Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Nuova Bottiglia per la Cuvée Maximum di Ferrari

Il mondo del vino sta cambiando, a velocità inimmaginabile solo qualche anno fa.

Degustazioni, presentazioni, eventi esclusivi vengono sempre più aperti non più solo alla grande platea costituita da operatori del settore e amanti del vino. Oggi la scena è dominata dagli influencer, professionisti del web, persone che riescono a comunicare emozioni tramite i social networks che ormai tutti noi usiamo quotidianamente sui nostri smartphone.

Ferrari ha capito benissimo questa tendenza e ha saputo abilmente farla sua: il 12 settembre ha presentato, presso lo Spazio56 di via Savona a Milano, il nuovo vestito (ossia la bottiglia) della sua Cuvée Maximum. Un progetto ambizioso e curato, che affonda le sue radici nella storia dell’Azienda: la prima produzione di Ferrari, infatti, si chiamava Champagne Maximum Sec, come ricordato dal padrone di casa Matteo Lunelli durante il suo intervento di presentazione.

Ferrari Maximum è un blanc de blancs affinato 36 mesi sui lieviti, un prodotto fresco e fragrante, perfetto per un aperitivo informale e per essere consumato a tutto pasto. Nella collezione Maximum sono anche presenti il Maximum Rosé e il Maximum Demi-Sec.

La presentazione cui abbiamo assistito è stata a dir poco fenomenale, con catering curato Da Vittorio, famosissimo ristorante di Brusaporto (BG) di proprietà della famiglia Cerea. Il food pairing è stato splendidamente animato anche da pizze gourmet, piadine di montagna e polpette. La nota più rilevante, per questi ultimi protagonisti, se la aggiudicano le pizze dei fratelli Salvo di San Giorgio a Cremano (NA), che stupiscono per riuscire nel difficile connubio fra tradizione e tecnica.

Dopo le mirabolanti danze che hanno coinvolto con emozione tutti i presenti, è stata svelata la nuova veste grafica del Ferrari Maximum: una bottiglia molto accattivante e contemporanea, caratterizzata dall’eleganza del bianco/nero in contrasto con una nota passionale dettata dal rosso, da sempre presente nello stemma aziendale.

Di una grande serata ricca di ospiti d’eccellenza (primo tra tutti il Sindaco di Milano Beppe Sala, il quale ha ricordato con gioia i successi di EXPO2015) restano indubbiamente stupore e ammirazione per uno spettacolo fuori dai classici schemi delle manifestazioni enoiche, molto animato e mai banale.

Senza ombra di dubbio un evento esclusivo per un prodotto d’eccellenza.

Un vino da gustare, vivere e condividere, ovviamente con l’hashtag #ToTheMaximum.

avatar
Scritto da

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Ma è giusto pagare l'acqua del rubinetto al ristorante?

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia