Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Campania

Mastroberardino ed il progetto Stilema. Fa il suo esordio uno straordinario Fiano d’Avellino

Novità in casa Mastroberardino. Il nuovo progetto Stilema, che riguarderà un certo numero (una serie limitata) di bottiglie di Fiano, Greco e Taurasi, ci ha veramente convinto.

Citiamo il vocabolario on line della Treccani: stilèma s. m. [der. di stile, sul modello di fonema, morfema, ecc.] (pl. -i). – In stilistica, tratto, elemento di stile che caratterizza uno scrittore, o anche una scuola o un’epoca letteraria: uno s. (grammaticale, lessicale, ecc.) del Petrarca; gli s. linguistici e tonali di Montale. Per estens., riferito a musicisti e artisti e a opere musicali e artistiche: gli s. di Mozart, di Cézanne, o delle sinfonie beethoveniane, del paesaggio leonardesco.

In realtà si tratta del tentativo di raccogliere in alcune etichette l’insieme degli stili di successo di Antonio, padre di Piero Mastroberardino.

Per ora abbiamo potuto assaggiare solo il Fiano, che ci ha letteralmente impressionato:

Fiano d’Avellino Stilema 2015 – Mastroberardino: materia e mineralità sono in evidenza, insieme a toni fumé e ad una bellissima nota iodata. Il lunghissimo finale gioca su note agrumate e di frutta secca. Un vero capolavoro, uno dei Fiano più convincenti che abbiamo mai degustato.

Stilema fiano di Avellino

Approfittiamo per darvi conto anche degli altri vini che abbiamo avuto il piacere di provare:

Nova Serra Greco di Tufo

Greco di Tufo Novaserra 2017: sentori di mandorla e frutta secca si uniscono a ricordi salmastri ed agrumati. In evidenza acidità affilata (tipica del Greco) e materia che lo renderanno un ottimo vino.

Radici Fiano di Avellino

Fiano d’Avellino 2017: fresco, sapido, presenta sentori di frutta gialla e frutta secca ed una spiccata mineralità. Il sorso è avvolgente, dinamico e progressivo.

Radici Taurasi 2012

Taurasi Riserva Radici 2012: note di torrefazione e cioccolato convivono con toni speziati e fruttati. La beva è avvolgente e succosa e lungo e piacevole è il finale di macchia mediterranea.

Taurasi Naturalis Historia 2012

Taurasi Naturalis Historia 2012: citiamo da sito internet dell’Azienda: “Naturalis Historia è un vino ottenuto con uve provenienti da un vigneto di 40 anni della nostra tenuta di Mirabella Eclano. Di grande struttura e longevo, rappresenta l’Irpinia, un territorio antico e tenebroso che Virgilio definì: “Terra gelosa dei suoi tanti misteri”.”

Un Taurasi dal grandissimo carattere che oltre alle caratteristiche note fruttate e speziate, presenta succosità e mineralità, ed una straordinaria chiusura su ricordi balsamici. La struttura poi è incredibile.

 

 

 

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia