Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

cocktail ispirati al cinema

Da La Maddalena il DRINK “SQUARCIO” (ispirato al film “La lunga strada azzurra”, di Gillo Pontecorvo, 1957) di Leandro Serra

Continuiamo il nostro viaggio tra i cocktail ispirati al cinema.

Stavolta vi parliamo del DRINKSQUARCIO”
(ispirato al film “La lunga strada azzurra”, di Gillo Pontecorvo, 1957)

BARMAN: Leandro Serra bar manager del The Duke Cocktail Lounge Bar de La Maddalena (OT) e vicepresidente A.I.B.E.S. (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori)

INGREDIENTI:

3 cl rum Centenario
2 cl liquore Strega
0,5 cl Blue Curaçao
5 cl latte di mandorle

Bicchiere: Old Fashioned
Garnish: una violetta commestibile

PREPARAZIONE:
Con la tecnica dello shake&strain, versare in uno shaker il ron Centenario, il Blue Curaçao, il Liquore Strega e infine il latte di mandorla. Shakerare vigorosamente, versare in un bicchiere Old Fashioned e colmare di ghiaccio tritato, in modo da dare la sensazione della spuma del drink che sbatte sugli scogli. Decorare con una violetta commestibile.

ISPIRAZIONE:
Il drink è ispirato al film ‘La lunga strada azzurra’, diretto da Gillo Pontecorvo e tratto dal romanzo ‘Squarciò’, di Franco Solinas. Ispirazione che si lega alla provenienza sarda del barman Leandro Serra, vicepresidente A.I.B.E.S. (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori), che vive e lavora a La Maddalena, dove è ambientata la storia e luogo di origine dello sceneggiatore e scrittore Franco Solinas – cui è dedicato il prestigioso Premio Solinas – e del personaggio principale, Squarciò, interpretato nel film da Yves Montand. E il drink si ispira, a partire dal suo colore blu, simile al mare smeraldo de La Maddalena, a questa storia di un pescatore che fa uso di bombe per pescare, personaggio particolare in quel periodo storico dell’arcipelago, dove il suo modo di lavorare non era ben visto dagli altri pescatori. Il finale del film, come del drink, è un pò amaro, con la morte del protagonista, nel tentativo di recuperare dell’esplosivo per la pesca.

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La Classifica dei migliori Cannonau della Piccola Guida della Sardegna di Vinodabere – Seconda Edizione (assaggi effettuati nel 2019)

News

NELLA CLASSIFICA DEI 10 CAFFÈ PIU’ COSTOSI AL MONDO 4 DERIVANO DALLA MASTICAZIONE DEGLI ANIMALI

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia