Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

Aziende

PS WINERY : quando la voglia di cambiare vita diventa reatà

Siamo nelle Marche vicini alla città di Ascoli Piceno,a Offida, una giovane azienda , la PS Winery , nata da una chiacchierata tra amici, due uomini con storie diverse, uno medico chirurgo che svolgeva la sua professiione negli USA , dove investiva tutte le sue energie, l’altro un giovane in cerca di nuove idee e di un lavoro che gli possa dare tante soddisfazioni in futuro.
Il primo Stanford  ormai stressato decide di prendersi una pausa dal lavoro per un anno e viene in Italia in cerca di relax e di idee per un futuro migliore.

Qui si iscrive ad un corso  di Slow food a Parma e per puro caso incontra Paolini, diventano amici e durante i mesi successivi si accorgono, mentre parlano la sera davanti ad un buon bicchiere di vino, di avere tanto in comune, l’entusiasmo di fare cose nuove , la passione per la vigna e il vino il fuggire da un mondo frenetico. Ed è proprio da una di queste serate che nasce in loro la pazza idea di far nascere un azienda agricola, consapevoli di non aver una storia alle spalle in questo settore, ma solo tanto tanto entusiasmo.

Si dirigono dapprima in Toscana e vedono che quelle terre cosi vocate alla viticultura hanno prezzi per loro inaccessibili all’acquisto, e poi la concorrenza è agguerrita.

le vigne

Solo allora  Paolini trova il coraggio di fare all’amico Stanford una proposta a dir poco azzardata!

Lui nato nelle Marche lo spinge a lanciarsi in questa bellissima avventura proprio nella sua terra nativa, sa che sarà molto più difficile , le Marche sono poco considerate nel panorama vinicolo nazionale , ma se bisogna lanciarsi in una sfida così spregiudicata quale differenza potra mai fare il luogo dove porre la prima pietra del loro futuro.
Acquistano il terreno in provincia di ascoli Piceno a …….., Terreno che aveva visto solo coltivazioni di erba medica, capiscano da subito che sarà dura, tanto lavoro in vigna, impianti vinicoli completatamente nuovi, poca esperienza ma ciò non li scoraggia.

Il loro primo enologo gli consiglia di impiantare il Bruni 54 e il Syrak , lo fanno ma non contenti piantano anche altri vitigni, il cabernet sauvignon il montepulcianoe il petit verdot .

la cantina

Vicino alla cantina costruiscono un Bed and Breakfast molto confortevole immerso tra i vigneti e la pace delle colline marchigiane, dove Stanford vive per non allontanarsi troppo dalle suo regno.
I primi anni sono una guerra tra i due soci, guerra che si svolge dentro e fuori le vigne, dovuta al tanto lavoro e a i pochi risultati ottenuti, poi pian piano arrivano i primi frutti, la guerra diventa tregua e oggi finalmente pace perchè l’azienda da finalmente i risultati sperati.

Stanford è molto attento sul vino che deve essere  commercializzato, lo lascia riposare in bottiglia per 2- 3 anni, perchè come dice lui, ” il vino va venduto solo quando il consumatore riesce ad apprezzarlo completamente “.

Devo dire che dagli assaggi fatti i risultati si vedono, l’azienda è ancora giovane, deve ancora decidere quale strada seguire sopratutto  su quali  vitigni  puntare, ma ormai il più è fatto.
Ho assaggiato diversi loro prodotti.e di quelli che più mi hanno colpito voglio dare una breve descrizione.

il SYRAH

Syrah 2011 , un vino che colpisce già dall’etichetta,  rimane 2 anni in barrique e tonneau di rovere francese,èoi almeno un anno di affinamento in bottiglia,  se ne producono 800 bottiglie l’anno.
Al naso note di frutta rossa e caffe, in bocca una bella integrazione tra note dolci e amare con un tannino che le sostiene

Cabernet sauvignon 2011 , al naso tanta frutta rossa, in bocca una bella rotondità e morbidezza supportata da un bel tannino , un vino che mostra la tipicità del cabernet.
Fa un anno di tonneau di rovere francese e barrique, poi almeno 2 anni di affinamento in bottiglia.
Viene messo in commercio quando il duo Paolini Stanford lo riterrà pronto , il che vuol dire che può rimanere anche diversi anni in cantina in barba alle politiche economiche di oggi.

Daniele Moroni
foto elaborate da Roberto Fasulo

PSWinery
di Paolini & Stanford
Contrada Ciafone, 63073 Offida AP

tel. 0736 889537

www.pswinery.it

avatar
Scritto da

Ha fondato Vinodabere nel 2014. Laureato in Economia e Commercio specializzazione mercati finanziari, si è dedicato negli ultimi dieci anni anima e corpo al mondo del vino. Assaggiatore internazionale di caffè ha partecipato a diversi corsi di analisi sensoriale del miele, vanta diverse esperienze nell'ambito enologico quali la collaborazione con la guida "I vini d'Italia" de l'Espresso (edizioni 2017 e 2018), e la collaborazione con la guida Slow Wine (edizioni 2015 e 2016).

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica dei migliori 10 Panettoni d’Italia del 2019 secondo Vinodabere

News

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

La ricetta della prelibata ciambella al mosto cotto

Cali di Zucchero

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia