Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Life of Wine 2021 – dalle Cantine di Orgosolo il Cannonau che nasce nel cuore della Sardegna

Proseguiamo nelle nostre esperienze di assaggio a Life of wine 2021, la bella manifestazione giunta alla sua decima edizione e tenutasi domenica 10 ottobre 2021 nella splendida “location” dell’ Hotel Villa Pamphili , grazie all’impegno di Studio Umami  (agenzia specializzata nella comunicazione ed organizzazione di eventi eno-gastronomici) ed alla collaborazione di Maurizio Valeriani (giornalista del settore e direttore della testata giornalistica Vinodabere).

Life of Wine, che costituisce un unicum nel mondo del vino, riveste una funzione quasi “didattica” rendendo possibile il confronto tra varie annate dello stesso vino cosicchè se ne possa valutare l’evoluzione nel corso del tempo. La manifestazione ha visto crescere esponenzialmente negli anni la partecipazione di pubblico e aziende: l’edizione 2021 ha registrato la presenza di quasi 70 cantine da tutta Italia, più di 200 vini in degustazione di cui oltre 120 le vecchie annate, in rappresentanza di tutte le aree produttive del paese e delle varie tipologie di vino.

Oggi prendiamo in considerazione una bella realtà della Sardegna, regione cara a Vinodabere (che realizza una Guida dedicata ai vini della regione: link), le Cantine di Orgosolo.

Orgosolo è un comune di circa 4.300 abitanti della provincia di Nuoro, nella regione della Barbagia, è uno dei comuni più estesi della Sardegna interna famoso per i suoi murales, per la lavorazione della seta e per lo straordinario ambiente naturale che lo circonda.  Il suo territorio è caratterizzato dall’aspro e selvaggio altopiano del “Supramonte”, 50 chilometri quadrati di natura incontaminata con la foresta primigenia di lecci fra le più estese d’Europa: Sas Baddes.

Le Cantine di Orgosolo nascono nel 2006 da diciannove piccoli produttori, ciascuno con una propria storia ed esperienza produttiva alle spalle, che da allora selezionano le migliori uve Cannonau provenienti dai propri vigneti per produrre in maniera artigianale dei vini rossi autentici e fortemente legati alla tradizione del luogo. Le vigne dei soci conferitori (16 ettari totali) sono situate tra il pianoro di Locoe e le dolci colline di Sorasi, poste a valle del paese ad un’altitudine compresa tra i 300 ed i 700 mt. s.l.m. Terreni spesso impervi, al punto tale da richiedere l’uso del giogo di buoi per la lavorazione con l’aratro, e di natura granitica, con viti spesso ad alberello e a piede franco nei vigneti più alti, lavorati in maniera da garantire rese bassissime (massimo  50 quintali per ettaro) tutto a beneficio della qualità del prodotto. I vini prodotti dalle Cantine di Orgosolo sono tutti rossi, ottenuti per lo più da Cannonau, l’uva più diffusa in questa parte di Sardegna, oltre al Carignano ed al Pascale che sono le altre due uve adottate dall’azienda. La filosofia aziendale verte, quindi, sul recupero degli antichi vitigni tradizionali ma anche della tradizionale tecnica produttiva: lunghe macerazioni e fermentazioni, uso di di lieviti autoctoni in grado di operare anche in presenza di un alto grado alcolico, bassissime quantità di solfiti aggiunti e la maturazione in grandi botti di rovere e di castagno per la produzione di vini rossi di una certa struttura come il Luna Vona, l’Urulu e il Soroi che andiamo a descrivere.

 

Cantine di Orgosolo

D.O.C. Cannonau di Sardegna  Luna Vona (Vino biologico)

Luna Vona (che in sardo significa Luna Bella ed ha un significato bene augurante) è il primo vino biologico prodotto dall’azienda, dopo un lungo periodo di “conversione” a cui alcuni soci hanno sottoposto i loro vigneti nella zona di “Sa Lacana”. Le uve, raccolte a mano, subiscono la macerazione per 10-15 giorni a temperatura controllata con rimontaggi e frollature. L’affinamento avviene in botti di castagno per circa 6 mesi a cui seguono altri 3 di affinamento in bottiglia. Ecco, di seguito, le tre annate proposte.

Cannonau di Sardegna  Luna Vona  2018 – 14 %

Bel colore rubino limpido con riflessi granati, naso intenso di frutto rosso maturo, note floreali secche e discreta speziatura. Molto scorrevole ed agile al palato, fresco, con buona tannicità e persistenza.

Cannonau di Sardegna  Luna Vona  2019 – 15 %

Anche il 2019 conferma le sensazioni del suo “fratello minore” con una prevalenza di frutto rosso sotto spirito e di note erbacee di macchia mediterranea. Bocca rotonda, con tannini levigati e di buona freschezza che non ci fanno accorgere dell’alto grado alcolico.

Cannonau di Sardegna  Luna Vona  2020 – 14,5 %

Bel vino rotondo, materico e diretto che avvolge il palato con le sue note fruttate, speziate e la bella persistenza. Medaglia d’oro al Concorso Grenache du Monde 2021.

 

Cantine di Orgosolo

D.O.C. Cannonau di Sardegna  Urulu

Vino che è un po’ l’emblema della cantina, essendo stato il primo ad essere prodotto nel 2008.
Si fa notare per la sua etichetta impreziosita (come per il vino Soroi) da un fiocco di seta prodotta a Orgosolo. Il nome Urulu ( un toponimo ) rimanda ad un sito nuragico dove sono stati rinvenuti molti manufatti, tra questi delle fibule ( piattini ) in bronzo che sembrerebbero, a detta degli archeologici, dei “ tastevin “ ante litteram. Le uve, raccolte a mano, subiscono la macerazione per 10-15 giorni a temperatura controllata con rimontaggi e frollature. Segue la maturazione di circa 12 mesi in botti di rovere, di secondo e terzo passaggio, ed affinamento in bottiglia per ulteriori 3 mesi. Ben cinque le annate proposte:

Cannonau di Sardegna  Urulu  2016 – 15,5 %

Si presenta con un colore rubino carico e bordo aranciato, naso intenso di frutta rossa molto matura, liquirizia, macchia mediterranea e belle note speziate. Complesso e materico al palato con note calde, tannini levigati e grande lunghezza.

Cannonau di Sardegna  Urulu  2017 – 15,5 %

Bel colore carico, naso che deborda di confettura di frutti rossi, liquirizia, note ematiche e spezie dolci (cannella). Bocca di grande struttura e rotondità, di buon equilibrio ed ottima persistenza con ritorni di frutta rossa secca nel lungo finale.

Cannonau di Sardegna  Urulu  2018 – 15,5 %

Rubino carico che si attenua sul bordo. Grande varietà olfattiva che spazia dal frutto rosso maturo al petalo di rosa secca, liquirizia, rabarbaro e carruba. Bocca che si conferma calda, tonda, con tannini eleganti ed un finale lungo e di piacevole freschezza.

Cannonau di Sardegna  Urulu  2019 – 15,5 %

Il colore vira su un rubino vivo che lascia già presagire un vino materico e di grande struttura con note, sia olfattive che gustative, di frutta rossa matura, liquirizia, speziatura dolce cui segue un finale agrumato molto gradevole e di bella persistenza.

Cannonau di Sardegna  Urulu  2020 – 15 %

Calice che si discosta un po’ dai suoi fratelli maggiori con un colore rubino scarico e la prevalenza di note floreali secche a cui seguono frutto rosso croccante, liquirizia ed un’elegante speziatura di pepe nero. Bella bocca rotonda, agile e vellutata che si chiude in un lungo  ed intenso finale con ritorni ammandorlati.

Cantine di Orgosolo

D.O.C. Cannonau di Sardegna Classico Riserva  Soroi

“Gran cru” aziendale, viene prodotto solo nelle annate migliori con le uve provenienti dalle vigne più pregiate (poste tra i 500 ed i 700 metri s.l.m.) con piante anche di 100 anni che riescono, grazie al loro sviluppatissimo apparato radicale, a cavarsela anche nelle annate più siccitose. Come il suo “fratello minore” Urulu anche il Soroi è impreziosito da un bella etichetta “a fisarmonica” chiusa da un fiocco di seta prodotto del fine artigianato di Orgosolo. Le uve, raccolte a mano, subiscono la macerazione per 30 giorni a temperatura controllata con rimontaggi e frollature. Segue la maturazione di circa 24 mesi in tonneaux di rovere ed un affinamento in bottiglia per ulteriori 6 mesi.

Cannonau di Sardegna Classico Riserva  Soroi  2016 – 16 %

Colore rubino con sfumature aranciate, naso che spazia dal frutto rosso sotto spirito a note balsamiche, di cioccolato bianco e ritorni di liquirizia. Grande rotondità al palato con note calde, tannini levigati, lunghissima persistenza con ritorni di visciola secca e mandorla.

Cannonau di Sardegna Classico Riserva  Soroi  2018 – 16 %

Bottiglia importante che si è aggiudicata la “standing ovation” e lo stratosferico punteggio di 99,7 / 100 nella Guida ai Migliori Vini della Sardegna 2022 di VinodaBere (link) e aiuta il palato a non stancarsi. Il Soroi gioca bene su note agrumate e mediterranee, dall’arancia rossa al pompelmo rosa, per finire su essenze di chinotto. Il meraviglioso percorso sensoriale si chiude infine su note di mirto, rosmarino ed eucalipto. Sorso lungo, quasi eterno. Una Standing Ovation meritatissima.

Cannonau di Sardegna Classico Riserva  Soroi  2019 – 16,5 %

Vino che riesce benissimo a tenere a bada l’alto grado alcolico mettendo in evidenza eleganti note agrumate, balsamiche e di macchia mediterranea che ritornano nell’assaggio che si rivela agile, rotondo, fresco e di lunghissima persistenza con ritorni di tostatura molto gradevoli.

 

Ringrazio l’amico e “collega” Gianni Travaglini per i preziosi suggerimenti che mi ha dato durante la stesura dell’articolo.

 

Via E. Mattana, Zona P.I.P. – 08027 Orgosolo (NU)

www.cantinediorgosolo.it

Tel.: +39 0784 403096

+39 3333805605

+39 3493384430

email : info@cantinediorgosolo.it

 

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2020 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia