Rimani in contatto con noi

ISCRIVITI

News

La vite centenaria nei pressi di Merano è possibile visitarla in Agosto-Settembre e Ottobre

vite  VERSOALN centenaria

Coloro che nei mesi di Agosto, Settembre e Ottobre si trovano in prossimita di Merano potranno vedere una parte dell’enologia che li porterà indietro neltempo di tanti anni.
I Giardini di Sissi a Merano propongono “Giardini & Vino”, iniziativa dedicata a gourmand ed enoapassionati che decidono di visitare il parco durante il periodo della vendemmia, ripercorrendo la millenaria storia vitivinicola dell’Alto Adige. Ogni giovedì di agosto, settembre e ottobre, gli ospiti potranno immergersi in un suggestivo percorso che li condurrà come prima tappa tra le meraviglie botaniche di Trauttmansdorff.
La visita, focalizzata principalmente sotto l’aspetto enologico, proseguirà al vigneto ed al Tabernaculum, dove è custodita una copia in oro di un vinacciolo di 7000 anni e altri vinaccioli risalenti a circa 2400 anni fa. Dai Giardini di Sissi gli ospiti si sposteranno poi a Prissiano, piccola località a metà strada tra Bolzano e Merano, dove sorge maestoso Castel Katzenzungen, una dimora residenziale che vanta 8 secoli di storia.
Qui, riparata da un antico muro e sorretta dal pergolato del castello, cresce rigogliosa da oltre 350 anni la vite Versoaln, dal 2006 paternità dei Giardini di Sissi. Un tronco di 32 cm di diametro e circa un metro di circonferenza per una pianta da record che oltre ad essere la più antica al mondo è anche la più grande, creando con i propri rami un immenso tappeto verde che si estende per oltre 300 metri. Gli enoturisti avranno l’imperdibile opportunità di degustare il pregiato nettare prodotto dalle uve Versoaln, un vino bianco dai riflessi verdognoli, leggermente fruttato, delicato e dalla spiccata acidità, prodotto in sole 75 – 120 bottiglie ogni anno
Daniele Moroni
fonte ANSA

.

avatar
Scritto da

Ha fondato Vinodabere nel 2014. Laureato in Economia e Commercio specializzazione mercati finanziari, si è dedicato negli ultimi dieci anni anima e corpo al mondo del vino. Assaggiatore internazionale di caffè ha partecipato a diversi corsi di analisi sensoriale del miele, vanta diverse esperienze nell'ambito enologico quali la collaborazione con la guida "I vini d'Italia" de l'Espresso (edizioni 2017 e 2018), e la collaborazione con la guida Slow Wine (edizioni 2015 e 2016).

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia

COMMENTA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La classifica degli 8 migliori panettoni d’Italia del 2018 secondo Vinodabere

News

Il miele biologico dell'ape nera etnea

Gastronomia

La viticoltura eroica della Valtellina: l'azienda Gianatti Giorgio

Aziende

Ma è giusto pagare l'acqua del rubinetto al ristorante?

News

Connect
Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti continui sul mondo dell'enogastronomia