Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

Cocktail ispirati al cinema: drink BESTIONE VERDE (film “The Avengers”) di Simone Mina

Continuiamo il nostro viaggio tra i cocktail ispirati al cinema.

Stavolta vi parliamo del DRINK:  BESTIONE VERDE
(ispirato al film “The Avengers“, di Joss Whedon, 2012)

BARMAN: Simone Mina del Ch 18 87, il Cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma (bar segnalato dall’app Guida ai Migliori Cocktail bar d’Italia di BlueBlazer)

INGREDIENTI:

5 cl VII Hills Italian Dry Gin
1 cl Centerba Enrico Toro 70%vol
1 cl Rucolino Passaro
2 cl sciroppo di zucchero
3 cl lime

Bicchiere: calice
Garnish: peel di cetriolo

 

PREPARAZIONE:
Con la tecnica rolling, versare tutti gli ingredienti nella metà più piccola di uno shaker a due pezzi; riempire la più grande di ghiaccio e lasciar scivolare il drink da un recipiente all’altro con l’aiuto di un colino; ripetere per circa quattro volte. Una volta diluito e raffreddato, versare in un calice colmo di ghiaccio e guarnire con 2 peel di cetriolo arricciati. In caso di ricevimento

Questa la ricetta per proporre il drink per dieci persone: in una punchera con un grande blocco di ghiaccio e un mestolo per il servizio: 50 cl VII Hills Italian Dry Gin, 10 cl Centerba Enrico Toro 70%vol, 10 cl Rucolino Passaro, 20 cl sciroppo di zucchero, 30 cl lime. Preparare il tutto qualche minuto prima dell’arrivo degli ospiti per dare modo al drink di diluirsi avendo cura di dare una rapida mescolata prima di metterlo in tavola, con cetriolo tagliato a losanghe come garnish.

 

ISPIRAZIONE:
Drink ispirato al più forte degli Avengers, Hulk. Un genio della fisica nel gigantesco corpo di un bestione verde, l’unico che riesca a rivaleggiare per intelletto con Tony Stark, ma con l’aggiunta di una montagna di muscoli. Il drink rispecchia appunto questa doppia anima un freschissimo Cocktail stile Punch “con le spalle larghe” che si basa sulla Sequenza di Fibonacci, un’idea nata, come a volte succede, a seguito di una chiacchierata, di notte, con un amico al bancone di un bar.

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia