Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Terre di Toscana 2020 – L’antidoto alla psicosi del Corona Virus

In un periodo come questo, in cui ProWein viene rinviato con data da destinarsi e, nonostante le rassicurazioni, anche Vinitaly rischia di saltare, è più che mai importante sottolineare il coraggio di dare vita a manifestazioni che possano suscitare l’interesse del mondo del vino, sfidando la psicosi collettiva del Corona Virus.

L’esempio ci viene da Terre di Toscana, evento organizzato dalla testata Acquabuona, in scena oggi e domani in Versilia a Lido di Camaiaore.

Grande affluenza di pubblico, con una buona percentuale di pubblico giovanile, che ci fa ben sperare per il futuro della cultura enoica nel nostro paese.

Il calo previsto a seguito della psicosi collettiva del virus non c’è stato, o se presente è stato molto contenuto.

Tantissimi i vini in assaggio, quasi 700 di circa 140 aziende.

Per ragioni di praticità vi proponiamo la lista dei nostri migliori assaggi senza commento sugli stessi, ma fidatevi, si tratta di tutti vini che superano i nostri 90 centesimi.

Orcia Riserva 2016 e Frasi 2016 dell’azienda I Capitoni

Chianti Classico 2015 – Castell’in Villa

Chianti Classico Riserva Caparsino 2016 – Caparsa

Brunello di Montalcino Ragnaie V.V. (Vigna Vecchia) 2015 – Le Ragnaie

Rosso di Montalcino 2017, Brunello di Montalcino 2015, Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2015 dell’azienda Il Marroneto

Brunello di Montalcino 2015, Brunello di Montalcino Riserva Gli Angeli 2013 dell’azienda La Gerla.

Brunello di Montalcino Riserva Diecianni 2010 – Le Chiuse

Messorio 2016 e Scrio 2016 dell’azienda Le Macchiole

Vino Nobile di Montepulciano Il Nocio 2016 – Boscarelli

Chianti Classico Riserva Rancia 2017 – Fèlsina

Sterpato 2016 – Varramista

Brunello di Montalcino 2015, Brunello di Montalcino Riserva 2013 dell’azienda Fattoi

Carmignano Riserva Elzana 2016 e Carmignano Riserva Montalbiolo 2016 di Fattoria Ambra

Metodo Classico 2015 – Montellori

Syrah Suisassi 2017 – Duemani

Vino Nobile di Montepulciano Riserva Bossona 2013 – Dei

Pinot Nero Brendino 2016 – Cuna di Federico Staderini

Chianti Rùfina 2016 – Colognole

Brunello di Montalcino 2015 – Poggio di Sotto

Brunello di Montalcino 2015 – Mastrojanni

Vino Nobile di Montepulciano Messaggero 2015 – Montemercurio

Rosso di Montalcino 2018 e Brunello di Montalcino 2015 dell’azienda Lisini

Chianti Classico Riserva 2016 – Monsanto

Chianti Classico Gran Selezione Vigna Vecchia 2016 – Vecchie Terre di Montefili

Brunello di Montalcino 2015 e Rosso di Montalcino 2018 di Tenuta di Sesta

Syrah Apice 2016 – Stefano Amerighi

 

Brunello di Montalcino Vigna del Suolo 2015 – Argiano

 

Chianti Classico Riserva 2016 – Badia a Coltibuono

Brunello di Montalcino 2015 – Fuligni

 

Rosato Toscano Fuori Misura 2019, Percarlo 2016, e Chianti Classico Riserva 2016 dell’azienda San Giusto a Rentennano

Brunello di Montalcino Bramante 2015 – San Lorenzo

Rosso di Montalcino 2018 e Brunello di Montalcino 2015 dell’azienda Sesti

Colli di Luni Vermentino Fosso di Corsano 2018

 

Chianti Classico Gran Selezione San Marcellino 2015 – Rocca di Montegrossi

Cavalli 2015 -Tenuta degli Dei

Chianti Classico 2018 – Riecine

Riecine 2016 – Riecine

In ultimo abbiamo assaggiato in anteprima l’annata 2017 del Sassicaia, che si presenta ricca, strutturata, con frutti rossi e spezie in evidenza, con toni di maturità e di leggera evoluzione. Sospendiamo il giudizio in attesa di poterlo degustare più in là attendendo un maggiore affinamento in bottiglia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

Dall’assaggio alla cieca la classifica dei 10 migliori panettoni di Roma secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia