con la moglie Luciana Baso, ha dato vita ad una sua cantina, con l’obiettivo di mettere a frutto tutta la sua esperienza nella realizzazione di vini territoriali con vitigni autoctoni sardi. Così la gamma è molto vasta e si spazia dal Cannonau al Vermentino, dal Bovale al Monica, dal Carignano al Nuragus.

———————————————————————————————————————————–

21. Cannonau di Sardegna Mamuthone 2015 – Giuseppe Sedilesu 93/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 19 euro

Il Cannonau d’ingresso dei fratelli Sedilesu è sempre molto affidabile. Stavolta gioca le sue carte su freschezza e bevibilità, mettendo in secondo piano struttura e tenore alcolico. Il piacevole finale speziato completa il profilo di questo piacevolissimo vino.

L’azienda: Giuseppe Sedilesu

Via V. Emanuele II, 64, 08024 Mamoiada (NU)

email:giuseppesedilesu@gmail.com

tel: +39 078456791

Per anni l’unico punto di riferimento di Mamoiada, zona della Barbagia storicamente vocata come poche per il Cannonau. Pioneristica l’opera di salvaguardia e valorizzazione delle vecchie vigne ad alberello, coltivate a 650 metri s.l.m. Encomiabile l’opera di promozione del territorio, con un’associazione (Mamojà) che raccoglie tante piccole cantine per portare in giro per il mondo, con orgoglio, il nome Mamoiada in etichetta.

———————————————————————————————————————————–

22. Cannonau di Sardegna Rosato 2017 – Vike Vike 92,8 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 18 euro

È la dimostrazione che in Sardegna si possono ottenere grandi rosati, senza puntare necessariamente alla facilità di beva, ma anzi esaltando carattere, struttura e profondità del sorso. Chiude con un bellissimo finale fumé.

L’azienda: Vike Vike

Via Marsala 19-21, 08024 Mamoiada (NU)

email:cantinavikevike@gmail.com

tel.+39 3482290179

Simone Sedilesu, figlio di Francesco dell’azienda Giuseppe Sedilesu, ha deciso da qualche anno, dopo il conseguimento della laurea in enologia, di mettersi in proprio ed ha dato vita all’azienda Vike Vike (che in sardo significa Guarda Guarda). Ovviamente siamo a Mamoiada e Simone sa dar vita a dei vini che rappresentano in pieno il territorio di riferimento.

———————————————————————————————————————————–

23. Cannonau di Sardegna Rosato Eressia 2016 – Giuseppe Sedilesu 92,6 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

Molto colorato, amarena, lampone, melograno, spezie, agrumi, lieve volatile al naso; morbido sul palato, dolce e alcolico sulle prime, poi mitigato da un’acidità e una salinità esemplari. Ritorni balsamici e iodati sul finale. Ottenuto dal mosto fiore di vigne giovani (3-15 anni) di Cannonau in purezza, affina un anno in barriques.

L’azienda: Giuseppe Sedilesu

Via V. Emanuele II, 64, 08024 Mamoiada (NU)

email:giuseppesedilesu@gmail.com

tel: +39 078456791

Per anni l’unico punto di riferimento di Mamoiada, zona della Barbagia storicamente vocata come poche per il Cannonau. Pioneristica l’opera di salvaguardia e valorizzazione delle vecchie vigne ad alberello, coltivate a 650 metri s.l.m. Encomiabile l’opera di promozione del territorio, con un’associazione (Mamojà) che raccoglie tante piccole cantine per portare in giro per il mondo, con orgoglio, il nome Mamoiada in etichetta.

———————————————————————————————————————————–

24. Cannonau di Sardegna D’Onore 2017Francesca Cocco – Tenute Smeralda 92,3 (territorio/zona: Parteolla) prezzo a scaffale enoteca 16 euro

Oltre alle tipiche note di spezie e macchia mediterranea, sono in evidenza succosità e toni fruttati, che anticipano struttura e progressione sapido – iodata. Il sorso è avvolgente e dinamico.

L’azienda: Francesca Cocco – Tenute Smeralda

via Kennedy 21 09040 Donori (CA)

email: info@tenutesmeralda.it

tel. +39 3387446524

Conosciuta sul mercato anche con il nome Tenute Smeralda, la Cantina nasce nella regione del Parteolla che per il suo microclima è particolarmente vocata per la coltivazione di vitigni autoctoni quali il Vermentino e il Cannonau. Ed infatti siamo rimasti molto colpiti dalla qualità media della gamma propostaci in degustazione. In particolare i Cannonau appaiono particolarmente tipici e parlano perfettamente la lingua sarda.

———————————————————————————————————————————–

25. Cannonau di Sardegna Goimajor 2016 – Trexenta 92/100 (territorio/zona: Trexenta) prezzo a scaffale enoteca 11 euro

Eleganza e note floreali sono al centro dell’assaggio. Profondità di beva, struttura e lunghezza balsamica completano il quadro organolettico.

L’azienda: Trexenta

Viale Piemonte, 40, 09040 Senorbì (CA)

email: info@cantinatrexenta.it

tel. +39 0709808863

Uno degli esempi di come la cooperazione possa dare ottimi risultati è la Cantina Trexenta, che è situata a Senorbì, nel sud della Sardegna, ed i 200 ettari di vigneti sono nella regione Trexenta, da cui l’azienda prende il nome.

———————————————————————————————————————————–

26. Cannonau di Sardegna Thurcalesu 2016 – Cantina Berritta 91,7/100 (territorio/zona: Dorgali) prezzo a scaffale enoteca 17 euro

Il sorso è sapido e scorrevole, nonostante struttura, avvolgenza e lunghezza balsamica. Il tannino è setoso e molto piacevole risulta il finale su toni di spezie e frutti rossi.

L’azienda: Cantina Berritta

Viale Kennedy, 108, 08022 Dorgali (NU)

email: info@cantinaberritta.it

tel. +39 078495372

La famiglia Fronteddu, titolare di una serie di supermercati tra Dorgali e Cala Gonone, ha deciso, ormai da diversi anni, di dedicarsi anche alla viticoltura. I vigneti sono a Dorgali nella splendida vallata di Oddoene, l’area vinicola più vocata della zona soprattutto per il Cannonau ed i vini, grazie anche alla consulenza del bravissimo enologo Roberto Gariup, risultano fortemente territoriali.

———————————————————————————————————————————–

27. Cannonau di Sardegna Sileno 2016 – Ferruccio Deiana 91,5 (territorio/zona: Parteolla) prezzo a scaffale enoteca 18 euro

Un Cannonau che gioca le sue carte sulla freschezza e scorrevolezza del sorso, con toni speziati e floreali in evidenza, seguiti da ricordi di spezie e macchia mediterranea.

L’azienda: Ferruccio Deiana

Località Su Leunaxi, 09040 Settimo San Pietro CA

email: info@ferrucciodeiana.it

tel.+39 070749117

L’azienda ha la sua sede in località Su Leunaxi nel Comune di Settimo San Pietro, provincia di Cagliari. Qui, nel cuore del Parteolla e Basso Campidano, sorgono la cantina e le vigne. Il vitigno maggiormente rappresentativo è il Cannonau, interpretato e celebrato attraverso diverse etichette.

———————————————————————————————————————————–

28. Cannonau di Sardegna 2016 – Su’ Entu 91,3 (territorio/zona: Marmilla) prezzo a scaffale enoteca 17 euro

In evidenza succosità, eleganza e struttura, senza rinunciare a freschezza e sapidità. Il tannino è molto fine e lunga si manifesta la chiusura su note iodate, speziate, e di macchia mediterranea.

L’azienda: Su’Entu

S.P. 48 Km 1,8 (Strada Sanluri-Lunamatrona) 09025 Sanluri (CA)

email: info@cantinesuentu.com

tel. +39 070935 71 206

Salvatore Pilloni e la sua famiglia hanno dato vita a Su’Entu, che in sardo significa “Il Vento”, a pochi chilometri da Sanluri, nella regione della Marmilla nel Sud della Sardegna. La consulenza enologica è affidata al bravissimo Piero Cella, che riesce con disinvoltura ad assecondare la territorialità dei vini dell’azienda.

———————————————————————————————————————————–

29. Cannonau di Sardegna Riserva Chuerra 2015Antichi Poderi Jerzu 91/100 (territorio/zona: Ogliastra) prezzo a scaffale enoteca 19 euro

Vino di grande polpa, unisce sensazioni minerali a ricordi di spezie e macchia mediterranea. Succoso, fresco e sapido, presenta in chiusura una piacevole scia sapido – iodata.

L’azienda: Antichi Poderi Jerzu

Via Umberto I, 1, 08044 Jerzu (OG)

email: info@jerzuantichipoderi.it

tel. +39 078270028

Si tratta di una cooperativa con circa 500 soci, che hanno vigneti nella regione dell’Ogliastra, e principalmente in una delle aree più vocate della Sardegna per il Cannonau, Jerzu, chè dà il nome ad una sottozona prevista dalla denominazione Cannonau di Sardegna. La consulenza enologica è di Franco Bernabei.

———————————————————————————————————————————–

30. Cannonau di Sardegna Vinera 2017 – Antonio Mele 90,8/100 (territorio/zona: Mamoiada) prezzo a scaffale enoteca 20 euro

Carattere e personalità descrivono questo Cannonau che appare da subito molto tipico, con le sue note speziate e di macchia mediterranea. Struttura ed eleganza completano il profilo organolettico.

L’azienda: Antonio Mele

Via P.Mereu 2, 008024 Mamoiada (NU)

email: cantinaantoniomele@gmail.com

tel. +39 3470559522

Uno dei nuovi “artigiani” del vino, nati a Mamoiada grazie all’associazione Mamojà che ha avuto il merito di tenere uniti i produttori di questo straordinario Comune, spronando alcuni di questi ad imbottigliare per la prima volta. Ed Antonio Mele è uno di questi, e sta cominciando ad ottenere risultati molto confortanti.

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia