Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

deGusto Trebbiano & Food Festival a Trevi: i nostri migliori assaggi di Trebbiano Spoletino nella degustazione alla cieca

Ormai giunta alla terza edizione la manifestazione deGusto Trebbiano & Food Festival inizia a riscuotere sempre maggiore interesse da parte di giornalisti, appassionati e wine lovers.

L’edizione 2019 si sta svolgendo (oggi e domani) nella splendida Trevi.

Questa mattina la stampa si è cimentata nella degustazione alla cieca di una cinquantina di Trebbiano Spoletino.

I banchi d’assaggio con i produttori (27 aziende) saranno aperti anche domani a partire dalle 16.

Nella degustazione alla cieca abbiamo riscontrato una qualità media elevata dei vini in assaggio, seppur con modalità di vinificazione e stili diversi.

Vi evidenziamo quelli che abbiamo reputato eccellenti (che superano i 90/100 nei nostri giudizi):

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Trebium 2018 – ANTONELLI: note di frutta secca, frutti gialli e spezie anticipano struttura, complessità ed un bellissimo finale sapido-iodato.

Trebbiano Spoletino DOC Bagnolo 2018 – CANTINA COLLE MORA: pienezza del sorso, note floreali e minerali sono al centro dell’assaggio, seguite da una piacevolissima scia salina.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Bianco 2018 – FONGOLI: vino realizzato con macerazione che appare fresco, sapido, intenso, strutturato e chiude con ricordi di iodio e di mare.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Figlium 2017 – VALDANGIUS: unisce tensione gustativa a morbidezza glicerica, sapidità ad avvolgenza del sorso.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Campo De Pico 2018 – VALDANGIUS: un vino ancora indietro che tra qualche tempo sarà un capolavoro con i suoi sentori di mandorla, pienezza del sorso ed allungo minerale.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto Anteprima Tonda 2017 – ANTONELLI: sapido, iodato, con evidenti ricordi agrumati e marini. Di grande complessità ed eleganza.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto 2018 – PARDI: materia e profondità di beva si uniscono a freschezza e sapidità ed anticipano un finale su ricordi di frutta secca.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Terra dei Preti 2018 – COLLECAPRETTA: stile e colore da orange wine, ma di quelli buoni con toni agrumati e minerali ed un grandioso finale di macchia mediterranea.

Trebbiano Spoletino DOC Superiore 2017 – CASTELGROSSO: ricordi salmastri per questo vino strutturato, sapido e fresco, che chiude su note speziate e iodate.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Arneto 2016 – TENUTA BELLAFONTE: interessante l’evoluzione di questo vino del 2016, che presenta materia e lunghezza gustativa e che gioca su ricordi di muffa nobile e pietra focaia

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Cantaluce 2018 – COLSANTO – LIVON: slancio minerale, sapidità, complessità e struttura sono in evidenza, insieme ad un piacevole finale iodato.

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Maceratum 2018 – FONGOLI: realizzato con macerazione, ha sentori di spezie, agrumi. Forse è un vino non adatto a tutti tutti, ma ha grandezza di iodio, di sale di mare.

Trebbiano Spoletino DOC Spoleto 2017 – PARDI : sapido, fresco, elegante, complesso, chiude con ricordi di frutta secca.

Bianco Mascherone IGT Umbria 2017 – IL TORRIONE: note floreali e speziate si uniscono a sentori di frutti bianchi ed anticipano una chiusura su toni di nocciola e di vaniglia

Trebbiano Spoletino IGT Umbria Colle Fregiara 2017 – ANNESANTI: mineralità e sentori agrumati anticipano un sorso avvolgente e persistente. Il piacevole finale speziato completa il quadro organolettico.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia