Rimani in contatto con noi
[the_ad id="81458"]

ISCRIVITI

News

Benvenuto Brunello 2022 – Le nostre considerazioni sull’annata 2018 e sulla Riserva 2017 ed i nostri migliori assaggi

A Montalcino l’annata 2018 è stata piuttosto fresca, come se ne vedono ormai poche negli ultimi anni, eppure la qualità dei Brunello appena presentati all’anteprima non ne ha risentito più di tanto. Certo, chi va in cerca del vino potente, dominato da tannini abbondanti e frutto maturo, farà bene a rivolgersi ad altri millesimi: il 2017 per esempio (annata climaticamente opposta, di cui al Chiostro di Sant’Agostino sono state presentate una quarantina di Riserve), oppure 2015 e 2011.

 

La 2018 ha dato luogo a dei Brunello stilizzati, i cui profumi virano generalmente di più su note balsamiche e speziate, a volte floreali, e meno sul frutto rosso. Questi vini tendono ad avere strutture un po’ più esili (ma non sempre) e ad esaltare il sale e l’acidità. Complessivamente ci sembra che il carattere dell’annata sia stato rispettato, un criterio da inserire sempre nei giudizi critici, visto che il vino di qualità deve essere un prodotto agricolo e non industriale.

 

In altre sedi si dibatte spesso se sia giusto proporre selezioni da vigna o riserve in determinate annate, oppure addirittura se non sia meglio proprio evitare di fare Brunello e declassare tutto a Rosso, come è avvenuto talvolta in passato. A noi sembrano discussioni di poco interesse. Anzitutto a quei tempi la preparazione di produttori, agronomi ed enologi era assai inferiore a quella attuale, per cui poteva accadere che a volte l’uva raccolta non avesse gli standard “giusti” per un vino da lungo invecchiamento.

La squadra di Vinodabere a Benvenuto Brunello 2022

Qui a “Vinodabere”, inoltre, siamo convinti che il nostro compito sia giudicare i vini che abbiamo di volta in volta nel bicchiere, e non certo dare consigli a chi crea quei vini. Ed il calice ci ha realmente convinto al punto di annoverare tra i nostri migliori assaggi dell’annata 2018 (quelli che superano i 94 centesimi della media del panel) oltre 50 vini sui 200 degustati, e comunque di rilevare una qualità uniformemente diffusa, praticamente senza eccezioni.

 

Di seguito la nostra lista in ordine di preferenza.

Migliori Assaggi Annata 2018

Brunello di Montalcino 2018 – Talenti

Brunello di Montalcino 2018 – Capanne Ricci

Brunello di Montalcino 2018 – Pietroso

Brunello di Montalcino 2018 – Cerbaia

Brunello di Montalcino 2018 – La Colombina

Brunello di Montalcino 2018 – Collosorbo

Brunello di Montalcino 2018 – Podere Brizio

Brunello di Montalcino Campo del Drago 2018 – Castiglion del Bosco

Brunello di Montalcino 2018 – Casisano

Brunello di Montalcino 2018 – San Guglielmo

Brunello di Montalcino 2018 – Sesti

Brunello di Montalcino 2018 – Val di Suga

Brunello di Montalcino 2018 – Ciacci Piccolomini d’Aragona

Brunello di Montalcino Castello Banfi 2018 – Banfi

Brunello di Montalcino Vigna Montosoli 2018 – Le Gode

Brunello di Montalcino 2018 – Sassodisole

Brunello di Montalcino 2018 – Giodo

Brunello di Montalcino 2018 – Elia Palazzesi

Brunello di Montalcino 2018 – Altesino

Brunello di Montalcino 2018 – San Polino

Brunello di Montalcino 2018 – Piancornello

Brunello di Montalcino 2018 – La Gerla

Brunello di Montalcino Vigna Montosoli 2018 – Altesino

Brunello di Montalcino 2018 – Agostina Pieri

Brunello di Montalcino 2018 – Poggio di Sotto

Brunello di Montalcino Poggio Cerrino 2018 – Tiezzi

Brunello di Montalcino 2018 – Sanlorenzo

Brunello di Montalcino 2018 – Voliero

Brunello di Montalcino Vigna del Fiore  2018 – Fattoria dei Barbi

Brunello di Montalcino 2018 – Corte dei Venti

Brunello di Montalcino 2018 – Lazzeretti

Brunello di Montalcino 2018 – Il Palazzone

Brunello di Montalcino 2018 – Gianni Brunelli Le Chiuse di Sotto

Brunello di Montalcino 2018 – Ferrero

Brunello di Montalcino 2018 –  Collemattoni

Brunello di Montalcino 2018 – Celestino Pecci

Brunello di Montalcino 2018 – Casanova di Neri

Brunello di Montalcino 2018 – Casa Raia

Brunello di Montalcino 2018 – Lisini

Brunello di Montalcino 2018 – Patrizia Cencioni

Brunello di Montalcino 2018 – Mastrojanni

Brunello di Montalcino Ciliegio  2018 – La Magia

Brunello di Montalcino 2018 – Gorelli

Brunello di Montalcino 2018 – Fattoi

Brunello di Montalcino Progetto Prime Donne 2018 – Donatella Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino 2018 – Castiglion del Bosco

Brunello di Montalcino Bonacchi 2018 – Bonacchi

Brunello di Montalcino 2018 – Terre Nere

Brunello di Montalcino Poggio al Granchio 2018 – Val di Suga

Brunello di Montalcino 2018 – Villa Le Prata

Brunello di Montalcino 2018 – La Lecciaia

Brunello di Montalcino 2018 – Il Poggiolo

Brunello di Montalcino 2018 – Fanti

Brunello di Montalcino 2018 – Ventolaio

Brunello di Montalcino 2018 – Donatella Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino Pianrosso 2018  – Ciacci Piccolomini d’Aragona

Brunello di Montalcino Franci 2018 – Tassi

Brunello di Montalcino 2018 – Matè

Brunello di Montalcino 2018 – Innocenti

Brunello di Montalcino Filo di Seta 2018 – Castello Romitorio

 

La Riserva 2017, invece, risulta dal nostro punto di vista meno centrata e meno omogenea dal punto di vista qualitativo, talvolta con maturità del frutto e alcool in evidenza ed in generale  di difficile lettura.

Di seguito l’elenco dei nostri migliori 10 assaggi (che hanno superato i 93 centesimi nella media del panel) in ordine di preferenza.

Migliori Brunello Riserva 2017

Brunello di Montalcino Ugolaia 2017 – Lisini  (l’abbiamo assimilata ad una Riserva)

Brunello di Montalcino Riserva Mercatale 2017 – Ridolfi

Brunello di Montalcino Riserva Phenomena 2017 – Sesti

Brunello di Montalcino Riserva Vigna Poggio Molino al Vento 2017 – Tenuta Corte Pavone – Loacker

Brunello di Montalcino Riserva 2017 – Caparzo

Brunello di Montalcino Riserva 2017 – Celestino Pecci

Brunello di Montalcino Riserva 123 2017 – Patrizia Cencioni

Brunello di Montalcino Riserva Colombaiolo 2017 – Casisano

Brunello di Montalcino Campo dei Colti 2017 – Ventolaio

Brunello di Montalcino Riserva Duelecci ovest   2017 – Tenuta di Sesta

 

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica dei migliori 20 Panettoni d’Italia del 2021 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia