Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

cocktail ispirati al cinema

Cocktail ispirati al cinema: drink SUPERTRAMP (film “Into the wild”) di Joy Napolitano

Continuiamo il nostro viaggio tra i cocktail ispirati al cinema.

Stavolta vi parliamo del DRINK: SUPERTRAMP
(ispirato al film “
Into the wild”, di Sean Penn, 2007)


BARMAN: Joy Napolitano, bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma

INGREDIENTI:

6 cl VII Hills Italian Dry Gin
2,5 cl fermentato naturale di salvia e lime*
Top di Acqua Perrier

*Fare fermentare per 5 giorni dei lime privi del succo e foglie di salvia non fresche dentro un barattolo di vetro con un litro d’acqua e 200 grammi di zucchero.

Bicchiere: Collins

Garnish: una foglia di salvia

PREPARAZIONE:

Preparare il drink direttamente nel bicchiere, versando prima il fermentato di salvia e lime a cui si aggiunge il VII Hills Italian Dry Gin, quindi riempire il bicchiere di ghiaccio e finire il drink versando acqua Perrier fino all’orlo e utilizzando una foglia di salvia come guarnizione.

ISPIRAZIONE:
Supertramp, l’alter-ego di Chris, l’uomo che è scappato dalla vita quotidiana per cercare il suo IO fuori dal contesto sociale riconosciuto. Libertà, in qualsiasi parte si trovi, purché si rimanga a contatto con la propria anima: questo è lo spirito essenziale del drink omonimo Supertramp, ispirato al film “Into the Wild”. La libertà è scegliere un gin diverso visto come allontanamento dalle masse copiosamente unite nella mediocrità, l’italiano VII Hills Italian Dry Gin, che utilizza botaniche romane e la scelta del riuso di scarti alimentari per mostrare rispetto al mondo che ci circonda, grazie alla salvia non più fresca e ai lime già spremuti. Il tutto miscelato da Joy Napolitano che chiude il long drink con Acqua Perrier. 

 

Scritto da

Giornalista enogastronomico, una laurea cum laude in Economia e Commercio all'Università La Sapienza di Roma, Responsabile per l'Italia del Concorso Internazionale Grenaches du Monde, Giudice del Concorso Mondiale di Bruxelles e Giudice del Concorso Mondiale del Sauvignon, docente F.I.S.A.R.. Ha una storia che comprende collaborazioni con Guide di settore. Cito solo le ultime : Slow Wine (Responsabile per la Sardegna edizioni 2015 e 2016), I Vini de L'Espresso (vice-curatore e coordinatore nazionale edizioni 2017 e 2018), I Ristoranti d'Italia de L'Espresso (edizioni dalla 2010 alla 2018). Collabora con le testate: www.lucianopignataro.it , www.repubblica.it/sapori ed Epulae. Ha scritto alcuni articoli sul quotidiano "Il Mattino" e su www.slowine.it. Ha una passione sfrenata per quel piccolo continente che prende il nome di "Sardegna", per le sue terre e per la sua gente.

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia